Simonetta Ravizza, collezione autunno-inverno 2014-2015

Pelliccia, pelle e nappa per una donna dark e sicura di sé: a Milano la collezione fall-winter 2014-2015 di Simonetta Ravizza

Simonetta Ravizza, pellicce e animalier alla MFW, collezione fall-winter 14-15
Simonetta Ravizza, pellicce e animalier alla MFW, collezione fall-winter 14-15
  • Simonetta Ravizza, pellicce e animalier alla MFW, collezione fall-winter 14-15
Che sia estate o inverno, nelle sue collezioni Simonetta Ravizza non può fare a meno della pelliccia.

Così, per non smentirsi, anche sulla passerella milanese la stilista ha portato in collezione un uso smodato di pelletteria (pelli e nappa soprattutto) e fur, senza dimenticare la classica stampa animalier e le tonalità scure, veri e propri must have che le fashioniste non dovranno lasciarsi sfuggire per il prossimo autunno-inverno.

Quella di Simonetta Ravizza è una donna determinata, forte e sicura di sé, con quello stile caro alla fashion designer. È una donna aggressiva che indossa pantaloni di pelle nera, giacche, gonne e abiti ricreati nello stesso materiale e palette cromatica, mentre a completare il look ci pensano stivali rock e colbacchi in pelliccia. Che la stilista voglia strizzare l’occhio ai buyer russi, clienti importanti (per non dire fondamentali) per le grandi maison del Made in Italy? Certo sì, come ha ricordato la stessa stilista, affermando da dietro le quinte che il mercato russo resta quello più importante per il brand, tra corner store e boutique monomarca, seguito a ruota da Cina, Corea e, a sorpresa, Stati Uniti.

Se i pantaloni delineano la silhouette femminile, i cappotti si fanno over nelle forme e nei dettagli con i patchwork di pelliccia dalle diverse stampe e nuance applicate sul medesimo capo. Sì perché se ancora non fosse chiaro, la pelliccia è la vera protagonista della linea fall-winter 2014-2015 targata Simonetta Ravizza: la stilista ne fa un uso smodato, quasi eccessivo. Come dicono i professionisti del settore: too much. Eppure l’effetto che si vuole ottenere è azzeccato, con questa donna algida e femminile, ambiziosa, che sfida la passerella e il gelido inverno. Una pelliccia composta da piccoli pezzi, i quali si posano anche su altri capi: dal gilet al capospalla, fino al capotto in cincillà e pelle.

Dai capispalla dal taglio geometrico e maschile e dalle linee over, agli altri must della collezione: retaggio dell’autunno-inverno 2013-2014, torna per la prossima stagione la gonna a tubino, sola o a comporre un abito; dress senza maniche in pelle, top, minigonne, gonne lunghe a ruota, pantaloni, gilet lunghi e ancora boleri, giacche, borse e stivali. Tutto viene realizzato in pelle (o nappa) dalle sapienti mani dell’alta sartorialità Made in Italy.

Per accentuare questo sentimento di donna forte e rock, la palette cromatica scelta non poteva che essere dark: dal blu al bordeaux, dal mimetico al nero e ancora verde scuro, mentre su morbide camicie campeggia un viola maggiormente vivace.


Vedi altri articoli su: Collezioni | Fashion Weeks | Milano Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *