Belen Rodriguez rilancia le scarpe a occhio di bue

27/11/2022

Un salto indietro ai tempi dell’infanzia. Lo ha fatto Belen Rodriguez, che su Instagram rilancia le scarpe a occhio di bue, quelle con i due occhielli laterali che indossavamo da bambine. Un cult degli anni ’70-’80 e ’90, che ritorna di moda non solo per le bimbe, ma anche per le donne di tutte le età, comprese le mamme.

Belen Rodriguez si filma da sola

Tra le mura di casa Belen Rodriguez si filma davanti allo specchio con un look casual. La showgirl argentina indossa un paio di pantaloni cargo di Marine Serre a vita bassissima, con gli slip bianchi in bella vista. La showgirl vi ha abbinato un gilet nero e un paio di scarpe a occhio di bue dello stesso colore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maria Belen (@belenrodriguezreal)

Le scarpe di Belen sono un cult

Le scarpe di Belen sono un modello in pelle spazzolata di Prada. Hanno la suola in gomma, il logo lettering sulla tomaia e il cinturino che forma i due “occhi” sul collo del piede. Dall’effetto vintage, sul sito della maison costano 880 euro.

C’è chi apprezza e chi no

C’è da dire, però, che non tutte le follower le hanno apprezzate. In tante, infatti, stanno criticando Belen Rodriguez per la sua scelta. “Come affossare la femminilità con delle scarpe orrende”, le scrive una fan. “Ste scarpe brutte?”, aggiunge un’altra. In tanti però ammirano la showgirl argentina e dichiarano di voler rinascere come lei.


Leggi anche: Belen Rodriguez: tutti gli ex fidanzati della showgirl

Belen Rodriguez e Stefano de Martino sempre più uniti

Belen Rodriguez sta attraversando un periodo molto sereno della sua vita. Da quando si è di nuovo legata a Stefano de Martino, la vita sembra sorriderle. La coppia è affiatatissima e non perde occasione per trascorrere un weekend fuori porta o qualche momento di coccole. In più si godono il loro figlio, Santiago, e anche la piccola Luna Marì, la bambina che Belen ha avuto con Antonino Spinalbese e che De Martino ama come se fosse sua.

Foto copertina: Credit Agenzia Fotogramma