Risotto con crema di carciofi e gamberetti

Risotto con crema di carciofi e gamberetti

Un piatto mare e monti sublime e raffinato che lascerà soddisfatti i vostri commensali: il risotto con crema di carciofi e gamberetti.

-
17/02/2021

Sommario

Un piatto mare e monti sublime e raffinato che lascerà soddisfatti i vostri commensali: il risotto con crema di carciofi e gamberetti.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
50 minuti

Ingredienti Ricetta

  • Riso carnaroli 350 gr.
  • Code di gamberetti 350 gr.
  • Carciofi 4
  • Brodo vegetale 1 lt.
  • Vino bianco secco qb bicchiere
  • Olio extravergine di oliva 3 cucchiai
  • Burro 40 gr.
  • Parmigiano grattugiato 4 cucchiai
  • Succo di mezzo limone bio qb
  • Scalogno 1
  • Cipolla bianca qb mezza
  • Sale qb q.b.
  • Pepe qb q.b.

Il risotto con crema di carciofi e gamberetti è facile da realizzare e di grande appagamento per il palato. Chiunque, anche se poco avvezzo alla cucina, porterà in tavola un piatto saporoso e da vero chef.

Questa deliziosa ricetta è un mix formato da ingredienti che intrecciano i loro sapori e le loro consistenze in maniera molto equilibrata ma intensa senza mai sovrastarsi gli uni con gli altri.

Il sapore del carciofo ridotto a crema avvolge voluttuosamente i chicchi di riso arricchendoli di setosità e morbidezza. I carciofi a fettine intere e i gamberetti croccanti saranno una piacevolissima nota di contrasto tra gli ingredienti.

Il piatto è talmente ben dosato che può essere considerato anche un piatto unico da servire insieme a una insalata ricca bella fresca e ad una macedonia di frutta mista.

Consigli per una riuscita eccellente del risotto crema di carciofi e gamberetti

Per prima cosa parliamo delle materie prime che sono la parte più importante della ricetta: carciofi, gamberetti e riso.

Carciofi

I carciofi possono essere acquistati freschi, interi e sfusi con il gambo oppure già puliti in vaschetta già confezionata o ancora surgelati, puliti e tagliati in vari modi.

Consiglio di usare quelli in vaschetta se in stagione in quanto sono già praticamente puliti e hanno un minimo scarto. Infatti basterà affettarli sottilmente e metterli a bagno in acqua acidulata e procedere con la ricetta. Quelli surgelati si trovano già affettati e puliti: sono solo da cuocere senza neppure decongelare. Si trovano anche i cuori di carciofo: ottimi per svariate preparazioni.

I carciofi interi di stagione sono ottimi in pinzimonio dove gli scarti sono pochissimi e si sente egregiamente il sapore caratteristico dell’ortaggio esaltato dall’olio extravergine di oliva; oppure si possono acquistare per piatti che ne richiedano l’uso per intero.

Gamberetti

I gamberetti si trovano freschi o surgelati. Scegliete le code di gambero surgelate e già pulite. Lasciatele decongelare, lavatele delicatamente e poi utilizzatele: sono comodissime, sempre pronte all’uso e con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Consiglio di utilizzare gamberi freschi quando il gambero deve avere la predominanza sugli altri sapori della ricetta; diversamente la scelta del surgelato è decisamente più economica per il portafoglio senza nulla togliere al sapore.


Leggi anche: Come cucinare i carciofi

Riso

Infine, per quanto riguarda il riso, scegliete un buon Carnaroli che tiene perfettamente la cottura, trattiene i sapori e mantiene i chicchi molto ben separati tra di loro. Ottimo è anche il riso Roma.

Preparazione

Pulite le foglie esterne eliminando le più dure e coriacee oppure rovinate e tenendo quelle più tenere. Eliminate la barba interna se presente e affettateli molto finemente.

Metteteli a riposare per una quindicina di minuti a bagno in acqua acidulata con il succo di mezzo limone.

Eliminate il carapace e la testa, se presente, dai gamberi e poi lavateli velocemente sotto acqua fresca corrente.

Pelate lo scalogno e tritatelo. Mettetelo in un tegame antiaderente insieme all’olio extravergine di oliva e lasciatelo soffriggere a fiamma dolce per 5 minuti mescolando spesso.

Quindi aggiungete i carciofi. Fateli rosolare delicatamente a fiamma media per un paio di minuti.

Condite con sale e pepe. Bagnate con un paio di mestoli di brodo vegetale bollente. Mescolate, coprite il tegame, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 10 minuti.

Mettete in una casseruola il burro e la cipolla pelata e affettata molto finemente. Lasciatela rosolare piano piano a fiamma bassa finchè diventerà quasi trasparente.

Aggiungete il riso e fatelo tostare un paio di minuti. Quindi bagnate con il vino bianco secco e fatelo sfumare.


Potrebbe interessarti: Risotto ai carciofi

Quando sarà svaporato il vino bianco, cominciate con la preparazione del risotto bagnando con un mestolo di brodo vegetale bollente alla volta e senza aggiungerne finchè il precedente non sarà stato assorbito dal riso. Mescolate molto spesso.

Nel frattempo frullate con il mixer metà dei carciofi insieme a mezzo mestolo di brodo bollente in modo da ottenere una crema e conservando da parte quelli interi.

A pochi minuti dalla cottura, aggiungete al riso i carciofi interi e dopo 5 minuti unite la crema di carciofi e le code di gamberi.

A cottura terminata, spegnete il fuoco. Aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato e una noce di burro.

Mantecate e lasciate riposare il risotto con crema di carciofi e gamberetti per un paio di minuti. Poi servite in tavola.
Buon appetito!!!

Anna Rosa Augurio
  • Scrittore e Blogger