Tajarin piemontesi con verdure primaverili

Tajarin piemontesi con verdure primaverili

Una ricetta buona, semplice e amata da tutti.

Sommario

I tajarin sono dei tagliolini piemontesi tipici di Langhe e Monferrato. Si sposano bene con un condimento fresco e saporito come delle ottime verdure primaverili

Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
10 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Fave fresche sgranate 150 g
  • Piselli freschi 100 g
  • Zucchine piccole 4
  • Fiori di zucca 4
  • Cipollotto 1
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Basilico qualche foglia
  • Menta qualche foglia
  • Parmigiano grattugiato a piacere

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 130 kcal
  • Grassi 2 g
  • Carboidrati 23 g
  • Fibre 3 g
  • Proteine 5 g

I tajarin sono un tipo di pasta all’uovo tipico piemontese. Sono un particolare formato di pasta fresca, più spesso dei capelli d’angelo ma molto più sottile delle tagliatelle, con un classico colore giallo intenso dato dall’uso dei soli tuorli d’uovo nell’impasto.

Questo tipo di pasta viene usato soprattutto nella cucina di Langhe e Monferrato, dove i tajarin vengono conditi tradizionalmente al burro con una spolverata di tartufo bianco, al ragù o alla langarola, ai funghi porcini.

Tajarin o tagliolini

Per una versione più leggera e primaverile, possiamo condire i tajarin piemontesi con verdure di stagione, che daranno un colore brillante al piatto, profumo e sapore.

Le verdure primaverili che abbiamo scelto sono:

  1. fave e piselli freschi,
  2. zucchine con i fiori,
  3. cipollotto.

Le fave, i piselli e le zucchine donano al piatto un bel colore verde intenso, tipico della stagione primaverile, mentre i fiori di zucca arricchiscono con il loro colore aranciato. A piacere si può aggiungere anche qualche fogliolina di basilico fresco e menta.


Leggi anche: 5 ricette con le fave

Un piatto vegetariano sano e gustoso, semplice e veloce grazie all’utilizzo di questi ortaggi primaverili freschi e saporiti.

Potete usare tajarin (o tagliolini) freschi oppure secchi, se li trovate al supermercato o in qualche pastificio. In alternativa potete usare tagliatelle o anche altri generi di pasta.

Tajarin piemontesi con verdure primaverili

 

Preparazione

  1. Iniziate sgranando fave e piselli.
  2. Sbollentate le fave per 5 minuti e i piselli per 2 in acqua salata. Scolate e passatele sotto l’acqua fredda. Togliete la pellicina che riveste le fave e mettete da parte. Se le fave risultano particolarmente piccole potete saltare questo passaggio.
  3. Pulite le zucchine e tagliatele a dadini. Pulite anche i suoi fiori: staccate il fiore dalla zucchina, poi tagliate le escrescenze che si trovano alla base con un coltello. Aprite delicatamente il fiore ed eliminate il pistillo interno staccandolo alla base con un coltellino. Sciacquate delicatamente sotto l’acqua corrente e tamponate con un panno di carta per asciugarli. Tagliateli infine a listarelle e mettete da parte.
  4. Tritate il cipollotto e rosolatelo in padella con l’olio evo. Aggiungete le zucchine e fatele appassire. Ci vorranno circa 5 minuti.
  5. Unite anche i piselli e le fave sbollentati. Cuocete per altri 5 minuti mescolando ogni tanto.
  6. Infine mettete in padella anche fiori di zucchine. Dopo due minuti, spegnete il fuoco, aggiustate di sale e pepe e aggiungete qualche fogliolina di basilico e menta a piacere.
  7. Prendete una parte di condimento e andate a frullarlo con il minipimer in un apposito contenitore, per ottenere una crema.
  8. Cuocete i tajarin in acqua salata per 3 minuti. Prelevate un mestolo di acqua di cottura e allungate la crema di verdure per renderla più fluida.
  9. Una volta cotti, scolate i tajarin e conditeli con la crema di verdure.
  10. Impiattate e aggiungete in ultimo un po’ di verdure rimaste. A piacere spolverata anche di parmigiano grattugiato. Servite caldo.