Parigi Fashion Week: Lanvin FW 2015/2016

Eleganza, austerità e un tocco di maroccan style: ecco le note che hanno caratterizzato la sfilata di Lanvin alla Parigi Fashion Week.

06/03/2015

Lanvin, importante maison di moda francese, ha portato in passerella una collezione davvero intensa.

La genialità e lo spirito creativo del designer Alber Elbaz ha messo in mostra uno show spettacolare, dove preziose texture, raffinati ricami, ricercatezza nelle stampe e nei decori incontrano colori intensi e d’impatto, a creare un gioco di sfumature davvero travolgente.

Una sfilata imperdibile, una collezione mozzafiato che grida alla femminilità, per una donna affascinante, misteriosa e sicura di sé.

Femminilità, eleganza e un viaggio in Africa

L’autunno-inverno 2015/2016 di Lanvin è caratterizzato da abiti dalle lunghezze ampie e ben definite, proporzioni che si sovrappongo, texture preziose e decori floreali mescolati a motivi arabeschi.

Inizia lo spettacolo e irrompe sulla scena un outfit che ricorda le cavallerizze: morbidi trousers con doppia linea rossa laterale e lunghi stivali neri con due piccole nappe sul davanti, t-shirt bianca abbinata a un elegante blazer blu notte.

A seguire mise decisamente diverse: abiti sinuosi dalla silhouette ben definita con mini cinture strette in vita e lunghi spacchi, long dress dalla forma a peplo indossati insieme a stivali flat, ampie bluse con scollo a V, abiti in velluto, mini dress con motivi floreali e mantelle decorate con simpatiche frange, gonne gessate abbinate a blazer dal taglio maschile tono su tono e lunghe giacche doppiopetto, e ancora eleganti cappelli in stile Fedora a rappresentare la visione di una donna chic, metropolitana e un po’ misteriosa.

D’un tratto si è poi catapultati in Africa, perché Albert Elbaz ha introdotto nella sua collezione un tocco di maroccan style.

Stile nomade e richiami ai paesi esotici per un vero e proprio viaggio nel Mediterraneo: queste le caratteristiche di tutta la seconda parte della sfilata.

Un susseguirsi di larghi pantaloni a righe fitte, morbide camicie in chiffon, smanicati e giacche con dettagli fur, ampie gonne con decori floreali, long dress e pantaloni con dettagli arabeschi, mini dress dalle linee morbide con cintura in vita e lunghe tuniche in perfetto stile gitano.

Gli accessori e i colori della donna firmata Lanvin

Tonalità di colore che riprendono l’autunno e che il designer della casa di moda ha saputo mixare egregiamente, dipingendo così il volto di una donna dalle mille sfumature.


Leggi anche: Milano Fashion Week day 5: un viaggio nell’universo donna

Per tutta la prima parte della sfilata a fare da padroni sono i colori tenebrosi e dall’allure serioso: nero, blu notte, bordeaux e marrone scuro addolciti da un tocco di rosso fuoco e bianco candido a scaldare l’atmosfera. A seguire una palette cromatica più soft e delicata a infondere dolcezza e a ricordare la voglia di primavera: beige, color oro, cipria, bronzo, arancione, giallo ocra, color sabbia, verde scuro, viola e fucsia.

A completare il grande evento di moda non si può non parlare degli accessori che, come veri protagonisti, hanno contribuito a donare un mood sofisticato, elegante e misterioso alla donna Lanvin.

Mini clutch, borse a tracolla in stile bohémien, pochette da legare al polso, handbag in stile vintage, cappelli ampi con fiocco laterale, berretti e collane con maxi ciondoli. Per le scarpe la donna Lanvin sfila con lunghi stivali flat, sandali aperti e ankle boots con nappine laterali dai colori in tono con gli abiti.

Una sfilata davvero eterogenea, un viaggio nei profumi e nei sapori del Mediterraneo alla scoperta di una nuova femminilità: decisa, sofisticata e, al tempo stesso, misteriosa.