NYFW: tendenze capelli per la primavera/estate 2015

Quale sarà la nuova tendenza in fatto di hairstyle per la PE 2015? Direttamente dalla New York Fashion Week arrivano le prime proposte: dallo stile minimal chic al boho-glam e il neo-hippie, le linee si fanno essenziali e naturali

Chic e minimal, boho glam e classico o neo-hippie e ultra-moderno, ecco un assaggio del beauty trend per la stagione primavera-estate 2015, direttamente dalla NYFW
Chic e minimal, boho glam e classico o neo-hippie e ultra-moderno, ecco un assaggio del beauty trend per la stagione primavera-estate 2015, direttamente dalla NYFW
  • Chic e minimal, boho glam e classico o neo-hippie e ultra-moderno, ecco un assaggio del beauty trend per la stagione primavera-estate 2015, direttamente dalla NYFW
  • Capelli sciolti e ribelli per Desigual, con un accessorio che non passa inosservato: una corona di fiori dai toni vivacissimi.
  • Adriana Lima è stata l'ambasciatrice della nuova collezione Desigual,
  • Il particolare capello raccolto è tenuto in ordine da un accessorio street nuovo: la visiera larga portata all'indietro
  • Anche per Mara Hoffman il capello deve essere domato da un accessorio, purché sia un cappello con visiera in pendant con l'abito
  • Per la collezione BCBGMAXAZRIA il capello si fa
  • Se i capelli sono portati naturali, con una riga leggermente decentrata per ricreare lo stile carefree, il make up lo è altrettanto: un mood boho-glam che si accende di un rosa pallido solo sugli zigomi
  • Karen Gallo propone la riga centrale, con capelli lisci e lunghi che scendono morbidi sulle spalle
  • Riga centralissima, capello tirato e lucido anche per meden, con un finish luminoso su tutto il viso
  • Anche la stilista canadese Tanya Taylor ha scelto per la PE 2015 uno styling con riga centrale e capelli dritti portati lucidissimi dietro le orecchie.
  • La riga è centralissima anche per Wes Gordon, con un raccolto composto e lucidissimo, dalle reminiscenze zen, per una donna raffinata e mai volgare
  • Per la PE 2015 Tadashi-Shoji sceglie uno styling classico, con riga centrale nella parte anteriore e capelli luminosi.
  • La donna di Alexander Wang per la PE 2015 è sportiva, ma con una nota iper-femminile. I capelli sono tiratissimi a partire dall'attaccatura e molto lucidi, proprio per ricreare l'effetto
  • Guido Palau per Redken definisce il raccolto con coda bassa della collezione Alexander Wang così:
  • Suno: i capelli sono tiratissimi e lucidi, per poi essere raccolti dietro con una treccia complessa
  • Radici ad
  • Radici all'indietro ad effetto
  • Wes Gordon, il raccolto è lineare e tiratissimo, con una coda bassa liscia e lucida. Il tocco in più? Accenti argentati su tutta la lunghezza e sul fermaglio di chiusura.
  • Tadashi Shoji propone per la PE 2015 un raccolto preciso e composto, con capelli tiratissimi alle radici e chignon al confine da stile bon ton e atmosfere zen grazie all'aggiunta di una preziosa treccia, il vero must per la prossima stagione.
  • Tadashi Shoji, particolare chignon con treccia per un tocco di romanticismo in più
  • Tome: la treccia ritornerà ad essere il must anche per la PE 2015. Qui la modella mostra una fishtail bassa, semplice e ordinata, a tre ciocche, uno styling strutturato e chiuso da una ciocca di capelli fatta girare attorno all'elastico, per un risultato raffinatissimo
  • Il raccolto basso di Suno consiste in una serie di fishtail intrecciate tra loro creando una struttura spessa e complessa.
  • Dannijo propone un raccolto basso posteriore con una coda urban fermata per metà da una breve fishtail.
  • Raccolto complesso per Dannijo: l'hair stylist Rodney Cutler è stato ispirato dalle atmosfere tribali della collezione, creando una bellissima fishtail terminante con una coda dallo stile urban modern.
  • Mara Hoffman, particolare capelli raccolti: la treccia è destrutturata
  • Cure circuit: la treccia è laterale e lasciata molto morbida con ciocche libere, per un effetto naturale e volutamente spettinato
  • Cute circuit, particolare treccia laterale destrutturata
  • Degen, particolare treccia a cerchietto
  • Stella Nolasco, particolare capelli: nella parte anteriore sono raccolti in due trecce olandesi che confluiscono nella parte bassa posteriore
  • Nella parte posteriore un intreccio di fishtail si unisce formando uno chignon: una scelta classica e raffinata
  • Marissa Web: la treccia sarà un must per la PE 2015
  • Preparazione per l'hairstyle nel backstage di Marissa Web
  • TRESemme in occasione della collezione Marissa Web ha creato due diversi styling con treccia: questa è la versione Pompadour, con ciuffo anteriore cotonato e voluminoso, ciocche lasciate libere e tre trecce: due laterali olandesi e una centrale francese a spina di pesce.
  • La treccia Pompadour a cinque ciocche è stata poi fissata con la Body Foaming Mouse e il Body Hair Spray di TRESemme.
  • Okpo per la PE 2015 propone vere e proprie strutture architettoniche intrecciate
  • Anche per Okpo il must per la PE 2015 sarà la treccia, ma un tocco artistico in più: vere e proprie ramificazioni sul capo.
  • Nel backstage della sfilata Desigual c'era anche lei, la modella, blogger e socialita Olivia Palermo, che ancora una volta ha preceduto le mode: sfoggiava infatti due trecce laterali raccolte dietro in uno chignon molto bon ton, raffinatissima come sempre!
  • La visiera portata all'indietro diventa un nuovo must have in fatto di accessori

Il sipario sulla New York Fashion Week si è aperto ormai da qualche giorno e le prime proposte in fatto di make up e hairstyle non hanno tardato a comparire sulle passerelle della Mercedes-Benz Fashion Week.

Tra ritorni nostalgici e veri e propri colpi di testa, le scelte degli stilisti per la P/E 2015 ricadono su linee pulite ed essenziali: raccolti basic dove la treccia nelle sue più stravaganti varianti ritorna ad essere la protagonista indiscussa sulla scena, e in alcuni casi i capelli vengono costretti in vere e proprie sculture inestricabili, per poi concedersi un’unica variante sciolta e scomposta domata da accessori colorati e floreali.

A spiga, francese, a lisca di pesce: a tutta treccia!

Già protagonista indiscussa della scorsa stagione, la treccia non ha proprio intenzione di andare in vacanza per la PE 2015. Anzi, la fishtail già così tanto in voga si arricchirà di preziose varianti e dettagli tra linee essenziali e strutture tanto complesse da risultare vere e proprie opere architettoniche. Se siete delle inguaribili romantiche, la hairstylist Jeanie Syfu di Tresemme per Marissa Webb propone una treccia a cinque ciocche lasciata molto morbida, con qualche capello sciolto sul viso, per dare quel tipico effetto “spettinato” e creare uno stile naturale ma très chic. Gli stilisti Peter Som e Tome preferiscono invece la versione classica, una fishtail grafica e pulita che diventa lucidissima con l’aggiunta della cera modellante. Ma non è tutto qui: la treccia si moltiplica e si incastona in vere e proprie opere d’arte. Basta dare un’occhiata alla seconda proposta di Tresemme per Marissa Webb, la treccia con ciuffo Pompadour, costituita da due trecce olandesi laterali unite da una treccia francese centrale con attaccatura molto cotonata e voluminosa. Suno azzarda una treccia a gabbia tiratissima sul davanti e molto lucida, per un effetto super glossy mentre per Mara Hoffman va portata completamente destrutturata.Per le sorelle Okpo le trecce sono una reminiscenza della cultura africana, con vere e proprie ramificazioni in testa… quando si dice, avere un diavolo per capello!

Uno a zero… riga al centro!

Lasciate perdere frangette piene o sfilate, righe laterali e ciuffi più o meno voluminosi, la parola d’ordine per la PE 2015 è… riga al centro! Su capelli dritti e sciolti, lucidissimi ovviamente, in stile neo-hippie come propone Gallo, o su un raccolto con coda bassa, con un mix di accenni zen e tribali, come per Tadashi Shoji, Wes Gordon e Dannijo, la riga cade rigorosamente al centro, per un look preciso e moderno. Unica eccezione alla regola? Il capello tiratissimo all’indietro e lucidato con gel o cera modellante, per un effetto “bagnato” come se appena usciti dall’acqua, senza alcuna riga, questa la proposta di Alina German, Suno, Peter Som e Alexander Wang.

Accessori Super Glam

E per le affezionate del capello sciolto e ribelle? Niente paura, basta arricchirlo con l’accessorio giusto! Via libera alle tiare e alle ghirlande con i fiori, in stile donna tahitiana, vere e proprie composizioni floreali da sfoggiare con disinvoltura come propone Desigual. Il berretto con visiera si fa ampio e più femminile se abbinato all’outfit del giorno, questa la proposta di Mara Hoffman, mentre la visiera ampia e portata all’indietro di Detacher sembra già dettare legge.


Vedi altri articoli su: Fashion Weeks | Hairstyle | New York Fashion Week | Trend |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *