Come non far annerire la frutta tagliata senza limone

Metodi alternativi all’uso del succo di limone per evitare e ovviare all’annerimento della frutta tagliata.

14/05/2023

La frutta è il fuori pasto perfetto, lo spuntino ideale. Chi la consuma quotidianamente sa che tende ad annerire velocemente, per evitare che la frutta già tagliata cambi colore e diventi meno invitante e più ammaccata potete metterla sottovuoto o immergerla in acqua. Di seguito potrete leggere le nostre istruzioni alternative all’uso del limone che, di solito, viene impiegato per evitare l’annerimento della frutta.

macedonia di frutta

Sottovuoto

Questo metodo consente di preservare bontà e freschezza della frutta, potete impiegare il sottovuoto per conservare anche la frutta cotta e non solo quella che sia stata tagliata a mò di macedonia. Si tratta di un metodo molto utile per portare con sé frutta pronta da mangiare, durante viaggi lunghi e soprattutto quando fa caldo.

L’efficacia del sottovuoto è dato dalla privazione di aria e ossigeno, è bene che sappiate, infatti, che questo tipo di conservazione funziona cinque volte più a lungo rispetto al congelamento. Quest’ultimo può comportare le “bruciature da congelamento” e compromettere gusto e qualità degli alimenti.

Per fare un buon sottovuoto potete impiegare i sacchetti per sottovuoto, i vasetti o i contenitori con appositi coperchi che estraggono l’aria. Esistono anche le macchine o cassetti per sottovuoto che permettono la scelta dei livelli di aspirazione dell’aria a seconda dell’alimento.


Leggi anche: La cottura sottovuoto: principi, pro e contro

Acqua

Nel caso delle mele potete ricorrere all’immersione in acqua. Basta servirsi di un contenitore pieno d’acqua, immergere le fette mettendo un peso in modo tale che le fette di mela rimangano sommerse.

Sale

Funge da conservante naturale ed è molto efficace nel caso della mela e del suo annerimento. Preparate questa soluzione:

  1. sciogliete mezzo cucchiaino di sale in un litro di acqua fredda.
  2. Il secondo step consisterà nell’immersione delle mele tagliate in acqua salata per circa 5 minuti,
  3. quando le avrete rimosse risciacquate le fette in un colino.

Basteranno poco sale e un attento risciacquo della frutta per ottenere un buon risultato.

frullato

Succo d’ananas

Si usa molto nel caso delle banane, potete cospargere le fette di banane con del succo d’ananas e noterete a distanza di ore la loro apparenza e gusto intatti.

Succo d’arancia

Al posto del limone, si può impiegare il succo d’arancia che ha una funzione protettiva grazie al suo contenuto di vitamina C.