Dolphin Skin, come ottenere una pelle più luminosa

Dolphin Skin, come ottenere una pelle più luminosa

La dolphin skin è l’ultima tendenza in fatto di make-up: ecco come ottenere una pelle luminosa, levigata, dall’effetto quasi bagnato

Dolphin skin: il trend per una pelle luminosa e levigata. E’ l’ultima tendenza in fatto di make-up

Dolphink skin: cos’è

La dolphin skin è l’ultima tendenza in fatto di make-up: si ispira alla pelle dei delfini, lucida e bagnata, quando escono dall’acqua. Ecco, la doplhin skin è proprio questo: riprodurre, attraverso un trucco ben studiato e preciso, questo effetto, per ottenere una pelle luminosa e levigata. Per farlo, bisogna utilizzare i prodotti giusti e seguire un rituale ben preciso, altrimenti si rischia di combinare un pasticcio. Questo trend impazza su Instagram e sta spopolando tra le star dello spettacolo. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come ottenere una pelle più luminosa.

Chi ha inventato la dolphin skin

A lanciare questa nuova tendenza in fatto di skincare è stata la make-up artist delle star, Mary Phillips (che si occupa del trucco delle sorelle Kardashian). La sua creazione, però, è diventata in breve tempo virale, soprattutto sui social, dove l’hashtag #dolphinskin sta spopolando. Questa mania si è diffusa praticamente in tutto il mondo e i tutorial su Youtube e su Instagram per come realizzare questo effetto sulla pelle sono ormai centinaia. La dolphin skin, per la sua popolarità, rientra di diritto tra le tendenze trucco autunno-inverno 2020-2021 e vi farà sicuramente innamorare.

La dolphin skin, una pelle particolare

Come avrete capito, la dolphin skin è una pelle particolare: la traduzione letterale del termine è “pelle di delfino”. Come suggerisce il nome stesso, quindi, la dolphin skin è una tecnica di make-up che ha portato la luminosità della pelle ai massimi livelli. Ci si riferisce, quindi, a una particolare condizione della pelle che, tramite i giusti prodotti e la loro corretta applicazione, risulterà levigata, riflettente e con un effetto quasi bagnato, proprio come la pelle dei delfini quando escono dall’acqua. Si punta principalmente sul viso, qualunque sia il vostro tono di carnagione, ma in realtà questo effetto può essere applicato su tutto il corpo per brillare dalla testa ai piedi proprio come un delfino. Soprattutto in estate, quindi, questa tecnica può essere utilizzata su altri punti del corpo (per esempio le gambe) per apparire più luminose. Con questo effetto, la pelle risulterà traslucida, come bagnata da gocce di rugiada.

L’effetto dolphin skin

Questa tipologia di effetto trasmette subito un senso di freschezza e vivacità, perfetta per la stagione estiva, ma anche per la stagione autunnale e invernale: grazie a questa tendenza, infatti, illuminerete il vostro viso anche nelle fredde e buie giornate invernali, quando l’abbronzatura lascerà piano piano spazio a colori più chiari e pallidi. Perfetta quindi in estate per esaltare la pelle abbronzata, ma ideale in inverno per ravvivare la carnagione: per ottenere una buona dolphin skin non dovrete spendere centinaia di euro in prodotti di make-up. E state tranquille: l’effetto finale vi sorprenderà e realizzerete dei selfie spettacolari!

Adatta a tutte?

Prima di vedere passo passo come si realizza una perfetta dolphin skin chiariamo una cosa: questa tendenza non va bene per tutti i tipi di pelle. Questo effetto potrebbe risultare troppo pesante per chi ha già una pelle mista o grassa, con la tendenza a diventare troppo lucida: la stratificazione di determinati prodotti potrebbe infatti creare un effetto “unto” più che luminoso. Se volete provare, nonostante la vostra pelle sia grassa, fatelo pure, ma attenzione perché il rischio è dietro l’angolo.

Non dimenticare la skincare

Per ottenere una dolphin skin perfetta non si può prescindere da una skincare perfetta! La base parte proprio da una buona pulizia del viso: la condizione di partenza della pelle è molto importante per ottenere un buon risultato finale. Non dimenticarti quindi di togliere il trucco la sera, utilizzando un detergente per pulire a fondo la pelle. E utilizza una crema idratante sia la sera, prima di andare a letto, sia la mattina, prima di iniziare la giornata lavorativa. Ricapitoliamo quindi i passaggi per effettuare una pulizia del viso ideale.

La pulizia del viso

Prima di realizzare l’effetto dolphin skin, pulite in modo profondo e accurato la pelle del viso. Effettuate una doppia detersione: partite con un detergente a base oleosa, poi procedete con un secondo detergente, questa volta a base d’acqua. Già effettuando questa doppia detersione, vedrete che la pelle del viso risulterà più luminosa. Prendete poi il tonico, per amplificare l’effetto illuminante e rendere l’incarnato ancora più brillante. Infine la crema viso: scegliete una texture idratante, meglio ancora se con formula energizzante. E se avete tempo, prima di dedicarvi al trucco, rilassatevi (e rilassate la pelle del viso) con una maschera idratante e illuminante. In commercio ce ne sono di diversi tipi, anche economiche ma molto efficaci.

La dolphin skin per il viso

Capiamo ora come realizzare la dolphin skin per il viso. Per la base dimenticatevi del fondotinta, della cipria e di tutti quei prodotti opacizzanti che avete nel beauty: scegliete una BB cream, una Cc cream o una crema colorata idratante. Realizzando la base in questo modo, otterrete una maggiore idratazione e un effetto umido sin da subito. Bisogna poi illuminare: utilizzate un illuminante liquido da applicare in abbondanza sugli zigomi, sul ponte del naso e sull’arcata delle sopracciglia, ma anche sul collo e sul décolleté, se indossate un vestito più scollato. Dopo l’illuminante liquido, passate al blush liquido o in crema: mettetene qualche goccia sulle gote e poi sfumate. Per fissare il trucco e garantire una lunga tenuta, spruzzate dello spray fissante, che donerà anche l’ultimo tocco di lucentezza. Per completare il make-up, passate a labbra e occhi. Non c’è una regola, ma in questo caso l’ideale è un trucco occhi naturale e per le labbra solo un velo di gloss nude.

Per il corpo

Se volete realizzare la dolphin skin anche sul resto del corpo, i passaggi sono semplici. Per la zona di spalle e clavicole e sulla scollatura potete usare la tecnica illustrata in precedenza, utilizzando gli stessi prodotti applicati sul viso. Per la gambe e le braccia, invece, vi basterà massaggiare con dell’olio, tipo olio di argan o olio di mandorle. In questo modo, non solo idraterete la pelle in profondità, ma avrete anche l’effetto lucido desiderato sul resto del corpo.



Siero, efficace alleato anche per il corpo
Skincare

Siero, efficace alleato anche per il corpo 

Microneedling cos'è, costo e controindicazioni
Lifestyle

Microneedling: cos’è, costo e controindicazioni

Pelle secca gambe cause e rimedi
Skincare

Pelle secca gambe: cause e rimedi

Tendenza Clean Beauty 2020
Skincare

Tendenza Clean Beauty 2020

Come prolungare l'abbronzatura consigli e prodotti
Skincare

Come prolungare l’abbronzatura: consigli e prodotti

Skincare post estate, come mantenere l'abbronzatura
Skincare

Skincare post estate, come mantenere l’abbronzatura

Biorivitalizzazione, quali sono gli effetti collaterali
Skincare

Biorivitalizzazione, quali sono gli effetti collaterali

Ceretta a caldo o ceretta a freddo Differenze, pro e contro
Skincare

Ceretta a caldo o ceretta a freddo? Differenze, pro e contro

Makeup leggero per coprire l'acne
Make up

Makeup leggero per coprire l’acne

Make up leggero per coprire l’acne: i segreti per evitare l’effetto ‘mascherone’ e gli step fondamentali per ottenere una pelle liscia

Leggi di più