Cos'è il drop nei vestiti
Abbigliamento

Cos’è il drop nei vestiti

Il drop è una unità di misura, utile per la scelta di un vestito perfetto. Conoscere il proprio drop può determinare l’eleganza dell’abito indossato.

Spesso ci hanno chiesto, o ci siamo chiesti, quale drop indossiamo, senza riuscire a rispondere. Da oggi riusciremo a sapere anche questo!

Qui invece potete trovate una guida su come districarsi tra le taglie americane e le taglie italiane, o qui la guida per la conversione fra taglie inglesi e taglie italiane.

Cos’è il drop nei vestiti

Nell’industria dell’abbigliamento il drop è una delle tre misure che caratterizzano la struttura fisica di una persona. Tre infatti sono i parametri di misurazione: taglia, drop, altezza.

Il drop è la differenza, espressa in centimetri, tra la semicirconferenza toracica e la semicirconferenza della vita,( drop 6, conformazione regolaredrop 8, conformazione snelladrop 4, conformazione robusta).

Come calcolarlo?

Il drop si calcola tra la differenza della misura della semicirconferenza del torace e quella della semicirconferenza della vita. Per calcolare la nostra taglia è sufficiente conoscere la semicirconferenza del torace. Infatti se il torace misura 100 cm, la sua semicirconferenza è 50 cm, quindi la taglia sarà la tg. 50. Ma per calcolare il numero di drop abbiamo bisogno di un altra misura: quella della circonferenza vita.

Un esempio per capire meglio

Vediamo come calcolare il proprio drop partendo dalla misura della circonferenza del torace e della circonferenza vita. Ad esempio, se la circonferenza del torace è 100 cm, la semicirconferenza sarà pari a 50 cm. Se la circonferenza della vita è pari  a 88 cm, la semicirconferenza sarà pari a 44 cm. La differenza di 50-44 è uguale a 6. Il tuo drop quindi sarà 6.

Ad ogni numero di drop corrisponde una conformazione fisica, quindi è stato possibile stilare una tabella. La tabella è molto utile sia all’industria sartoriale che al cliente finale. Vediamo insieme come sono fissate le numerazioni:

DropConformazione
10Extrasnella
7/8Snella
6Normale
4Forte
2Forte
0Extraforte

Le corporature

Si adatta alla corporatura media dell’uomo il drop 6, considerato per questo motivo il valore di drop perfetto. Tipico delle corporature atletiche il drop 7 e 8, con spalle larghe e vita stretta. Il 4, 2 e 0 considera invece corporature forti, con pancia, dove il rapporto tra semicirconferenza torace e vita è inferiore a 1.

Tabella numero drop

Quindi il drop nei vestiti risulta molto utile per definire la vestibilità in base alla conformazione fisica.

Vestiti su misura

Gli abiti sartoriali tradizionali, come il famoso tailoring made in Italy conosciuto in tutto il mondo, sono su misura e cuciti da abili sarti. Costruito in maniera perfetta, grazie alle misure prese direttamente sul cliente, l’abito su misura risulta unico e personale, proprio perché creato su una silhouette specifica. Dovrà cadere in modo impeccabile, armonico e assecondare la figura in maniera eccellente.

Cartamodello abito su misura

Gli abiti su misura, appunto creati, tagliati e cuciti con misure prese direttamente sul cliente finale, si basano su tagli e proporzioni creati direttamente dalle misure rilevate. Il risultato sarà un abito personale, unico, proprio perché tagliato per una silhouette specifica .

Vestiti sartoriali industriali

Nelle produzioni industriali di vestiti, il prodotto è realizzato prima che il cliente finale lo acquisterà. Non è possibile quindi prendere le misure su ogni cliente. Questo a causa dell’altissimo numero di capi da realizzare e dei costi del prodotto finito, di certo minore rispetto all’abito su misura.

Nell’industria della confezione quindi, il valore del drop acquista notevole importanza. Nella produzione di massa infatti, quella che va a coprire sia il fast fashion che il ready to wear, ci si avvale di misurazioni derivate da analisi antropometriche.

L’antropometria

L’antropometria (dal greco antropos, uomo, e metron, misura) come disciplina scientifica si deve al belga Adolphe Quetelet, vissuto nel XIX secolo. È la scienza che si occupa di misurare il corpo umano nella sua totalità o nelle parti che lo compongono. Tutte le misurazioni sono rilevate prendendo come riferimento alcuni punti fissi del corpo: i punti antropometrici. Gli antropologi usano questi dati soprattutto per elaborare statistiche sulle caratteristiche dei gruppi umani.

Il dato antropometrico viene così inserito nei processi industriali per migliorare il prodotto. Gli abiti di confezione industriale quindi vengono realizzati a partire da proporzioni del corpo umano, stabilite appunto da basi antropometriche. In questo modo si arriva a realizzare tagli di abiti sartoriali quasi perfetti e adeguati a gran parte delle tipologie fisiche.

Per le aziende la conoscenza delle proporzioni esistenti fra le misure fondamentali del corpo, equivale ad avere chiare le conformazioni corporee a cui destinare il proprio prodotto. Di conseguenza l’azienda potrà ricavarne anche una eccellente conoscenza quantitativa e qualitativa del realizzabile capo finito.

Differenza tra produzione di massa e capi su misura

Quindi la differenza tra la produzione di massa e un azienda di capi su misura è proprio nella qualità e nella quantità di capi che si produce.

Ognuna delle conformazioni antropometriche scelte dal marketing ha un target specifico a cui il prodotto verrà destinato. L’azienda da ultimo ottimizza la propria produzione in funzione del target.

Tabella taglie e misure

Una volta verificati i capi prodotti sotto il profilo della vestibilità, si potranno mettere sul mercato indumenti che siano in grado di garantire la medesima vestibilità.

Il fine ultimo dell’utilizzo del dato antropometrico è quello di rendere più efficace la distribuzione ed il consumo di un abito. In questo modo il brand avrà la possibilità di raggiungere il suo successo.

In altre parole, i vestiti da uomo ready to wear di confezione industriale si realizzano grazie alle rilevazioni antropomeriche. Queste individuano le proporzioni del corpo umano con la finalità di sviluppare tagli sartoriali che si adattino in maniera quasi perfetta a gran parte delle tipologie fisiche. In questo modo l’azienda potrà vestire un vasto numero di clienti indirizzando il prodotto verso il target e la corporatura più adatta.

Identificare il taglio giusto

Identificare il taglio giusto per la propria corporatura è molto importante. Spesso questa unità di misura, forse poco conosciuta, viene utilizzata proprio nella scelta di abiti da cerimonia, per vestiti o completi importanti.

Conoscere il proprio numero drop ci permette di scegliere un abito perfetto per la nostra struttura corporea, assicurando un equilibrio tra torace, vita e altezza. Solo in questo modo potrà risultare un vestito di alta classe.



T-shirt polo perché devono tornare nel vostro armadio
Abbigliamento

T-shirt polo, perché devono tornare nel vostro guardaroba

Costumi da bagno per seno piccolo
Abbigliamento

Costumi da bagno per seno piccolo, quali scegliere

Stripes mania, primavera a tutte righe
Abbigliamento

Stripes mania, primavera a tutte righe

Che cos'è lo sparato della camicia?
Abbigliamento

Che cos’è lo sparato nella camicia?

Look monocolore da capo a piedi, una scelta chic
Abbigliamento

Look monocolore da capo a piedi, una scelta chic

Jeans 2020: i modelli di tendenza
Abbigliamento

Jeans 2020: i modelli di tendenza

Dove si trova il girovita?
Abbigliamento

Dove si trova il girovita?

Giacca invernale, bomber anni 90 e maxi piumini per sconfiggere il freddo
Abbigliamento

Giacca invernale, bomber anni 90 e maxi piumini per sconfiggere il freddo

Le borse più belle da sfoggiare nel 2020
Borse

Le borse più belle da sfoggiare nel 2020

Curiose di sapere quali saranno le borse più belle da sfoggiare nel 2020? Sobrietà nella forma e nei colori regaleranno un’eleganza priva di eccessi e frivolezze.

Leggi di più