London Fashion Week FW 2018: bellezza malinconica e suggestioni vintage

La LFW F/W 2018 si è chiusa all'insegna della bellezza malinconica di Erdem e dello stile vintage casual di Isa Arfen.

Erdem alla LFW FW 2018
La collezione presentata da Erdem alla LFW FW 2018 è permeata di malinconica bellezza.

È bastato sbattere gli occhi e la London Fashion Week FW 2018 è finita, la settimana della moda britannica è durata in tutto 5 giorni. Ma sfilate ed eventi sono letteralmente scivolati via, in un tripudio di eleganza, colore e sperimentazione. Stretta tra la New York Fashion Week e la Settimana della Moda di Milano, la kermesse inglese ha ribadito la propria attitudine innovativa e di rottura e c’è da scommettere che diverse cose viste in passerella saranno tra le tendenze più significative della prossima stagione.

Anche gli ultimi due giorni sono stati fittissimi di appuntamenti e tra le varie sfilate ci sono state quelle di Erdem, Emilio de la Morena, Belstaff e Isa Arfen.

Erdem

Erdem
Erdem.

Per la sua collezione autunno/inverno 2018, Erdem Moralioglu si è ispirato alla ballerina americana Adele Astaire, sorella di Fred e vedova di Lord Charles Cavendish.

Come ha spiegato a WWD, lo stilista ha voluto narrare la storia della donna, che dopo la morte prematura del marito e fino alla propria, ogni anno si è recata in visita al castello dove aveva vissuto il suo breve sogno d’amore.

La tragica vicenda di Adele ha preso forma in una collezione dalla bellezza malinconica, percorsa da echi vittoriani e raccontata attraverso una serie capi nelle tonalità della notte, accesi da disegni e ricami cangianti e nei colori dell’oro, stampe di fiori e lavorazioni tone sur tone.

Emilio de la Morena

È stato il celebre musical Yentl, diretto e interpretato da Barbra Streisand, a ispirare Emilio de la Morena per la sua collezione FW 2018.

Lo stilista ha interiorizzato lo spirito rivoluzionario e le tematiche della pellicola e ha proposto una serie di capi caratterizzati da forme e colori audaci e da un perfetto equilibrio di elementi androgini e (iper) femminili.

Tra linee fluide ed essenziali, balze, ruches, spalline importanti anni ’80, trasparenze e dettagli abbaglianti, hanno lasciato il segno i bellissimi completi composti da camicia e pantalone o gonna lunga e un futuristico abito-cappotto in tessuto damascato blu.

Isa Arfen alla LFW FW 2018
La sfilata di Isa Arfen alla LFW FW 2018.

Isa Arfen

Rilassata e informale, ma non per questo priva di eleganza. E soprattutto personalissima. Per la collezione FW 2018 di Isa ArfenSerafina Sama si è ispirata alle fotografie di Joel D. Levinson che ritraggono i mercatini delle pulci nella California degli anni ’70 e all’esperienza che vive lei stessa in prima persona ogni venerdì, quando osserva le persone che cercano abiti vintage e di seconda mano a Portobello Road.

Il risultato è una serie di look che a un primo sguardo possono apparire casuali e privi di senso, ma che in realtà sono perfettamente costruiti ed equilibrati.

Il tessuto tartan fa la parte del leone, ma c’è spazio anche per il denim e il velluto, che è tanto, coloratissimo e morbidissimo.

Belstaff

Con la collezione autunno-inverno 2018, Delphine Ninous ha voluto rendere omaggio all’heritage di Belstaff. La stilista si è immersa negli archivi del brand e ha proposto una serie di pezzi che sono ora una rivisitazione, ora un’attualizzazione dei capisaldi della casa di moda inglese, a partire dalla celebre giacca Trialmaster.

Delphine si è lasciata ispirare dalla trasversalità di Belstaff tra le diverse subculture giovanili – mod, punk, rock e via dicendo – e ha presentato giacche di pelle biker style, giacconi high tech, giubbotti dall’attitudine informale e cappotti dal mood sofisticato.

 


Vedi altri articoli su: Abbigliamento | Collezioni | Fashion Weeks | London Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *