New York Fashion Week FW 2018: personalità, lusso e semplicità

Dallo stile audace di Marc Jacobs alla eleganza della Hollywood degli anni '30 di Chiara Boni, la NYFW FW 2018 si è conclusa in modo memorabile.

NYFW FW 2018-2019
Alcuni momenti delle sfilate di Marc Jacobs, Michael Kors e Chiara Boni - La Petite Robe alla NYFW FW 2018-2019.

Doveva essere una New York Fashion Week in crisi di identità. Invece, la settimana della moda d’oltreoceano ha dimostrato di avere ancora molte frecce al proprio arco e ha portato in passerella una serie di collezioni all’insegna della provocazione e dell’eleganza, allontanando le voci che la volevano se non morta, almeno agonizzante.

Dopo giorni fitti di eventi e di appuntamenti glamour, la Grande Mela ha passato il testimone a Londra, ma non prima di piazzare un ultimo, memorabile colpo con le bellissime collezioni e gli show di Christian Siriano, Marc Jacobs, Michael Kors e Chiara Boni – La Petite Robe.

Christian Siriano

Christian Siriano ha proposto una collezione autunno-inverno 2018 all’insegna di un lusso e di una sensualità roboanti. Lo stilista ha aperto la sfilata con due cappotti faux fur in due diverse tonalità di rosso e ha proseguito trasportando gli spettatori in un tripudio di scollature, spacchi, trasparenze, colori preziosi come oro e argento, cristalli scintillanti, velluto, tulle, ruches, balze e decori voluttuosi.

L’intento era quello di stupire. Ma non solo. Gli abiti della proposta di Siriano per la prossima stagione comunicano passione ed entusiasmo e una volontà di vivere e condividere il bello che va oltre l’ipocrisia fashion per prendere forma in vestiti di e per tutte le taglie.

Marc Jacobs

Marc Jacobs FW 2018-2019
Modelle alla sfilata di Marc Jacobs per la collezione FW 2018-2019 alla NYFW.

Ogni sfilata, ogni collezione di Marc Jacobs porta con sé grandi aspettive. E anche stavolta, non sono state disilluse. Forte di uno stile inconfondibile, audace, provocatorio e senza compromessi, lo stilista newyorkese ha mandato in passerella una serie di capi caratterizzati da volumi e forme oversize, grandi spalle, piccole vite, maxi fiocchi, sovrapposizioni di tessuti e contrasti di colore, completando ogni look (o quasi) con una serie di incredibili cappelli di Stephen Jones.

Del resto, Jacobs è stato chiaro. Parlando con WWD, lo stilista ha affermato: “Niente vestiti ispirati alla strada qui. Colori gioiello. Tessuti sontuosi. Trucco e smalto coordinati. Accessori dalla testa ai piedi. Questi sono abiti da sfilata. Non so cosa accadrà dopo, ma questi sono abiti da sfilata“.

Michael Kors

Sono la mostra del MoMA “Items: Is Fashion Modern” dedicata ai pezzi cult della moda e la celebre canzone “My Favourite Things” dell’altrettanto famoso musical “Tutti insieme appassionatamente” l’ispirazione di Michael Kors per la sua collezione autunno-inverno 2018.

Lo stilista ha voluto realizzare una serie di abiti essenziali, ottimisti e pensati per rendere felici le persone che li indossano. E non solo loro. Recentemente, Kors ha abbandonato pelli e pellicce animali per abbracciare la filosofia cruelty free e ha mandato in passerella giacche, giacconi e colli in faux fur bellissimi e coloratissimi. Ma questi non sono stati che una minima parte dell’incredibile numero di capi presentati. T-shirt, maglioni, gonne, pantaloni, tartan, animalier, fiori, colori saturi, lana, seta, tulle: qualunque cosa si possa desiderare, nella proposta di Michael Kors per la prossima stagione c’è.

Proprio questo ha voluto creare lo stilista: una collezione di “cose preferite” di tutti, per ogni occasione, in qualunque momento.

Chiara Boni – La Petite Robe

Chiara Boni - La Petite Robe FW 2018-2019
Una modella alla sfilata di Chiara Boni - La Petite Robe per la collezione FW 2018-2019 alla NYFW.

Elegante, misurata, attenta alla tradizione ma contemporanea, Chiara Boni ha conquistato ancora una volta addetti ai lavori e pubblico con la sua proposta per la stagione autunno-inverno 2018. Per la collezione presentata alla New York Fashion Week, la stilista si è fatta ispirare dai ricordi e dalle suggestioni della Hollywood degli anni ’30 e ha portato in passerella delle dive moderne e senza tempo. Tra colori classici come nero, bianco e blu si fanno strada fantasie gessate e principe di Galles, argento e champagne opalescenti, sofisticati animalier, lavorazioni tone sur tone e trasparenze che danno forma ad abiti e completi avvolgenti, che disegnano la silhouette e rivendicano con garbo una sensualità non ostentata, forte e sicura di sé.


Vedi altri articoli su: Abbigliamento | Collezioni | Fashion Weeks | New York Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *