Dolce&Gabbana A/I 2015 alla Milano Fashion Week

Mamma e femmina, ecco la donna portata in passerella dai due famosi stilisti

Un'unica, grande rosa stampata sull'abito celeste
Un'unica, grande rosa stampata sull'abito celeste
  • Un'unica, grande rosa stampata sull'abito celeste
  • Tripudio di rose per l'abito a collo alto e scarpe trasparenti
  • In passerella torna il fascino della donna mediterranea
  • Tavolozza di colori pastello per l'abito
  • Sull'abito corto bianco si rincorrono i ricami
  • Ritorna il look total black caro agli stilisti
  • L'universo mamma a 360° in passerella con Dolce&Gabbana
  • Nuance celeste sia per la pelliccia che per l'abito
  • Rose argentate per l'abito cipria con scarpe alla bebè
  • Rose sul vestito di velo e tra i capelli
  • Quasi da sposa l'abito ampio bianco disegnato
  • Sbarazzino il vestito corto con gonna a ruota, rosso fuoco come le
  • Stesso abito con le rose per la modella e la bambina
  • Rievocazione retrò per il completo con pullover mini e gonna longuette con spacchi
  • Fascia in vita per l'abito nero con gonna morbida
  • Effetto vedo non vedo per il tubino nero di pizzo
  • Elegante cappotto nero con maxi bag
  • Gioco di bianco e nero per l'abito in pizzo
  • Gonna a tubito a vita alta con colori pastello, fazzoletto al collo stile anni '50
  • Elegante e sexy il completo giacca e gonna con inserti di pelliccia
  • Eleganza bon ton per l'abito rosso
  • Il mondo dell'infanzia dipinto sull'abito lungo bianco dalla linea sinuosa
  • La scritta 'Mamma' campeggia
  • Essenziale e molto femminile il tubino nero con scarpe a pois
  • Bon ton dal gusto retrò per il cappottino cipria
  • Collo di pelliccia per l'abito bon ton
  • Dalla pelliccia rosa s'intravedono i disegnini sull'abito
  • Disegnini e scritte sull'abito rosa
  • Dolcissimo abitino rosa cipria
  • Una bellissima Bianca Balti incinta sfila nell'abito longuette cipria

‘Viva la mamma’ di Edoardo Bennato ha fatto da colonna sonora all’intera sfilata D&G sul catwalk della settimana della moda a Milano. E del resto l’inno alla figura materna è stato il filo conduttore di gran parte della nuova collezione di Stefano Dolce e Domenico Gabbana che hanno realizzato modelli in realtà vere e proprie dichiarazioni d’amore alla mamma. La musa Bianca Balti ha sfilato meravigliosa con il pancione di sei mesi e non sono mancate modelle con in braccio bambini, in equilibrio perfetto sui tacchi. Ma non mancano anche altri modelli, in total black, pizzi e trasparenze: la donna mediterranea tanto femminile e tanto cara a Dolce&Gabbana.

Pastelli e disegni

La ‘mamma’ che veste Dolce&Gabbana indossa abiti che riportano stampati o ricamati di paillette rose rosse, piccole e tante oppure grandi e poche, pensieri scritti e disegnini fatti appositamente dai bimbi per le loro mamme. Il tutto realizzato con nuance pastello sulle quali primeggiano il rosa confetto e il celeste baby, accostati anche al rosso colore simbolo dell’amore. Anche materno. Ecco, allora, che gonne e abiti diventano fogli di carta sui quali si susseguono i tratti riconoscibili di una mano bambina, un arcobaleno di colori. Le scarpe sono delle piccole opere d’arte: di velluto, chiuse dal cinturino alla bebè, con rose applicate, impreziosite dalle paillettes, addirittura con piccoli cammei sul tacco quadrato, di peluche o tutt’uno con il calzino nero traforato.

Fascino mediterraneo

Ma ancor prima di essere mamma la donna Dolce&Gabbana è femmina, e allora ecco ritornare il total black che diventa morbido e sinuoso sugli abiti di pizzo trasparente, i tubini neri tanto cari al brand. Essenziali, impreziositi da colli e inserti di pelliccia, ma tanto affascinanti.


Vedi altri articoli su: Fashion Weeks | Milano Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *