Torta camilla light la ricetta
Ricette Dolci e Dessert

Torta camilla light: la ricetta

La torta camilla light è una ricetta facile e veloce che sfrutta ingredienti leggeri. Non si perde tuttavia il sapore originale di questo dolce classico.

La torta camilla è una delle migliori che si possano desiderare. Specialmente la mattina presto, quando c’è bisogno di fare il pieno di energie e di vitamine senza però appesantirsi troppo. Ecco perché alla torta camilla classica si può sostituire una ricetta più leggera che non faccia perdere però i benefici a questo ottimo dolce: la torta camilla light. Nei modi e tempi della ricetta cambia ben poco rispetto a quella tradizionale. Diversi sono, invece, alcuni ingredienti. Più leggeri, più digeribili, più salutari. È così che nasce una colazione perfetta, che anche solo col suo profumo invita ad alzarsi e a godere della gustosa morbidezza di questo dolce. Tra carote, mandorle e arancia non si potrà resistere a cotanta bontà. Vediamo nei dettagli i benefici della torta camilla light e tutti i passaggi nella ricetta.

Torta camilla, un ricordo d’infanzia

In tanti ricorderanno una merendina che spesso ha accompagnato le fugaci colazioni d’infanzia: le Camille, appunto. Erano delle mini tortine alla carota della Mulino Bianco, dal colore arancio e dalla bontà straordinaria. Diciamo che la torta camilla si ispira -negli ingredienti, nel sapore, nel colore e nella morbidezza- proprio a loro. Preparare questo dolce, anche nella versione della torta camilla light, infatti, ha un non so che di infanzia e di colazioni veloci prima di andare a scuola. La vera meraviglia è, quindi, nel ricordo. Almeno per chi ha vissuto le Camille classiche. Ma anche i più giovani potranno trovare in questa torta tutto il gusto tenero della nostalgia. Perché un po’ di tenerezza ce l’ha. Ma cosa serve per una torta camilla light perfetta e per rivivere certe emozioni? Ecco gli ingredienti fondamentali.

Le carote, alla base della torta camilla light

La vera regina della torta camilla light è la carota. Che non solo dona un sapore dolce, ma anche tantissimi benefici per il corpo e per la mente. In primo luogo, la carota è di per sé light. E’ composta, infatti, per l’88% da acqua. Questo significa che apporta ai piatti sapore e consistenza ma senza appesantirli e senza troppe calorie. Inoltre è ricca di vitamine che fanno bene a ogni angolo del corpo. A parte la C, fondamentale per aumentare le difese immunitarie, ha la vitamina A. Questa tiene giovane il corpo e la pelle. Combinata con la B, invece, è un’ottima alleata di unghie e capelli, che diventano forti e luminosi grazie alla carota. Inoltre questa verdura dal gusto dolce è un perfetto antiossidante. Grazie alla vitamina K, anche le ossa traggono vantaggio dal consumo di carote. Alla base della torta camilla light , un ingrediente davvero importante.

Arance: nella torta camilla light non se ne butta una parte

Anche l’arancia è una parte fondamentale della torta camilla light. Nella ricetta, e così avviene anche in quella classica, non se ne butta nemmeno una parte: si usano sia il succo che la buccia. E anche in questo caso ci si trova di fronte a un frutto ricco di vitamine e conseguenti benefici, oltre che dal sapore deciso. Un po’ aspro, bilancia perfettamente la dolcezza della carota. Con la sua altissima quantità di vitamina C, l’arancia riesce a sconfiggere i mali di stagione, come febbre e raffreddore. Inoltre sono ricchissime di fibre, e quindi fonte di benessere per il nostro intestino. I bioflavonoidi, invece, fanno in modo che si rafforzino le pareti dei vasi sanguigni. Insomma, in questo frutto si concentra bontà e benessere. Un motivo in più per mangiare una torta camilla light.

Un altro ingrediente da favola: le mandorle

Ad aggiungere dolcezza alla torta camilla light contribuiscono anche le mandorle. Come si vedrà nella ricetta, ne serve davvero una manciata. Quanto basta, tuttavia, per donare a questo dolce una consistenza speciale, soffice e deliziosa. Anche le mandorle hanno delle ottime proprietà. Questa frutta secca, che si trova in commercio già sgusciata e pelata o sotto forma di farina, è ricchissima di vitamine, fibre, proteine, calcio. Motivo per cui comporta una serie di benefici per l’organismo. In primo luogo sono antiossidanti e si sa quanto questo sia importante per evitare l’insorgere di alcune malattie. Il loro magnesio, poi, elimina stress e stanchezza. Mentre gli acidi buoni lavorano contro le infiammazioni. Ha ancora proprietà anti-colesterolo e lassative. Insomma, un vero toccasana per il nostro corpo e per la mente. Vediamo la ricetta della torta camilla light nel complesso.

  • Resa: 6 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 45 minuti
  • Categoria:

La torta camilla light è un dolce gustoso e molto leggero. Anche se usa ingredienti light, non perde il gusto della versione classica.

Ingredienti

  • 130 grammi farina di riso
  • 125 grammi carote
  • 50 grammi zucchero di canna
  • 1 arancia succo e buccia
  • 50 grammi farina di mandorle
  • 1 uovo
  • 100 ml olio di semi

Preparazione

  1. Come prima cosa bisognerà lavorare le carote: spellatele e tritatele finemente in un mixer. Aggiungete poi l’olio fino a ottenere una vera crema. Mettere poi da parte.
  2. Torta camilla light la ricetta
    Montate poi le uova e lo zucchero fino a ottenere una spuma bianca. Aggiungete la buccia di arancio e la crema di carote e continuate a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.
  3. Torta camilla light la ricetta
    Unite poi lentamente la farina di riso e quella di mandorle. Mescolate fino ad averle incorporate perfettamente. A questo punto aggiungete il lievito, un pizzico di sale e il succo d’arancia.
  4. Torta camilla light la ricetta
    Prendete una tortiera da 20 cm circa, precedentemente ricoperta da carta da forno, e versate il composto. Cuocete nel forno ventilato a 180° per 40-45 minuti. Attenzione alla prova dello stecchino: essendo umida all’interno potrebbe sembrare cruda, ma non lo è.


Dolcetti al cocco senza cottura, freddi o al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Dolcetti al cocco: senza cottura, semplici o al cioccolato

Marron glace ricette e come farli
Ricette Dolci e Dessert

Marron Glacè: ricette e come farli

Mele cotte al forno, al microonde o in padella
Ricette Dolci e Dessert

Mele cotte: al forno, al microonde o in padella

Biscotti con farina di avena senza zucchero
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti con farina di avena senza zucchero

Prugne sciroppate fatte in casa
Ricette Dolci e Dessert

Prugne sciroppate fatte in casa

Biscotti senza lievito al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti senza lievito al cioccolato

Torta al latte senza uova
Ricette Dolci e Dessert

Torta al latte senza uova

Torta ricotta e pere
Ricette Dolci e Dessert

Torta ricotta e pere

Panissa genovese fritta con bimby
Ricette con il Bimby

Panissa genovese fritta con Bimby

La panissa è un piatto tipico della cucina genovese

Leggi di più