MFW: Roberto Cavalli FW 2016-2017

Roberto Cavalli per l’autunno/inverno 2016-2017 ha portato in passerella una collezione d’ispirazione Seventies, per una donna glamour e rock.

Roberto Cavalli sfilata Milano Fashion Week
Roberto Cavalli sfilata Milano Fashion Week
  • Roberto Cavalli sfilata Milano Fashion Week
  • Roberto Cavalli sfilata al Circolo Società del Giardino
  • Roberto Cavalli long dress trasparente
  • Roberto Cavalli abito giallo con volants e pantalone e blazer
  • Roberto Cavalli abito viola e pantalone viola in velluto con giacca in pelliccia animalier
  • Roberto Cavalli pantaloni a zama e maxi coat
  • Roberto Cavalli pelliccia patchwork
  • Roberto Cavalli jeans a vita alta e a zampa
  • Roberto Cavalli pantaloni e giacca gold e sciarpa
  • Roberto Cavalli mantella in broccato
  • Roberto Cavalli long dress con piume
  • Roberto Cavalli dettaglio borsa in velluto con ricami

Peter Dundas, ex-direttore creativo del marchio Emilio Pucci, ha presentato al pubblico della Milano Fashion Week la nuova collezione autunno/inverno 2016-2017 firmata Roberto Cavalli.

Lo spettacolo, che ha chiuso il primo giorno della settimana della moda milanese, si è svolto in una location da sogno e davvero suggestiva, il Circolo Società del Giardino, dove erano presenti diverse figure di spicco come il Presidente della casa di moda, Francesco Trapani e il Vicepresidente Esecutivo di Clessidra la società che ha acquistato circa il 90% del capitale della maison di moda.

La capsule collection Roberto Cavalli trae ispirazione dalla moda vintage, tipica degli anni ’60-’70, ha un carattere bohémien, è glamour e rock e ha portato in passerella l’immagine di una donna sensuale, suadente e alternativa.

In passerella è stato un susseguirsi di maxi coat con dettagli fur, mantelle in pelliccia dal tessuto patchwork, pantaloni in velluto con preziosi ricami floreali, lunghe e delicate sciarpe in lurex, gonne lunghe in velluto e con decoro animalier, blazer in broccati, sensuali e affascinanti long dress dalla texture leggera e quasi impalpabile, abiti con motivi floreali, gonne in denim indossate insieme a morbide bluse trasparenti, jeans a vita alta e a zampa a ricordare i fantastici anni ’70 sfoggiati insieme a t-shirt dai colori vibranti e con le immagini di dive intramontabili come Greta Garbo, e ancora stampa di pitone e animalier su giacche, stivali e abiti a ricordare il tratto distintivo della casa di moda fiorentina.

Per quanto riguarda l’hairstyle, le modelle hanno sfoggiato capelli lunghi e sciolti, lasciati al naturale scivolare lungo il viso a ricordare la moda di fine anni ’60, mentre per il make up il focus è sugli occhi completamente truccati di nero per dare intensità allo sguardo.

La palette cromatica è ricca di nuance accese, sontuose ed eleganti: viola, rosa antico, blu, ocra, gold, verde scuro e giallo si mescolano sapientemente con tonalità che ricordano l’autunno come marrone, arancione e Terra di Siena.

Una collezione dal mood rock e bohémien, caratterizzata da una ricchezza di dettagli, decori e texture preziose che trae ispirazione dall’Art Nouveau.


Vedi altri articoli su: Milano Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *