Thè freddo di ibisco e polpa di baobab

Lasciatevi stupire dal colore inteso e dal gusto unico di queste bevande di origine tropicale che hanno innumerevoli proprietà benefiche

In estate abbiamo voglia di bevande fresche e dissetanti. Dall’infusione a freddo dei petali coloratissimi del fiore di ibisco (noto anche come karkadè o bissap) si ottiene un thè dissetante e lievemente acidulo, dall’inconfondibile color rosso intenso. Viene solitamente consumato freddo o ghiacciato anche come ghiacciolo. Non contiene caffeina quindi non è eccitante, può essere bevuto a qualsiasi ora del giorno. Se volete un qualcosa di veramente sfizioso potete aggiungerlo al vostro prosecco, avrete un drink profumato, colorato e irresistibile!

L’ibisco è una pianta originaria dell’Africa tropicale, oggigiorno molto coltivata in Sudan, Senegal e anche Thailandia. Arrivò in Italia nel XVIII secolo grazie ai vari imperi coloniali di quel tempo. La preparazione è semplicissima richiede solo diverse ore di macerazione. Potete lasciar in ammollo i fiori di ibisco la sera prima e la mattina seguente il vostro thé sarà pronto. Avendo un gusto acidulo richiede l’aggiunta di zucchero, la quantità è personale. Se preferite un dolcificante del tutto naturale e a basso contenuto calorico, suggerisco la stevia, di solito la proporzione è 10 g di zucchero = 1 g di stevia.

Questa gustosa bevanda è molto ricca di vitamina C -ne contiene il doppio dell’arancia- acidi organici che conferisco proprietà diuretiche, antisettiche, antipertensive e leggermente lassative. È inoltre ricco di flavonoidi, per cui ha una potente azione vasoprotettiva.

Un altra ottima bevanda estiva che io preparo è la polpa di baobab (noto anche come buy) che può essere gustata anche insieme al thè di ibisco (proporzione 2/3 baobab, 1/3 ibisco). Tutti sicuramente conosciamo l’albero più antico e grande d’Africa chiamato anche albero della vita. Forse però non sappiamo che dai sui frutti (simili a una noce di cocco però ricchi di semi) si ricava un polpa dalle innumerevoli proprietà benefiche. La polpa del frutto quando matura si disidrata completamente ed è molto ricca di sostanze nutritive. È un potentissimo antiossidante, ricca di vitamina C, aiuta a riequilibrare la flora intestinale perché contiene probiotici ed è un ottimo stimolante ed energizzante, indicato per gli sportivi perché contiene numerosi aminoacidi essenziali. Per preparare una gustosa bevanda consiglio di lasciare in ammollo in acqua la polpa disidrata per circa 8 ore. Dopodiché è necessario passare al setaccio per rimuovere i semi. Otterrete un succo denso, cremoso e aromatico. Consiglio di aggiungere dello zucchero, della vanillina e un cucchiaio di latte in polvere per addolcire il gusto un po’ acidulo del baobab. Esiste una versione più veloce ossia quella di acquistare la polvere di baobab. La potete tranquillamente trovarla nei negozi di prodotti biologici. La proporzione è 200 ml di acqua e 20-25 g di polvere.

  • Resa: 6 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 10 minuti

Ingredienti

  • 50 grammi fiori di ibisco
  • 1000 millilitri acqua naturale
  • 4 cucchiai zucchero semolato
  • 500 grammi baobab
  • 500 millilitri acqua naturale
  • 2 cucchiai zucchero semolato
  • 1 cucchiaio latte in polvere
  • 1 bustina zucchero vanigliato circa 7 g

Preparazione

  1. Karkadè. In un ampio contenitore di vetro o ceramica mettere in ammollo i fiori di ibisco in acqua. Coprire e lasciar riposare 6 ore a temperatura ambiente.
    Filtrare, zuccherare e raffreddare in frigo. Servire freddo.
  2. Baobab. In un recipiente di vetro o ceramica mettere in ammollo la polpa di baobab in acqua. Coprire e lasciar riposare per 6 ore.
    Setacciare con un colino in modo da rimuovere i semi. Aggiungere lo zucchero, il latte in polvere e lo zucchero vanigliato. Riporre in frigo e servire freddo.


Vedi altri articoli su: Ricette Cocktail |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *