Panzanella, la ricetta dalla tradizione contadina Toscana

Uno dei piatti più estivi che ci siano, nato a Firenze e diffuso in tutta la Toscana già nell'Ottocento. Pane, pomodori, olio, cipolla e poco altro: sapore mediterraneo!

31/07/2013

Sommario

Uno dei piatti più estivi che ci siano, nato a Firenze e diffuso in tutta la Toscana già nell'Ottocento. Pane, pomodori, olio, cipolla e poco altro: sapore mediterraneo!

Tempo di preparazione:
20 minuti

Ingredienti Ricetta

  • Pane toscano raffermo 8 fette
  • Pomodori ramati 200 grammi
  • Cetriolo 1
  • Cipolla rossa di tropea 1
  • Basilico qb
  • Sale qb
  • Pepe qb
  • Olio extravergine di oliva qb

La panzanella: un piatto freschissimo e tipico dell’Italia centrale. Pietanza rustica dal sapore e dalle origini contadine, dalle mille varianti locali, è un buon piatto unico e, per le verdure con cui è fatto, tipico della stagione estiva.

Pane, cipolle, pomodori, basilico: un piacere tutto italiano, una “zuppa” assai facile da realizzare, che siamo sicure vi conquisterà. Non è un caso se, nata a Firenze, la panzanella aveva conquistato tutta la Toscana già all’inizio dell’800. Ecco la ricetta: se non potrete più farne a meno, sappiate che tra Toscana e Umbria in agosto potreste imbattervi in qualche sagra dedicata a questa deliziosa pietanza.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”34860″]

Preparazione

Prendiamo il pane e mettiamolo a bagno per una decina di minuti in acqua acidulata con aceto di vino bianco, secondo i nostri gusti.

Strizziamo il pane, sbricioliamolo con le mani e versiamolo in un’insalatiera capiente. Affettiamoci sopra i pomodori, la cipolla, il cetriolo e condiamo: olio, sale e pepe.

Mescoliamo e guarniamo col basilico: foglioline fresche che spezziamo direttamente sopra con le mani. Questa delizia è già pronta. Una raccomandazione: si serve freddissima!