Pelle secca gambe cause e rimedi

Pelle secca gambe: cause e rimedi

Molte donne hanno problemi di pelle secca alle gambe: scopriamo insieme quali sono le cause e i rimedi di questo problema.

Quella della pelle secca alle gambe è una condizione molto diffusa che può avere cause di diversa natura. Di conseguenza, essendoci una moltitudine di fattori che possono portare ad avere la pelle secca o molto secca (xerosi gambe) in queste zone, sono altrettanti i fronti su cui poter agire per correre ai ripari con gli opportuni rimedi.

Cerchiamo di fare chiarezza, soffermandoci per prima cosa sui sintomi più fastidiosi di questa condizione di secchezza alla pelle delle gambe e poi concentrandoci sulle cause e sui rimedi della nonna (e non) da poter attuare per porvi rimedio in modo semplice ed efficace.

Pelle secca gambe con puntini rossi e prurito: i sintomi a cui prestare attenzione

A tutte è capitato almeno una volta di ritrovarsi con la pelle delle gambe secca o molto secca. Il più delle volte si tratta di una condizione passeggera, a cui è facile rimediare apportando la giusta quantità di idratazione alla pelle, ma in altri casi è opportuno intervenire in modo più mirato.

La pelle, infatti, svolge una funzione di barriera molto importante e tutto questo è possibile grazie al trattenimento dell’acqua grazie a molecole lipidiche come le ceramidi. Quando, per via di molti fattori, queste cellule diminuiscono, anche la quantità di acqua trattenuta dalla pelle si riduce e così le sue funzionalità di barriera protettiva.

La mancanza di idratazione è facilmente riconoscibile e non solo dall’esterno. Prima di tutto, si avverte una sensazione di tensione, in quanto sono tante le cellule morte in superficie. Ciò rende la pelle meno tonica ed elastica.

Man mano che la secchezza aumenta, la pelle diventa squamosa e ruvida, con delle screpolature anche piuttosto vistose. Questo avviene perché lo strato superiore della pelle è completamente secco e non ha più la sua elasticità originaria. Pian piano iniziano a staccarsi le prime squame, che formano una sorta di patina biancastra in superficie. Inoltre, la pelle secca delle gambe è anche molto più sensibile: si avverte una sensazione di prurito, più o meno grave a seconda della gravità della secchezza, ed è possibile anche la comparsa di puntini rossi. In questo caso, rivolgetevi subito a un dermatologo perché è altamente probabile che la condizione di secchezza coesista con un’allergia.

Le cause

A questo punto, approfondiamo quali sono le cause più frequenti della pelle secca delle gambe. Cominciamo dai fattori esterni. La secchezza delle gambe di solito peggiora in inverno, a causa di freddo e vento. Anche in estate, però, a causa di un’esposizione al sole troppo prolungata, la pelle delle gambe può rivelarsi particolarmente secca. Infine, l’utilizzo di prodotti cosmetici troppo aggressivi incide negativamente sull’idratazione delle gambe, specialmente in presenza di pelle sensibile o reattiva.

Ci sono anche delle cause interne che possono provocare la pelle secca delle gambe. Tra queste alcune patologie come il diabete e l’assunzione di alcuni farmaci, ma anche una dieta poco equilibrata e l’avanzare dell’età, tutte condizioni che favoriscono la disidratazione della pelle.

I migliori rimedi contro la pelle secca delle gambe

Una volta appurato che la pelle secca delle gambe è dovuta ad una scarsa idratazione, quello di cui c’è bisogno è arricchirla con la giusta quantità di lipidi e ceramidi, per impedire alla pelle secca di continuare a disidratarsi. A questo proposito, è fondamentale scegliere una crema idratante corpo adeguata.

L’ideale è scegliere cosmetici dalla texture ricca e corposa ma facilmente assorbibile, in modo tale da riuscire a essere costanti con l’applicazione e l’utilizzo del prodotto. Il rischio, quando si sceglie una crema corpo molto consistente, infatti, è che la texture non si assorba velocemente e questo può disincentivare chi la utilizza a continuare con questa buona abitudine.

Prima di applicare la vostra crema corpo nutriente, ricordatevi di fare uno scrub. L’esfoliazione è molto importante e rimuovere le cellule morte è un primo fondamentale step per avere una pelle idratata e luminosa. Effettuate lo scrub almeno 1 volta a settimana, scegliendone uno già pronto o preparandolo da solo in casa: basta mescolare una manciata di zucchero o di sale grosso con una base oleosa (dall’olio di mandorle all’olio di oliva) per ottenere uno scrub efficace, non troppo aggressivo ma adeguatamente esfoliante e al contempo nutriente.

I rimedi della nonna, completamente naturali

In alternativa, potete utilizzare anche dei rimedi naturali e applicare sulla pelle degli oli nutrienti, idratanti ed emollienti completamente green. Sono ottimi e funzionali allo scopo l’olio di mandorle dolci e l’olio di Argan. L’olio di mandorle, in particolare, svolge anche un’efficace funzione elasticizzante ed è un toccasana anche contro le smagliature. Un altro ingrediente molto idratante è il burro di karitè. In generale, oli e burri sono adatti alla cura della pelle gambe secca, mentre creme corpo troppo leggere o in gel rischiano di rivelarsi poco funzionali Attenzione: ciò non vale per il gel d’aloe vera! Pur essendo di veloce assorbimento e molto leggero sulla pelle, il gel d’aloe è un ingrediente naturale molto efficace contro la secchezza.

Per un trattamento d’urto completamente casalingo, provate anche l’olio di oliva. Naturalmente, il consiglio è di applicarlo sulla pelle secca delle gambe e lasciarlo assorbire a mo’ di impacco, risciacquando poi il tutto sotto la doccia per eliminare i residui oleosi che rischierebbero di macchiare i vestiti. Un’altra soluzione è quella di miscelare qualche goccia d’olio di oliva alla vostra crema corpo abituale, in modo da renderla molto più corposa e nutriente.

Anche l‘olio di cocco è un valido rimedio contro la pelle secca delle gambe. Questo olio si presenta sotto forma solida, come fosse un burro molto denso, ed è di facile reperibilità oltre ad avere un costo davvero irrisorio.

Considerazioni finali

Mettere in atto questi piccoli escamotage e portarli avanti con costanza nella propria beauty routine è sicuramente d’aiuto e fa la differenza. La soluzione al problema della pelle secca è solitamente maggiore idratazione. In alcuni casi, però, è fondamentale chiedere aiuto a un esperto quando il problema persiste e non migliora. Specialmente se vi ritrovate con un prurito molto insistente e con puntini rossi, non sottovalutate il problema e consultate un dermatologo che possa darvi le giuste indicazioni.



Tendenza Clean Beauty 2020
Skincare

Tendenza Clean Beauty 2020

Come prolungare l'abbronzatura consigli e prodotti
Skincare

Come prolungare l’abbronzatura: consigli e prodotti

Skincare post estate, come mantenere l'abbronzatura
Skincare

Skincare post estate, come mantenere l’abbronzatura

Biorivitalizzazione, quali sono gli effetti collaterali
Skincare

Biorivitalizzazione, quali sono gli effetti collaterali

Ceretta a caldo o ceretta a freddo Differenze, pro e contro
Skincare

Ceretta a caldo o ceretta a freddo? Differenze, pro e contro

Acido ialuronico e filler si possono fare d’estate
Skincare

Acido ialuronico e filler: si possono fare d’estate?

Skincare

Solari light touch per un effetto pelle nuda

Skincare routine ideale per la pelle grassa
Skincare

Skincare routine ideale per la pelle grassa

Ceretta a caldo o ceretta a freddo Differenze, pro e contro
Skincare

Ceretta a caldo o ceretta a freddo? Differenze, pro e contro

Ceretta a caldo o ceretta a freddo? Rispondiamo a questa domanda analizzando le differenze, i pro e i contro di entrambe.

Leggi di più