Spaghetti alla San Gennaro

Spaghetti alla San Gennaro

Gli spaghetti alla San Gennaro erano il piatto preferito di Totò. Ecco la ricetta

-
27/07/2021

Sommario

Gli spaghetti alla San Gennaro erano il piatto preferito di Totò. Ecco la ricetta

Tempo di preparazione:
5 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 porzioni

Ingredienti Ricetta

  • Spaghetti 320 gr
  • Pane raffermo 2 fette
  • Acciughe dissalate 4
  • Basilico qb q.b.
  • Sale qb q.b.
  • Olio evo qb q.b.
  • Origano qb q.b.
  • Aglio qb q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 350 kcal
  • Grassi 10 g
  • Carboidrati 50 g
  • Proteine 10 g

Una ricetta veloce e facilissima per salvare la cena

Spaghetti alla San Gennaro

Gli spaghetti alla San Gennaro sono una ricetta tipica della cucina partenopea ed esprimono a pieno lo spirito e la fantasia dei napoletani. Si tratta di una ricetta ideale come ‘salva cena’ perché si prepara in modo facile e veloce. Gli ingredienti per preparare questo piatto, infatti, sono semplici e facilmente reperibili anche quando il frigorifero è vuoto e non avete tempo di andare a fare la spesa.

La storia degli spaghetti alla San Gennaro

La ricetta degli spaghetti alla San Gennaro nacque in onore del Santo Patrono di Napoli, San Gennaro appunto. Un altro curioso aneddoto legato agli spaghetti è riferibile a Totò. Come racconta la figlia Liliana nel libro a lui dedicato, pare fossero uno dei primi piatti preferiti di Antonio De Curtis, in arte Totò, il principe della risata napoletana. E proprio grazie al racconto di Liliana, questa preparazione è tornata alla ribalta.

Gli ingredienti

Come speso accade per le ricette della tradizione italiana, anche per gli spaghetti alla San Gennaro non servono ingredienti introvabili. Questa ricetta, infatti, si prepara solo con acciughe, aglio, origano e pane raffermo. La qualità della pasta, ovviamente, è importante per ottenere un risultato super. Un piatto povero, dunque, ma super gustoso e nutriente. A piacere, c’è chi aggiunge anche dei pomodorini, ma la ricetta originale prevede che la pasta sia ‘bianca’. C’è chi invece ama l’origano e quindi abbonda, ma in realtà ne basterebbe un pizzico. Bisogna poi fare molta attenzione con il sale, perché il piatto prevede le acciughe, già molto salate e saporite. Con una spesa minima e con uno sforzo praticamente pari a zero, porterete in tavola un piatto dal sapore unico e originale. Una volta provata questa ricetta, non potrete più farne a meno!


Leggi anche: Il Carnevale di Venezia

Preparazione

Mettete in una padella un giro d’olio extravergine d’oliva e lasciate scaldare a fuoco basso.

Strofinate l’aglio sulle fette di pane, poi sbriciolatele in un piatto.

Mettete l’aglio usato per strofinare il pane in padella, aggiungendo anche le fette sbriciolate. Lasciate abbrustolire leggermente.

Mettete a bollire l’acqua per la pasta; quando bollirà, mettete a cuocere gli spaghetti.

In un’altra padella, versare un giro d’olio, le acciughe tritate ed un po’ d’origano. Lasciare cuocere per 2-3 minuti.

Quando la pasta sarà pronta (gli spaghetti devono essere al dente), scolatela nella padella con l’olio, le acciughe e l’origano; poi aggiungete il pane sbriciolato abbrustolito.

Impiattate, guarnite con le foglioline di basilico e servite immediatamente.

Francesca Ceriani
  • Scrittore e Blogger