Shampoo colorante: la colorazione diventa facile

Comodo e veloce, lo shampoo colorante permette di colorare i capelli in pochi secondi, ottenendo un colore che scompare dopo 8 settimane.

Shampoo colorante: cosa sapere
Shampoo colorante: cosa sapere.

Se hai voglia di cambiare il colore dei tuo capelli, senza però stravolgere troppo il tuo look e soprattutto con la possibilità di tornare sempre indietro, puoi optare per lo shampoo colorante. Un prodotto che consente di rinnovare la capigliatura in modo meno permanente rispetto alle tinte normali.

Lo shampoo colorante infatti è una colorazione temporanea formata da delle piccole molecole coloranti che penetrano nella cuticola del capello, colorandolo solo all’esterno senza modificarne i pigmenti naturali. Inoltre si tratta di un tipo di colorazione senza ammoniaca o perossido, proprio per questo il colore che abbiamo ottenuto svanisce dopo 6 o 8 lavaggi senza lasciare residui o tracce. Ne esistono di diverse marche con colorazioni diverse più o meno intense a seconda della composizione.

Ma il bello dello shampoo colorante è senza dubbio il fatto che permette di osare, testando colori nuovi, sfumature e nuance inedite senza la paura di rovinare i capelli, né il terrore di non poter tornare indietro.

Hai voglia di stravolgere il tuo stile e vuoi provare come staresti mora? Basta un shampoo colorante per una chioma nero corvino che ti darà un tocco dark. Sognavi da sempre un bel biondo platino, ma non hai mai voluto osare per paura di pentirtene? In pochi tocchi ti sentirai come Paris Hilton. Poi, se il risultato ottenuto non ti piacerà, al massimo dopo qualche shampoo ritroverai i tuoi capelli com’erano prima.

Anche se lo shampoo colorante non contiene ammoniaca ciò non vuol dire che al suo interno non ci siano componenti chimici. I prodotto coloranti infatti, anche quando sono delicati, contengono comunque delle sostanze chimiche che agiscono sui capelli.

Per questo motivo quando acquistiamo lo shampoo colorante dovremmo fare molta attenzione agli ingredienti della formulazione ed evitare quelli che contengono zolfo, xilene solfonato di ammonio, solfuro di selenio, TEA-dodecilbenzene e il solfonato Olefin di sodio C14-16.

Fra le marche di shampoo colorante troviamo Movida di Garnier che offre una colorazione tono su tono ed una texture fruttata che tinge i capelli per 8 settimane.

La gamma Colorista di L’Oreal Paris è invece il prodotto dell’azienda francese, che dura dai 2 ai 20 shampoo a seconda del colore scelto. Esso colora delicatamente i capelli, nutrendoli grazie alla sua tecnologia Chroma-cream.

In Gravidanza

Durante la gravidanza è fondamentale proteggere l’embrione utilizzando solo prodotti per la colorazione dei capelli molto più delicati.

Anche se lo shampoo colorante potrebbe sembrare una buona soluzione è meglio evitarlo perché contiene comunque delle molecole di ammoniaca, utilizzate come diluenti dei pigmenti coloranti. Per questo motivo potrebbero rivelarsi dannose sia per il bambino che per la donna. Meglio optare per le tinte all’hennè, che durano poco e sono delicate.


Vedi altri articoli su: Capelli colorati | Hairstyle |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *