Carote al burro e rosmarino, un contorno sfizioso e salutare

Le carote al burro e rosmarino sono un tipico piatto della cucina povera, son piene di sapore e possono esser corre in padella o in forno

09/01/2024

Sommario

Un contorno della cucina povera ma pieno di gusto

Tempo di preparazione:
5 minuti
Tempo di cottura:
25 minuti
Quantità:
2 persone

Ingredienti Ricetta

  • Carote 400 gr
  • Burro 50 gr
  • Rosmarino 1 rametto
  • Sale qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1
  • Calorie 113 kcal
  • Grassi 5,8
  • Carboidrati 11,5
  • Zuccheri 10,9
  • Proteine 1,5

Le carote al burro e rosmarino sono un contorno tipico della cucina povera, dalla sorprendente resa organolettica. Perfette con gli arrosti, gli stufati e la carne grigliata, si abbinano talvolta anche a pesci e portate vegan.

Carote al burro e rosmarino

Carote burro e rosmarino, scelta dell’ortaggio

Nonostante questa ricetta sia particolarmente semplice, è importante saper scegliere le carote da impiegare. Chi ha poco tempo da dedicare ai fornelli, può velocizzare il processo ripiegando su carotine baby precotte. Queste, tuttavia, possono avere un leggero retrogusto, dovuto al liquido nel quale sono immerse. Esistono poi le carote baby crude, le grandi arancioni, quelle bianche, quelle gialle, le rosse, le viola e le nere. Più sono scure e, in genere, più sono ricche di antiossidanti, ma sono anche meno dolciastre, peculiarità che impone variazioni alla ricetta.

Preparazione iniziale

  1. Le carotine baby non necessitano di essere tagliate, quelle grandi, invece, vanno lavate, pelate e ridotte a rondelle. Se le baby sono già sbollentate, il primo step della ricetta va saltato. Gli ortaggi crudi, invece, vanno adagiati sul fondo di una pentola, cosparsi con abbondante acqua non salata e lasciati cuocere per 10 minuti.
  2. Vanno poi scolati, salati e trasferiti all’interno di una padella contenente un cucchiaio di burro fuso. Bisogna lasciar cuocere le rondelle a fuoco medio, tenendo però il coperchio, in modo che il liquido non evapori.
  3. Dopo 15 minuti di cottura, va tolto il coperchio e vanno aggiunti un rametto di rosmarino ed un altro cucchiaio di burro. Se si scelgono carote poco dolci, è possibile aggiungere anche un cucchiaio di miele o uno di sciroppo d’acero. Il rosmarino, comunque, è il vero elemento caratterizzante della portata, poiché responsabile del gusto deciso e dell’aroma penetrante.
  4. Questa ricetta, che richiede 400 grammi di carote, può essere ulteriormente arricchita con aglio, patate, piselli e funghi, quindi guarnita con prezzemolo fresco.

Cottura in forno

Gli appassionati della cottura in forno, possono realizzare la medesima ricetta evitando i fornelli, tuttavia è indispensabile tagliare le carote a tocchetti. In questo caso si bypassa la bollitura iniziale e si lasciano cuocere gli ortaggi nella teglia, assieme al burro, al trito d’aglio, al sale e ad un rametto di rosmarino. Il forno va impostato tra i 180 ed i 200°C, per un lasso di tempo non inferiore ai 30 minuti, e le carote vanno servite ben calde.


Leggi anche: Crema di carote