Bella Hadid e le polemiche contro Balenciaga: cosa sta succedendo

28/11/2022

Che cosa sta succedendo a Bella Hadid? Da giorni i suoi follower le scrivono messaggi di fuoco, accusandola di non avere preso le distanze da Balenciaga. La casa di moda è al centro di una polemica social riguardante le sue due ultime campagne pubblicitarie, tra le quali una della quale la modella è protagonista. Ma che cosa ha combinato Bella Hadid?

Orsetti fetish per Natale?

Niente, Bella in realtà c’entra poco. Tutto è iniziato quando la maison ha fatto realizzare una campagna pubblicitaria per la linea di design per la casa, Balenciaga Objects. Scopo delle immagini: promuovere una serie di oggetti da proporre come regali natalizi. Ovviamente, le foto avrebbero dovuto rispecchiare lo stile provocatorio che da tempo caratterizza lo spirito del direttore creativo della maison, Demna Gvasalia. Da qui l’idea di ritrarre due bambine con orsetti di peluche vestiti in stile bondage. Una scelta che non è piaciuta a nessuno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Balenciaga by Demna (@demnagram)

Un vespaio di polemiche

“Credevo che la gente stesse scherzando, ma no. Forse è per questo che Balenciaga ha lasciato Twitter. Non vogliono essere accusati. Sì, queste bambine stringono tra le mani orsetti vestiti con look in stile bondage”, ha twittato un’utente. Si è scatenato un vespaio di polemiche, e a nulla è servita la difesa del brand da parte del papà di una delle due bambine.


Leggi anche: Come vestirsi a scuola? Risponde Bella Hadid: il video è virale

“La mia bambina si è divertita”

“Mia figlia si è divertita a posare per quelle fotografie”, ha spiegato l’uomo al “MailOnline”, “ero presente alle riprese, che sono state una piacevole giornata all’aperto”. Quindi, ha proseguito: “Nessun genitore incoraggerebbe attivamente la sua bambina a prendere parte a qualcosa di pornografico, e penso che la polemica che circonda l’accaduto sia stata gonfiata a dismisura”.

La campagna con Bella Hadid

In effetti, sui social si sono moltiplicati gli inviti a boicottare Balenciaga. E c’è anche chi è andato a studiarsi le foto delle altre campagne della maison per cercare possibili riferimenti alla pedofilia. Lo ha fatto l’autorevole profilo social “Diet Prada” che, zoom alla mano, ha evidenziato come anche nella campagna pubblicitaria della collezione Balenciaga / Adidas lanciata due settimane prima di quella con gli orsetti fetish ci sarebbero elementi discutibili. Di questa campagna sono testimonial la modella Bella Hadid e l’attrice Isabelle Huppert.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bella 🦋 (@bellahadid)

Messaggi nascosti nelle immagini?

Le foto sono state scattate negli uffici della Borsa di New York. Zoomando i particolari delle immagini, “Diet Prada” ha portato in evidenza come tra i documenti sparsi nell’ufficio, proprio sotto una borsa Hourglass di Balenciaga, compare lo stralcio di una sentenza del 2008 che ribadisce “la promozione o la pubblicità della pornografia infantile come crimine federale non protetto dalla libertà di parola”. Non solo: nelle foto con Isabelle Huppert si vede un libro d’arte di Michael Borremeans il cui lavoro, sempre secondo “Diet Prada”, “è caratterizzato da bambini e adulti nudi coinvolti in atti di violenza, incluso il cannibalismo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Isabelle Huppert (@isabelle.huppert)

Le scuse dello stilista Demna Gvasalia

Da qui a nuove accuse contro la maison il passo è stato breve. E alla fine lo stesso direttore creativo si è scusato per l’accaduto. “Ci scusiamo sinceramente per qualsiasi offesa abbia potuto arrecare la nostra campagna di Natale”, ha scritto su Instagram lo stilista Demna Gvasalia, “i nostri peluche a forma di orsetto non avrebbero dovuto essere presentati accanto a dei bambini in questa campagna. Abbiamo immediatamente rimosso la campagna da tutte le nostre piattaforme”.
“Ci scusiamo per aver messo in mostra documenti inquietanti nella nostra campagna”, ha poi aggiunto riferendosi alla campagna Balenciaga /Adidas, “abbiamo a cuore questo tema e ci muoveremo legalmente contro le parti responsabili della creazione del set includendo oggetti non approvati nella nostra campagna Primavera-Estate 2023. Condanniamo fortemente l’abuso sui bambini in ogni forma. Ci schieriamo a sostegno del benessere e la sicurezza dei bambini”.


Potrebbe interessarti: Bella Hadid, il bikini è una sottilissima catena: scoppia la polemica

Bella Hadid cancella le foto da Instagram

L’ondata di polemiche non ha risparmiato Bella Hadid, che è stata presa di mira dagli haters. “Se si fosse trattato di un attacco alla comunità Lgbt avresti cancellato queste foto. Ma supportare una campagna che sessualizza i bambini è okay”, le ha scritto un utente. In tanti, poi, le hanno chiesto di boicottare Balenciaga. La modella non ha commentato l’accaduto. Ma pare che abbia già cancellato alcune immagini.

Foto copertina: Credit Agenzia Fotogramma