Guy LaRoche: la collezione primavera estate 2015

Blu, giallo, burgundy, beige e grigio: questi i colori per la collezione primavera-estate 2015 all'insegna del classico, disegnata da Guy LaRoche.

Alcuni abiti della sfilata
Alcuni abiti della sfilata
  • Alcuni abiti della sfilata
  • Abito a stampa con scollo profondo
  • Camicia a manica lunga con gonna con inserti di tessuto a contrasto
  • Abito blazer su shorts
  • Pantalone a vita alta con top costume
  • Salopette in tessuto con top costume
  • Abito con inserti di tessuto e trasparenze
  • Gonna a stampa a vita alta con top costume e blazer boyfriend
  • Shorts con top a stampa
  • Abito a manica lunga con gonna a contrasto e zip sul davanti
  • Abito a stampa con zip sul davanti
  • Abito blazer con maniche a contrasto
  • Abito con inserti di tessuto a contrasto
  • Abito con scollo profondo e fascia in vita
  • Abito camicia con inserti di tessuto a contrasto
  • Camicia a manica corta traforata su gonna con inserti di tessuto a contrasto
  • Shorts colore neutro con top a stampa
  • Abito smanicato con stampa a contrasto su tinta unita
  • Pantaloni a vita alta a stampa con top costume e blazer boyfriend
  • Abito a stampa con scollo profondo
  • Top costume con shorts a vita alta
  • Abito lungo con scollo profondo
  • Top smanicato con gonna a stampa in contrasto con tinta unita
  • Completo in colore neutro con fodera a contrasto e top a stampa
  • Top a manica lunga con shorts con stampa a contrasto su tinta unita
  • Abito a stampa con dettagli cut out
  • Abito a stampa con scollo profondo e fascia in vita
  • Abito lungo a stampa con scollo profondo
  • Abito da giorno a sacchetto con scollo profondo
  • Minigonna a stampa con camicetta semitrasparente a mezza manica
  • Lo stilista a fine sfilata

Il sottotitolo di questa sfilata potrebbe essere tranquillamente “Per la donna che lavora“, un po’ come si usava nelle riviste del secolo scorso. La sfilata di Guy Laroche, infatti, è  un trionfo di di look da giorno, classici, sicuramente dedicati ad ambienti come l’ufficio e i convegni, dotati di una indiscutibile eleganza, ma anche di un certo rigore che permette a chi li indossa di non strafare, pur facendosi comunque notare.

Tra stampe e scolli profondi

Guy LaRoche mette dunque sulla sua passerella parigina abiti deliziosamente pret-à-porter, lunghi o corti ma sempre versatili, resi sensuali da scolli molto profoni. Sfilano anche gonne a tubino bicromatiche portate su camicette bon ton e  blazer dal taglio boyfriend, portati su pantaloni ampi o che fanno essi stessi da abito.
Il design classico e lineare è bilanciato da stampe impressioniste e da vistosi color block che contrappongono colori vivaci con toni neutri come il beige e il grigio.
E proprio il contrasto è sicuramente padrone in questa collezione, sia nelle stampe, sia nelle sovrapposizioni di tessuti di nuances diverse.

Una palette inusuale

Rispetto ai colori che si sono visti finora per la primavera, Guy LaRoche sceglie una palette più nostalgica, quasi autunnale, fatta di blu carichi, di burgundy e di giallo, mescolati con dei sabbia e dei grigi che ne smorzano il tono.
Accessori semplici ed occhiali da sole vintage completano un look elegante, classico, ma pur sempre particolare nei piccoli dettagli cut out, nelle sovrapposizioni di colore e nel taglio delle stoffe.
Qua e là, durante la sfilata, un accenno all’estate dato dai costumi abbinati a shorts e pantaloni a vita alta.


Vedi altri articoli su: Collezioni | Fashion Weeks | Parigi Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *