Joseph sfila per la prima volta alla London Fashion Week

Per la prima volta in passerella, Joseph presenta la sua collezione autunno inverno 2015 2016. Interessante e in perfetto equilibrio cromatico, fantasie e colori a piccole dosi.

25/02/2015

Giovani leve alla prima sfilata

L’apertura al nuovo sembra essere un’interessante prerogativa della London Fashion Week che accoglie per la prima volta Joseph, Mother of Pearl, Le Kilt, marchio 2014, creato da Samantha McCoach per dare modernità all’omonimo indumento di origine scozzese, e Phoebe English. Nuove leve fanno il loro ingresso sul palcoscenico fashion in quanto vincitori di un programma a supporto della giovane creazione, “NEWGEN”, lanciato dal BFC-British Fashion Council in collaborazione con Topshop, Marta Jakubowski, Molly Goddard e Sadie Williams. In pista, per il secondo anno, ci sono i loro predecessori, vincitori di Newgen 2014: 1205, Ashley Williams, Claire Barrow, Danielle Romeril, della francese Faustine Steinmetz, e di Marques’Almeida e Ryan Lo.
Nel grande “incubatore” moda che è la fashion week, i diplomati della celebre scuola di moda Central Saint Martins presentano la collezione di fine corso ai maestri, con l’augurio di impressionarli.
“La mia prima volta in catwalk”, questo capitolo potrebbe titolarsi così.

Joseph sfila in passerella per la prima volta

Maglieria e spiccata sartorialità. Un gusto classico con proiezione moderna. Spiccano le nuance neutre come bianco, panna, grigio, cammello e tortora. I macroabiti, perlopiù longdress, sono avvolgenti come coperte. Qualche pelliccia fa da capospalla ed è abbinata a gonne longuette per delineare un outfit rigoroso. Cappotti di panno lunghi fino alle caviglie ricordano un ispettore intento a sbrogliare il fitto giallo. Prevale il monocromo e l’equilibrio ma l’incursione di colore c’è. Compaiono sulla scena abiti fluttuanti e pantaloni morbidi in fantasia, un abito morbido rosso scarlatto fa da interruzione al tenue correre di bianco e tortora.

Di must have e mantelle

Mantella, mia adorata. Le tendenze la impongono come protagonista 2015, must have senza se e senza ma. Da New York a Londra, le ragazze non vi rinunciano, la abbinano ai look più disparati. Il tocco in più? La cintura legata alla vita. L’abito-mantella a scacchi di Joseph non poteva non ricondurci a questo diktat dal nome “mantella”.