Come fare la Pasta per la Pizza

Ecco come preparare un'ottima pasta per la pizza con le proprie mani e poi dare sfogo alla fantasia per realizzare e sfornare pizze sfiziose e fragranti.

Pasta per la pizza

La pizza è uno tra gli alimenti più amati non solo in Italia ma anche in tutto il mondo. Si tratta di una preparazione tra le più semplici ed antiche e deriva dalla schiacciata di pasta di pane che veniva cotta fra pietre roventi e servita come accompagnamento per altri cibi. La prima pizza classica napoletana era senza pomodoro. Poi nel corso dei secoli sono stati aggiunti altri ingredienti come il pomodoro e le alici, fino ad arrivare ai giorni nostri in cui la pizza viene guarnita con innumerevoli e svariati ingredienti tra cui ortaggi, carni, salumi, uova oppure formaggi diversi dalla tradizionale mozzarella o ancora con prodotti molto particolari tra cui la tanto amata nutella.

Molto importanti nella preparazione della pizza sono la pasta e la cottura e, come peraltro in qualsiasi altra preparazione in cucina, esistono delle regole ben precise grazie alle quali è possibile ottenere risultati molto soddisfacenti. Ecco di seguito quelle più significative.

  • La farina deve essere di tipo 0, 00 o un mix delle due. E’ bene passarla al setaccio prima di utilizzarla in modo da eliminare eventuali impurità ma, ancora più importante, è necessario prestare attenzione al contenuto proteico del prodotto. La farina ideale per la pasta per la pizza contiene circa l’11-12% di proteine per 100 gr. di farina – controllate, dunque, l’etichetta prima di acquistare la farina per la vostra pizza!
  • L’acqua usata per impastare la farina deve essere a temperatura ambiente e cioè di 25° gradi circa.
  • Il lievito di birra viene calcolato generalmente nella proporzione di 12,5 gr. per ogni 500 grammi di farina. Tuttavia, è bene dire che minore sarà la quantità di lievito, più digeribile sarà la pizza. Un altro metodo per rendere la vostra pizza più leggera è quella di far lievitare la pasta per molto tempo. Se non avete fretta, sappiate che i pizzaioli professionisti fanno lievitare la pasta anche per 24-48 ore!
  • Il piano ideale per lavorare la pasta è la spianatoia in legno ma si può anche sostituire con una superficie in marmo.
  • La pasta nella teglia va spianata con le dita e lo spessore tradizionale è di mezzo centimetro, anche se può variare a seconda dei propri gusti.

 

Prima di infornare, farcisci la pizza come più ti piace e  irrora con un filo di olio extravergine la pasta guarnita facendo attenzione a calibrare bene la dose dell’olio per evitare che su alcune parti ce ne sia troppo e su altre troppo poco: in questo modo la pizza risulterà morbida e fragrante.

La cottura della pizza è importantissima: il forno va acceso e scaldato a 220° per almeno una decina di minuti prima di infornare in modo che la pasta cruda venga subito accolta in un ambiente caldo nel quale dovrà “soggiornare” per una ventina di minuti.

Ecco, di seguito, come preparare l’impasto per realizzare ottime pizze per tutta la famiglia.

  • Resa: 4 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 500 gr. farina 0
  • 12 gr. lievito di birra
  • 3 dl. acqua a temperatura ambiente
  • 10 gr. sale fino
  • 1 cucchiaino zucchero
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Sciogli il lievito nell’acqua con il cucchiaino di zucchero e aggiungi una manciata di farina. Forma una sorta di “pappetta” e lascia riposare per una decina di minuti o fino a che non compariranno delle bolle, segno che il lievito si sta attivando.
  2. A poco a poco, aggiungi la farina e gli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e leggermente appiccicoso.
  3. Lascia lievitare per almeno due ore, avendo cura di coprire l’impasto con un canovaccio umido, per evitare che la pasta si secchi durante la lievitazione.
  4. Al termine delle due ore, irrora con abbondante olio la teglia dove cuocerai la tua pizza , e stendi la pasta con le mani fino a coprire tutta la superficie della teglia, quindi copri nuovamente con il canovaccio e lascia lievitare in teglia per altri 30 minuti.
  5. A questo punto, condisci la pizza con gli ingredienti che più ti piacciono. Inforna al massimo della temperatura che il tuo forno può raggiungere fino a che la pizza sarà dorata e croccante. Buon appetito!


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *