Colazione da Chanel e Zoolander per Valentino: resoconto di una giornata di PFW non tanto ordinaria

La moda è anche divertimento! L'ottava giornata di Paris Fashion Week fa di questo mantra verbo, regalandoci emozioni e momenti che resteranno scolpiti nella memoria collettiva.

Finale a sorpresa per Valentino: in passerella irrompono Ben Stiller e Owen Wilson in versione Zoolander
Finale a sorpresa per Valentino: in passerella irrompono Ben Stiller e Owen Wilson in versione Zoolander
  • Finale a sorpresa per Valentino: in passerella irrompono Ben Stiller e Owen Wilson in versione Zoolander
  • Delicato e candido come un fiocco di neve, l'abito lievissimo Valentino
  • Fiori ricamati sul voile nero coprono appena il corpo lasciato nudo
  • Trasparenze e pieni, nero e colori
  • Sensualità semicelata per l'abito bianco e nero da red carpet
  • Sapore folk per il look Valentino
  • Eleganza in check sulla passerella di Valentino
  • Sguardo di intesa tra Derek Zoolander e Hansel McDonald che annunciano da Valentino zoolander 2
  • Con la sua collezione Iris Van Herpen esplora lo spazio e gli altri pianeti
  • Siderale, extraterrestre: è la moda di Iris Van Herpen
  • Interventi ed elaborazioni scultoree per il tubino futuristico
  • E' tridimensionale l'abbinamento top e mini di Iris Van Herpen
  • Focus sulle calzature in passerella, vere e proprie opere d'arte dedicate a fashionste con buon senso dell'equilibrio
  • Supereroine chic sulla passerella di Agnès B.
  • una sciarpa check per ravvivare un look total grey
  • Quadretti per il classico abbinamento gonna e top
  • Sexy in rosso e beige da Alexander McQueen
  • Pelle nera per il look in passerella da Alexander McQueen, che gioca con la sensualità senza esagerare
  • Trasparenze e balze, a metà tra seduttrice e bambolina
  • Crema e incrostazioni tono su tono sulla passerella di Alexander McQueen
  • Un collo in pelliccia rossa a spezzare il total black
  • Giochi di contrasti per il look sulla passerella di Alexander McQueen
  • Pink baby per l'abitino dal mood
  • Pizzi e trasparenze per un look che colpisce nel segno
  • Velluto blu per Valentin Yudahskin
  • Una pochette preziosa per arricchire il look
  • E' supersexy il completo sulla passerella di Valentin Yudahskin
  • Un po' fashion, un po'
  • Colazione da Chanel alla PFW

Tra sorprese ed eventi unici, il penultimo giorno di Paris Fashion Week è stato piuttosto movimentato. Insomma, avreste mai pensato di vedere Ben Stiller da Valentino? Tra gli altri big names in passerella, Chanel, Alexander McQueen e Valentin Yudahskin.

Un penultimo giorno ricco di eventi: non solo moda alla PFW

La giornata del 10 marzo 2015 verrà sempre ricordata come quella giornata in cui Derek Zoolander e Hansel McDonald concessero un magnum alla platea di Valentino. Il motivo? Presentare il tanto annunciato sequel di Zoolander, del 2001, e che uscirà a febbraio 2016.
L’intrattenimento però non finisce qui: Chanel ci ha ormai abituato bene e ama stupire ogni volta con un nuovo escamotage. Questa volta si fa colazione (per sfatare qualche mito?), e Kaiser Karl ci invita a prendere posto alla Brasserie Gabrielle, omaggiando Coco e la cucina francese in generale.

Ma ora, parliamo di moda: ecco gli highlights della giornata

Sono tante le suggestioni viste in passerella, tutte caratterizzate da differenti influenze e stili ma sempre dedicate ad una donna fashion e sicura di sé. Si va dalla voglia di chic e bon ton che caratterizza la passerella Chanel, dove le modelle si muovono avvolte in tubini bouclé, scarpe basse e collane di perle, in pieno stile retrò dal mood anni ’20.

A contrasto, l’ispirazione futuristica e la voglia di atterrare su pianeti extraterrestri fa da input per la collezione disegnata da Iris Van Herpen, che attraverso meticolose elaborazioni materiche racconta un viaggio iniziato nel 2007, quando la designer danese ha cominciato i suoi studi nell’ambito dell’applicazione di nuove tecnologie nel tessile. Ne viene fuori una collezione eterea e siderale, indossata da modelle che ancheggiano su calzature elaboratissime e quasi impossibili.

Nonostante il “momento Zoolander” costituisca, nel bene e nel male, il più rappresentativo della sfilata di Valentino se non della giornata stessa, va senza dubbio fatto un plauso alla collezione elaborata da Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli che nelle loro creazioni per la FW 2016 si ispirano alle due muse e artiste Emilie Louise Flöge, compagna di Gustav Klimt e Celia Birtwell, moglie di Ossie Clark e idolo di David Hockney. Raffinati giochi di vedo non vedo, nero e colore ben bilanciati e creazioni impeccabili permettono ai due designer di tenere alta la bandiera del Made in Italy anche in terra parigina: e, la presenza dei due attori a chiudere non è che la ciliegina sulla torta di una sfilata pressoché perfetta (e piuttosto solenne).

La prende piuttosto sul serio anche Sarah Burton che, per Alexander McQueen ha immaginato una donna immersa in atmosfere vittoriane. Corsetti, gonne che partendo dal punto vita esplodono in una profusione di balze, outfit e mood che richiamano l’immaginario di Tim Burton in maniera piuttosto decisa sono gli elementi di una collezione gotica, presentata – non a caso – alla Conciergerie di Parigi, l’ex prigione in cui la regina Maria Antonietta passò le sue ultime ore.


Vedi altri articoli su: Fashion Weeks | Parigi Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *