Come si misura il busto di un uomo

Come si misura il busto di un uomo?

Per sapere come si misura il busto di un uomo è necessario identificare con precisione quale parte del corpo umano comprende. Scopriamolo insieme.

Per busto, anche detto tronco, si intende tutta la parte centrale del nostro corpo, dal collo fino ai fianchi. Vediamo come si misura il busto di un uomo.

Qui invece potete trovate una guida su come districarsi tra le taglie americane e le taglie italiane, o qui la guida per la conversione fra taglie inglesi e taglie italiane.

Come si modifica durante la crescita

Il busto è una delle strutture del corpo che si modifica profondamente durante la crescita. Infatti nel periodo prenatale e nella prima infanzia il torace ha una profondità e sviluppo che va dall’esterno verso la parte posteriore, con un addome che risulta prevalente, sporgente appunto sul torace. Successivamente il tronco tenderà ad appiattirsi mentre lo sterno scenderà verso il basso. La lunghezza del torace contribuisce in maniera determinante alla lunghezza del busto.

 Il busto quindi risulta costituito, dall’alto verso il basso, da una serie di parti del corpo che risultano in continuità tra loro. Queste parti sono: il collo, il torace, l’addome e il bacino o pelvi. Da non confondere con il torace, che ne comprende una parte prevalente, il busto contribuisce a determinare in gran parte l’altezza della persona.

Per poter misurare il busto di un uomo abbiamo dunque bisogno delle dimensioni delle parti che lo compongono, alle quali si aggiungerà la lunghezza anteriore e lunghezza posteriore del busto stesso.

Misurare collo e torace

Per misurare la circonferenza del collo è sufficiente far girare il metro intorno al collo e prenderne la misura. Il torace dopo il collo è la seconda porzione del busto. È la parte del busto compresa tra colloaddome o vita. Ha una componente scheletrica che prende il nome di cassa toracica.

Per misurare la circonferenza del torace devo allargare leggermente le braccia e posizionare il metro sotto le ascelle. Successivamente circondo con il metro la parte più ampia del petto, appena sopra o in corrispondenza dei capezzoli. Importante per una misura perfetta, sarà far girare il metro perpendicolare al pavimento, attorno e per tutta la larghezza del torace, e rilevarne infine la misura.

Attenzione la circonferenza del torace non va confusa con quella del petto, che è la parte che va dalla base del collo fino a metà della cassa toracica.

Girovita e fianchi

La misura del girovita o addome, si misura nella parte centrale del busto, al di sotto della cassa toracica e appena sopra l’anca.  Per misurarla farò passare il metro all’altezza dell’ombelico per tutta la circonferenza del girovita, assicurandomi che il metro sia in posizione orizzontale rispetto al pavimento. Per prendere la giusta misura del busto di un uomo avrò inoltre bisogno di rilevarne la lunghezza anteriore e posteriore.

Per misurare la lunghezza anteriore del busto sarà sufficiente posizionare il metro a fettuccia alla base del collo, nella fossetta che si crea nella parte sopra lo sterno, sopra la cassa toracica. Da questo punto scendo perpendicolare fino ai fianchi, sotto il punto vita, nella parte alta dell’anca.

Per la misura della lunghezza posteriore del busto farò la stessa cosa girando la persona di spalle. Si dovrà partire dalla settima vertebra cervicale, tra la base del collo e le spalle, scendendo fino al giro fianchi, la parte più sporgente dei glutei. Questa sarà la misura della lunghezza del busto, una misura fondamentale poiché definirà la lunghezza della giacca o camicia che sia.

Abito su misura

Per  realizzare un abito su misura, come per la scelta di una giusta taglia, sapere come si misura il busto di un uomo è di fondamentale importanza. La vestibilità di un capo, di una giacca o una camicia, dipende molto dall’esattezza delle misure che rilevo.

Ma non sono solo le misure a rendere un abito sartoriale unico e perfetto. Altri fattori influenzeranno il risultato finale.

La scelta di un abito su misura è la combinazione di un lavoro di squadra, tra il cliente e il sarto, nel quale lo stile personale finalmente riesce ad essere espresso. Il risultato finale sarà la creazione di un abito personalizzato e unico.

La scelta del tessuto, dei bottoni, delle asole come delle cuciture, del taglio della tasca o del collo di una giacca, renderà il cliente felice e soddisfatto. Il risultato finale di un desiderio realizzato, in una fusione che racchiude personalità e stile.

Un’altra unità di misura utile per la scelta di un vestito perfetto è il drop. Sapete cos’è? Scoprite qui cos’è il drop nei vestiti.



Milano Fashion week 2020: sfilate ed eventi a cui partecipare
Fashion Weeks

Milano Fashion Week 2020: sfilate ed eventi a cui partecipare

Dove si trova il girovita?
Abbigliamento

Dove si trova il girovita?

Giacca invernale, bomber anni 90 e maxi piumini per sconfiggere il freddo
Abbigliamento

Giacca invernale, bomber anni 90 e maxi piumini per sconfiggere il freddo

Cosa vuol dire cotone doppio ritorto?
Abbigliamento

Cotone doppio ritorto cosa vuol dire?

Dal pantalone agli abiti, l’importante è che sia velluto
Abbigliamento

Dal pantalone agli abiti, l’importante è che sia di velluto

Cos'è il drop nei vestiti
Abbigliamento

Cos’è il drop nei vestiti

Le borse più belle da sfoggiare nel 2020
Borse

Le borse più belle da sfoggiare nel 2020

Taglie anelli nei vari paesi come districarsi con le misure
Abbigliamento

Taglie anelli nei vari paesi: come districarsi con le misure

Dove si trova il girovita?
Abbigliamento

Dove si trova il girovita?

Il girovita è una misura fondamentale da conoscere non solo se si vuole realizzare un abito su misura ma anche come campanello d’allarme per la nostra salute. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Leggi di più