Dall’Irlanda: la ricetta dei panini di patate

Dall’Irlanda: la ricetta dei panini di patate

Una ricetta irlandese per sfornare panini dolci e semplici e preparare lo spirito a partire verso le scogliere di Moher, dove nidificano i gabbiani.

-
06/09/2016

L’estate è una buona stagione per rincorrere il mito dell’“Irish Red”: le tonalità che vanno dal biondo dorato al color Setter donano moltissimo alla prima abbronzatura, corredate da una spruzzata di lentiggini e da un bicchiere di rossa naturale, fresca e amara al punto giusto (buona più di quella fatta in casa).

Per preparare ulteriormente lo spirito a partire verso le scogliere di Moher, dove nidificano i gabbiani, o nell’attesa di settembre per rifugiarvi a Galway, dove si mangiano ostriche a volontà, o semplicemente per esercitare la fantasia sognando prati sconfinati e amori da romanzo ottocentesco, potete cimentarvi in un menu irlandese.

Nulla di complicato: la cucina della verde Erin conserva una certa freschezza dovuta all’essere cucina povera e rurale, ma è pur tuttavia “calda” nel senso nordico del termine, ricca di stufati, zuppe, burro e panna. Se poi siete originarie di uno dei tanti luoghi d’Italia dove per secoli la popolazione è sopravvissuta a polenta, non vi sarà difficile calarvi in un ricettario invaso da patate e cavoli. Il parallelismo tra un paesino veneto, ad esempio, e uno dell’entroterra irlandese si coglie immediatamente: in entrambi i posti si alza volentieri il gomito all’osteria, da entrambi i luoghi sono partiti esodi biblici verso terre più fortunate e la cultura contadina fa sì che s’incontri sempre una cuoca che ha fatto la festa ad un coniglio.


Leggi anche: Purè di patate

Ecco qui la ricetta dei panini di patate. 

Anche questi, come gli scones, sono panini da mangiare appena fatti, ancora caldi, abbondantemente spalmati di burro.

Ingredienti

  • 250 g di patate lessate e schiacciate
  • 350 g di farina
  • 2 cucchiaini di lievito chimico
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 10 g di zucchero
  • ¼ di litro di latte
  • 40 g di burro
  • 2 cucchiaini di sale

Procedimento

Lessate le patate, pelatele, pesatene 250 g e schiacciatele.

Lasciatele intiepidire, poi incorporate la farina setacciata con il lievito, il bicarbonato e lo zucchero.

Aggiungete il sale, il burro fuso ed il latte (a temperatura ambiente), quel tanto che basta per ottenere un impasto dalla consistenza soda e omogenea.

Formate un rotolo spesso circa 3 cm, poi tagliate la pasta ed annodatela per formare i panini.

Spennellateli con un po’ di latte, trasferiteli sulla placca del forno e fateli cuocere a 210°C per circa 15 minuti.

[Il racconto e la ricetta sono tratti da In cucina con i tacchi a spillo, Guido Tommasi Editore]
Olivia Chierighini
  • Scrittore e Blogger