Bianca Balti, volto femminile della campagna Light Blue di Dolce Gabbana

Bianca Balti: Il simbolo della bellezza italiana nel mondo scelta da D&G per la nuova campagna Light Blue

I faraglioni di Capri sullo sfondo, un costume bianco due pezzi retrò con slip a vita alta e reggiseno a balconcino e i suoi occhi di ghiaccio che si riflettono nel colore del mare: un’icona della bellezza mediterranea. Questa è la Bianca Balti che Dolce & Gabbana hanno voluto come testimonal del terzo “remake” dell’advertising trade per D&G Light Blue, fragranza di punta della gamma del celeberrimo brand della coppia di fashion-maker veneto-siciliana nata nel 2007 e ancora sulla cresta dell’onda.

Dolce-Gabbana - Eau
La celebre modella lodigiana – o ex-modella come alla stessa ama definirsi –è già stata diverse volte protagonista delle campagne D&G ma solo per gli abiti prêt-à-porter e per le collezioni di gioielli ed occhiali: dopo il suo passaggio al Festival di Sanremo che ha ancora accresciuto la popolarità nei confronti del grande pubblico, viene questa volta scelta come protagonista di uno spot sensuale ed intrigante che si gioca sugli sguardi fra lei e David Gundy, già protagonista dei precedenti spot Light Blue per D&G. La luce, il mare ed il sole fanno il resto per trasmettere, come commentano Domenico Dolce e Stefano Gabbana, “la sensazione di immergersi nell’acqua limpida, di sentire il sole sulla pelle e di essere totalmente liberi, rilassati ed in pace.”

Il simbolo della bellezza italiana nel mondo

Giovane, bella, colta, mamma: Bianca Balti è il prototipo della donna moderna, fuori dai cliché della eterea modella classica come ha dimostrato ampiamente nel suo originale e spiritoso passaggio a San Remo dove ha demolito la tradizione del teatro Ariston delle belle modelle straniere quasi mute scelte per la kermesse della canzone. Nata a Lodi ventinove anni fa, Bianca ha conseguito la maturità classica e ha intrapreso quasi subito una carriera da modella a tempo pieno che conobbe una improvvisa esplosione quando, nel 2005, proprio Dolce & Gabbana la scelsero, personalmente, per la campagna internazionale che doveva lanciare la loro linea di gioielli. Da lì alla popolarità mondiale il passo è stato breve. Missoni, Rolex, Guess, Roberto Cavalli, Armani, solo per citare i più noti, sono i marchi che negli ultimi anni hanno deciso di affidarsi a Bianca per veicolare la propria immagine, in Italia e nel mondo. Ultima della serie, dal 2011 diventa il volto femminile degli spot TIM con Neri Marcorè prendendo il posto nientemeno che a Belen Rodriguez. Bianca vanta anche un’esperienza cinematografica, a dirla tutta accompagnata da alterne fortune, nel fil Go Go Tales di Abel Ferrara del 2007. Sempre in quell’anno nasce sua figlia Matilde dal matrimonio con il fotografo romano Christian Lucidi dal quale si separerà nel 2010. Dal 2012 la Balti è stata scelta dal colosso internazionale della cosmesi L’Oreal come volto della sua campagna pubblicitaria internazionale che contava la presenza di nomi di grandissimo appeal come Andie MacDowell, Jane Fonda, Beyoncé e Jennifer Lopez: tale coinvolgimento ha segnato la definitiva consacrazione di Bianca come simbolo della bellezza mediterranea ed italiana nel mondo, un ruolo di grande prestigio rivestito in passato da veri e propri miti tricolori.

Bianca a San Remo

Ma forse a lanciare definitivamente nell’immaginario popolare la nostra Bianca è stato l’umanissimo inciampo che, durante la “lezione di portamento” impartita a Luciana Littizzetto, l’ha vista protagonista sul palco di San Remo, durante la sua prima comparsa come madrina della serata finale del Festival della Canzone italiana 2013. Una situazione che ha rivelato una Bianca spiritosa, pronta e fresca: “Ti era mai capitato?” ha incalzato la Littizzetto. “Si, una volta sono caduta di faccia”, ha risposto l’incantevole Bianca. E con questo, il cuore degli spettatori è stato immediatamente conquistato. E da lì è stato un crescendo dove le espressioni e le pose sexy non si sono mai viste lasciando il passo a risate, battute e ad una propensione alla parola sorprendente, tanto da tenere testa alla esuberante Luciana.

Dulcis in fundo, naturalmente, l’ultima apparizione nei panni che più le competono, indossando cioè uno splendido abito da sposa bianco ed interamente in pizzo: Bianca a piedi nudi, con un trucco leggero e due grandi orecchini dorati è scesa con passo sicuro e leggiadro dalla scala dell’Ariston. La firma sull’abito? Dolce & Gabbana naturalmente.


Vedi altri articoli su: Celebrity | Profumi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *