Intervista a Mikeligna, la regina della nail art

Che unghie andranno di moda per questa SS 14? Come tenerle sempre in ordine? Ce lo dice Mikeligna, YouTuber, conduttrice del programma Nail Lab e docente presso la Pupa Nail Academy

Mikeligna

Michela Parisi, in arte Mikeligna, con oltre 94 mila iscritti al suo canale, è la nail artist più famosa di YouTube, ma non solo. Chi non bazzica il mondo del web la conoscerà per Nail Lab, il programma di Real Time (canale 31 del digitale terrestre) giunto ormai alla seconda edizione dove ogni sabato Mikeligna dà consigli di stile in fatto di unghie. Con lei, il make-up artist di Pupa, Giorgio Forgani, dove insieme ricreano look ispirati a quelli delle grandi star hollywoodiane. E dopo i consigli, la vera novità della nuova edizione di Nail Lab: il contest in studio, dove due ragazze selezionate si sfidano a colpi di smalti, basi, top coat e tanta fantasia. A decretare la vincitrice è proprio Mikeligna, che assegnerà come premio un kit di bellezza. 27 anni a giugno, Mikeligna ha già scritto un libro (Nail art. Mani curate, uniche e mai banali, edito da Rizzoli) e vanta un’importante collaborazione con la Pupa Nail Academy: ce lo ha raccontato lei stessa negli studi milanesi di Discovery dove l’abbiamo incontrata…

Il mondo del beauty è piuttosto ampio, come mai ha scelto il settore della nail art?
Da piccola amavo molto disegnare, e con la nail art riesco a combinare entrambe le passioni: da una parte mi prendo cura di me stessa – e avere le mani curate, si sa, oggi è importantissimo –, dall’altra porto avanti l’amore per il disegno che, con gli impegni di tutti i giorni, oggi è diventato il mio lavoro. Inoltre mi diverte molto.

Di cosa ti occupavi prima di diventare Mikeligna?
Studiavo economia ed ero impiegata in un’azienda. Mi occupavo di amministrazione e contabilità. Insomma, facevo tutt’altro.

Quando hai deciso di aprire il tuo canale YouTube?

Mikeligna
La nail artist Michela Parisi, in arte Mikeligna, posa con una manicure minimalist
Inizialmente mi sono iscritta solo per poter seguire e commentare Clio Make Up. In seguito ho conosciuto altre persone, di alcune sono diventata amica, ho scoperto altre tutorialist: insomma, si è creato un circolo che mi ha fatto venire voglia di fare parte attivamente di questo mondo. Ho iniziato a fare alcuni video come passatempo, dopo il lavoro, ma mai avrei pensato di stravolgere così la mia vita, né mi aspettavo un successo del genere.

Da qualche anno hai iniziato una collaborazione con Pupa Nail Academy: di cosa si tratta?
È una scuola online dove cinque ragazze, compresa me, realizzano tutorial di nail art che vengo poi caricati nelle pagine Pupa. Siamo cinque ragazze totalmente diverse e che proprio per questo per fortuna vanno molto d’accordo (e ride, NdR). L’idea è vedere come diverse persone con stili differenti possano dare vita a risultati così disparati. Il mio ruolo è quello di docente minimalista, per cui eseguo delle accent manicure (si tratta di una manicure monocromatica in cui l’anulare viene smaltato con una diversa tonalità o impreziosito con qualche disegno o brillantino, NdR). La nail art di Soffio di Dea, per esempio, la quale è docente di belle arti, sono più appariscenti.

Mikeligna Nail Lab
Mikeligna ammira le nail art delle concorrenti di Nail Lab: la vincitrice si aggiudicherà un kit di bellezza firmato Pupa

Come è nata la collaborazione con Real Time?
Molto semplicemente: Pupa ha avuto l’idea del programma, ne ha discusso con Discovery, hanno proposto me ed io ho accettato. Così è nato Nail Lab.

Si dice che le mani siano il miglior biglietto da visita: cosa bisogna fare o non fare per avere mani sempre perfette?
Le mani devono essere sempre curate perché parlano di noi, ancora prima della voce. Innanzitutto, fondamentale è l’idratazione. Che siano smaltate oppure no non importa, ciò che conta è lo smalto non sia mai sbeccato perché dà immediatamente l’idea di trasandato. Personalmente, consiglio sempre di prendere le mode con le pinze: va bene seguirle, ma solo se ci rispecchiano realmente. Se eseguiamo una nail art che è in voga ma in realtà non ci rappresenta, automaticamente le persone lo capiscono.
Tra le cose da evitare, mettere e togliere lo smalto tutti i giorni non va affatto bene: so che ci sono ragazze alle prime armi che lo fanno, ma questo indebolisce tantissimo le unghie. Inoltre, bisogna sempre utilizzare prodotti di buona qualità; in caso contrario le unghie ne risentono subito. Da non sottovalutare la questione limatura: è necessario limarle in modo corretto, vale a dire in una direzione soltanto senza fare avanti/indietro: in questo modo l’unghia non si scalda e quindi non si sfalda.

Esiste la nail art perfetta?
Certamente, ed è quella che rispecchia la nostra personalità. Anche solo un brillantino, un puntino, uno smalto monocolore: l’importante è che dica chi noi siamo veramente.

Chi detta le tendenze in questo campo?
I must have arrivano dalle passerelle delle varie fashion week. Come dicevo precedentemente, seguire la moda non è un male: fondamentale è però seguire la nostra moda, ispirandosi e stando bene con se stesse.

Mikeligna Nail art
Mikeligna prepara una Nail art insieme a una concorrente

Cosa andrà di moda questa estate?
Come ogni spring-summer, a farla da padrone saranno i colori pastello, il bianco gesso e le tinte fluo, che con le mani abbronzate danno quel tocco in più. A differenza delle stagioni passate, mani e piedi non saranno di un solo colore ma a contrasto con nuance complementari, come il giallo (molto in voga in questa primavera-estate 2014) e il viola.

E per la prossima fall-winter?
Ancora non c’è un colore predominante. Sicuramente si tratterà di colori autunnali variati di qualche tono rispetto alle stagioni passate. Sono quasi certa che andrà molto l’ottanio, eletto colore dell’anno.

Hai più volte dichiarato che uno dei tuo sogni è fare la nail art ad Angelina Jolie. Quale altre star sogni di imbellettare?
Ce ne sono tante, perché ognuna ha la sua personalità. Tra tutte, sogno Victoria Beckham o Lady Gaga. Quest’ultima, così estrosa, ha uno stile tutto suo: per cui largo alla fantasia e su ogni unghia una nail art differente!

Un libro, il progetto con la Pupa Nail Academy e Nail Lab con Real Time: cos’altro ti aspetti dal futuro?
Ad essere sincera non mi aspetto nulla: tutto questo mi è capitato, per così dire, per caso. Ho lasciato il mio lavoro, ho seguito l’accademia per prendere il titolo, e mi concentro sul presente, cercando di migliorarmi giorno dopo giorno. Mi impegno al massimo sui progetti a breve termine, mi godo il presente… E per il futuro si vedrà!


Vedi altri articoli su: Manicure | UnaDONNA Lo Sa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *