Ornavasso e la grotta di Babbo Natale

Ornavasso e la grotta di Babbo Natale: idea weekend per le famiglie

Un paesino del lago Maggiore è famoso in tutta Italia per l’attrazione natalizia della grotta di Babbo Natale che ogni anno attira numerose famiglie con bambini.

Perché questa grotta di Babbo Natale nella cittadina di Ornavasso è così famosa e degna di nota? Perché si trova in una vera grotta, antica cava di marmo rosa, a cui si accede grazie a una galleria in pietra naturale di 200 metri.

In Piazza XXIV Maggio, nel centro di Ornavasso, si trovano le biglietterie ed un primo punto ristoro. Il percorso si snoda attraverso i Mercatini di Natale e sale fino al Santuario della Madonna della Guardia. È solo da qui che parte  l’avventura vera e propria verso la Grotta. Per arrivare al Santuario, bisogna percorrere il Sentiero del Boden, circa due chilometri in leggera salita.

La visita all’ingresso della grotta è a pagamento e necessita di prenotazione; una volta giunti all’imbocco della galleria naturale, il percorso dura circa una ventina di minuti in cui ci si addentra in un ‘atmosfera densa di luci, musiche e colori natalizi fino ad arrivare al cospetto del vero Babbo Natale… o almeno i bambini, impressionati dal posto, percepiranno questo con grande entusiasmo guidati nella visita da animatori e attrazioni interattive.


Le attrazioni del villaggio adiacente la grotta di Babbo Natale di Ornavasso

Tutto intorno alla grotta si estende un vero e proprio villaggio di Natale dove Santa Claus si reca con slitte e renne vere almeno due volte al giorno per salutare i più piccoli che non sono riusciti a entrare nella grotta.

I bambini potranno avventurarsi in quest’area di più di 600 metri quadrati, che riproduce un villaggio locale tipico, dentro cui si trova un bellissimo presepe animato a grandezza naturale.

Quest’anno l’area del presepe ospita anche un plastico che riproduce la storia dell’estrazione del marmo nelle cave di Candoglia e Ornavasso, marmo dedicato alla manutenzione del Duomo di Milano.

Il parco che contiene il villaggio è una grande area di 20.000 metri quadri composta da faggeti e conifere costellata di alberi parlanti, zone recintate con animali e renne, cunicoli visitabili allestiti con decori natalizi e punti di ristoro disseminati in tutta l’area. In una zona al coperto riscaldata si trova il Paese dei balocchi, una zona dedicata ai mercatini di Natale dove trovare prodotti tipici della zona, giochi per bambini e piccoli regali artigianali realizzati dai produttori locali.

Eventi e programma

Ogni giorno vengono organizzati eventi e laboratori dedicati alle arti e ai mestieri tipici del luogo e attività con animatori che coinvolgono i più piccini in progetti artistici e culinari, come il laboratorio per fare i biscotti e quello per la lavorazione del feltro. Si susseguono musical, concerti, sfilate di personaggi magici e fate che allietano i visitatori.

La Grotta è da sempre a una meta magica per le famiglie in occasione delle festività. Per tutte le informazioni sui programmi, i costi del biglietto e le date di apertura consultare il sito web: www.grottadibabbonatale.it.



Capitone in umido
Ricette di Natale

Capitone in umido

Decorazioni luminose da realizzare durante le feste
Decorazioni di Natale

Decorazioni luminose da realizzare durante le feste

Decorazioni Natale fai da te con elementi naturali
Decorazioni di Natale

Decorazioni Natale fai da te con elementi naturali

Come realizzare un copribase originale per l'albero di Natale
Lavoretti di Natale

Come realizzare un copribase originale per l’albero di Natale

Idee regalo per lui e per lei
Idee Regalo per Natale

Idee regalo per lui e per lei

Idee Regalo per Natale

I regali hi-tech da mettere sotto l’albero

Ricette di Natale
Ricette di Natale

Anolini in brodo

Look di Natale

Natale = rosso! Come abbinarlo ed evitare fashion disaster

Zelten: ricetta del dolce del Trentino
Ricette di Natale

Zelten: ricetta del dolce del Trentino

Un dolce speziato e gustosissimo tipico della regione del Trentino e delle fete natalizie. Volete provare a farlo? Ecco la ricetta!

Leggi di più