Acido ialuronico per le rughe al viso: pro e contro

Acido ialuronico per le rughe al viso: pro e contro

La sua efficacia è indiscutibile ma è bene usarlo nel modo giusto. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull'acido ialuronico.

-
16/12/2019

L’acido ialuronico è tra i componenti più rinomati presenti nelle formulazioni cosmetiche di ultima generazione, in particolare è protagonista assoluto dei prodotti antiage per il viso. Senza dubbio si tratta di un ingrediente dalle straordinarie proprietà idratanti, naturalmente presente nel nostro corpo, in particolare nella pelle ma anche nella maggior parte dei tessuti connettivi.

L’acido ialuronico ha l’incredibile capacità di trattenere l’umidità nell’epidermide, mantenendola proprio per questo elastica, liscia e idratata. Grazie alla sua azione, assicura alla pelle il giusto livello di idratazione e favorisce la spontanea produzione di collagene. Con il passare degli anni, il corpo perde la capacità di produrre acido ialuronico e questo meccanismo tipico dell’avanzare dell’età, è alla base dell’insorgere di rughe e segni di espressione. A mano a mano che la cute perde acido ialuronico diventa progressivamente meno elastica e soda e inizia ad apparire meno tonica e giovane. Questo è il motivo per cui la gran parte dei cosmetici antiage sfrutta le proprietà dell’acido ialuronico per integrarne la naturale presenza nell’epidermide e sopperire alla sua mancanza progressiva nel tempo.


Leggi anche: Acido ialuronico alle labbra: le iniezioni sono permanenti?

Ecco a cosa fare attenzione

Creme, gel e sieri a base di acido ialuronico sono molto diffusi e facili da reperire e possono entrare a far parte della beauty routine quotidiana di ogni individuo. Tutti sono concepiti per svolgere un’azione rassodante, riempitiva e tonificante, dal particolare effetto filler.

Per la sua capacità di trattenere l’acqua, l’acido ialuronico agisce infatti come vero e proprio riempitivo, ridensificando la trama della pelle disidratata in corrispondenza di segni di espressione e piccole rughe del viso e facendo apparire da subito l’epidermide più distesa e tonica. Più acido ialuronico più idratazione, quindi, ma non sempre i prodotti con la più alta percentuale di questo prezioso ingrediente sono quelli che garantiscono la massima efficacia.

Sebbene sia un elemento ben tollerato, perché naturalmente presente nell’organismo, l’acido ialuronico, se usato con troppa frequenza o in modo eccessivo, può talvolta provocare arrossamenti ed è quindi importante scegliere con cura il prodotto migliore per le proprie esigenze, rispettando il tipo di pelle specifico ed evitando formulazioni troppo aggressive. In generale, comunque, non è l’acido ialuronico in sé a provocare intolleranze, ma la presenza nei cosmetici in cui è contenuto, di altre sostanze che potrebbero causare reazioni.

Il prodotto perfetto

Un ottimo trattamento da provare è Mineral 89, con acido ialuronico di Vichy, da applicare mattina e sera per idratare e rafforzare l’epidermide. Si tratta di un prodotto delicato ed efficace al tempo stesso, adatto a tutti i tipi di pelle, anche quella più sensibile. Altamente consigliato per restituire al viso levigatezza e splendore.


Potrebbe interessarti: Botox labbra o acido ialuronico: pro e contro

Il booster di acido ialuronico e acqua termale mineralizzata di Vichy all’89% fortifica la pelle rinforzandone la naturale barriera di difesa e rendendola ogni giorno più rassodata e resistente all’aggressione di agenti inquinanti, stress e fatica. Grazie alla profonda idratazione che il prodotto garantisce, la pelle appare subito più fresca, tonica, sana, elastica e luminosa.

Redazione UnaDonna
  • Scrittore e Blogger