Spaghetti allo scoglio

Cenetta romantica? Un tavolo a lume di candela, vino bianco e la ricetta di un primo piatto ai sapori di mare

spaghetti allo scoglio

Gli spaghetti allo scoglio sono un piatto molto diffuso e apprezzato nelle località costiere italiane. La ricetta che oggi vi presentiamo è la più veloce da realizzare in quanto è composta soltanto da un sugo di pomodoro, vongole, cozze e gamberetti.
Per renderla ancora più ricca, potrete completarla con moscardini, seppioline e calamari. Se invece preferite un gusto più delicato, non adoperate la polpa di pomodoro ma lasciatela in bianco.

Un consiglio: ricordate che le vongole fresche vanno sempre spurgate in acqua e sale per circa 12 ore.

Al cartoccio

Per cucinare questo gustoso piatto al cartoccio, scolate gli spaghetti a metà cottura e uniteli al condimento ben liquido.  Porzionateli su quadrati di carta stagnola, chiudete bene gli angoli e completate la cottura in forno preriscaldato a 180° C.

In crosta

Volete stupire i vostri ospiti o divertire i vostri bambini? Presentare gli spaghetti allo scoglio in una croccante crosta di pane.  Come per la ricetta al cartoccio, l’unica accortezza è quella di lasciare il condimento molto liquido per permettere la cottura della pasta in forno.

Col Bimby

Sia che i frutti di mare siano freschi o surgelati, potrete preparare il sugo allo scoglio anche con il Bimby: mettete nel contenitore i molluschi già sgusciati con la polpa di pomodoro e cuocete per 10 minuti a 100° C, velocità 1. Cuocete gli spaghetti scolati al dente e versate pasta e condimento in una padella. Saltate il tutto in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva e servite.

Ingredienti

  • 400 grammi spaghetti
  • 400 grammi cozze
  • 400 grammi vongole
  • 400 grammi gamberi
  • 1 bicchiere vino bianco
  • aglio e prezzemolo
  • olio, sale e pepe
  • 1 bicchiere polpa di pomodoro

Preparazione

  1. Scaldate poco olio e lasciate imbiondire uno spicchio d’aglio.
  2. Unite le cozze e le vongole che avrete spurgato precedentemente.
  3. Versate il vino, lasciate sfumare e coprite con un coperchio.
  4. Non appena i molluschi si saranno dischiusi, toglieteli dal fuoco ed estraeteli dai gusci.
  5. Filtrate il brodo ottenuto con un colino a maglia fine e mettetelo da parte.
  6. Nella stessa padella, preparate un nuovo soffritto con uno spicchio d’aglio e cuocete i gamberetti già sgusciati per 5 minuti circa.
  7. Aggiungete quindi la polpa di pomodoro, il brodo e i molluschi.
  8. Portate avanti la cottura fino a quasi completa evaporazione dell’acqua, aggiustate di sale e spegnete il fuoco.
  9. Scolate gli spaghetti al dente, incorporateli al sugo e lasciateli mantecare per qualche minuto.
  10. Spolverate con un trito di prezzemolo fresco e servite.


Vedi altri articoli su: Ricette Primi Piatti |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *