Minestra maritata

Una ricetta della tradizione, tipica delle festività

Minestra campana

Ecco un piatto ricco e sostanzioso, pur essendo tradizionalmente un piatto povero: la minestra maritata.

Preparata con ingredienti saporiti ma poco costosi, il sostanzioso piatto è originario della Campania e viene preparato in occasioni speciali, come la Pasqua.

Deve il suo nome al “matrimonio” (da cui il termine “maritata”) perfetto tra gli ingredienti che la compongono – scarole, salsiccia, carne di suino, ingredienti saporiti e sostanziosi, proprio come questa ricetta!

 

  • Resa: 4 Persone servite
  • Cottura: 30 minuti

Ingredienti

  • 600 grammi scarola riccia
  • 500 grammi cicoria
  • 500 grammi coste o bietole
  • 600 grammi cavolo nero
  • 600 grammi puntine di maiale
  • 500 grammi piedino di maiale
  • 300 grammi salsiccia suina
  • 450 grammi cotiche di maiale
  • carote, cipolle, sedano verde
  • sale e pepe qb
  • parmigiano grattugiato qb
  • olio extra vergine d’oliva a condire

Preparazione

  1. Tagliare a pezzi grossolani il sedano, la carota e la cipolla e cominciate a farli cuocere in una pentola capiente riempita d’acqua.
  2. Nel fratttempo, preparate la carne: tagliate a pezzetti la salsiccia, il piedino e le cotenne che avrete precedentemente pulito.
  3. Aggiungete la carne al brodo di verdura che state preparando: prima le puntine, poi il piedino, poi le cotenne e infine la salsiccia.
  4. Fate cuocere per circa tre ore a fuoco basso e di tanto in tanto, con una schiumarola, eliminate il grasso che affiorerà.
  5. Trascorse le prime tre ore, spegnete il fuoco. Mettete da parte la carne lessata, e filtrate il brodo. Una volta intiepidito, lasciatelo in frigorifero per 15 minuti. Intanto, eliminate le ossa dalla carne lessa e tagliatela a dadi.
  6. Trascorsi i 15 minuti, prendete il brodo dal frigo ed eliminate la patina di grasso che si sarà formata sulla superficie, quindi rimettete il brodo sul fuoco e aggiungete tutte le verdure, avendo cura di far cuocere il tutto per circa 30 minuti.
  7. Minestra campana

    Quando la cottura delle verdure sarà pressochè terminata, infine, aggiungete la carne, aggiustate di sale e pepe, mescolate bene e spegnete il fuoco.

  8. Minestra campana

    Lasciate intiepidire e servite la minestra con il parmigiano grattugiato e un filo d’olio a crudo.


Vedi altri articoli su: Pasqua | Ricette Pasqua | Ricette Primi Piatti |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *