Lingerie per la sposa: consigli per non sbagliare

Quali sono gli step da seguire per fa si che l’intimo che indosserete sia quello più adatto a voi? Ecco qualche consiglio per non sbagliare.

Lingerie matrimonio
Lingerie matrimonio.

Scegliere la lingerie per la sposa è importante quasi quanto decidere quale sarà l’abito delle vostre nozze. La lingerie da sposa va quindi scelta per tempo e dopo aver deciso l’abito, in modo che si armonizzi con esso. Solo dopo aver indossato l’abito saprete di quale lingerie avete bisogno, e potrete scegliere il modello più adatto a voi.

Tessuto

Il tessuto da scegliere dev’essere sicuramente fresco e che si armonizzi con il corpo. Andranno bene sia la microfibra, se il modello è senza cuciture che l’elegantissima seta o anche il cotone.

È possibile scegliere la lingerie in pizzo, a patto che l’abito non abbia un tessuto liscio perché rischierete di far notare l’intimo e ricordate … il protagonista assoluto del vostro look è l’abito, non la lingerie.

Quale modello indossare?

Il modello dell’intimo da scegliere si adatterà dunque all’abito e va provato con l’abito indossato, in modo da notare eventuali difetti.

Se, per esempio, l’abito è stile principessa, potreste indossare una guêpière o un corpetto. L’importante è non stringere il corpo, visto che comunque dovrete indossare abito e lingerie tutto il giorno.

Niente paura comunque: ormai guêpière e corpetti sono realizzati in tessuti nel pieno rispetto della comodità e delle sensuali rotondità femminili.

Lingerie per la sposa: consigli per non sbagliare
Reggiseno push up sposa.

Le calze da guêpière o il reggicalze sono molto più eleganti e seducenti, e anche più comode, delle autoreggenti. Queste ultime, infatti, non solo creano fastidiosi difetti sulle cosce, anche in quelle più magre e toniche, ma rischiano di perdere aderenza durante il grande giorno.

Se invece l’abito è molto scollato, il reggiseno migliore sarà quello da allacciare in vita. In alternativa potreste scegliere delle coppette in silicone autoreggenti… attente però perché per chi non è abituato a indossarle, potrebbero risultare scomode.

L’abito a sirena, molto aderente, richiede, invece, la lingerie tagliata a vivo, che non presenta cuciture.

Per l’abito bo-ho chic molto a tema è il tessuto in pizzo. Essendo gli abiti bo-ho chic spesso molto morbidi e freschi, il modello dell’intimo potrà essere più fantasioso ed elaborato, non correndo il rischio di essere notato sotto il vestito. Deliziose e sexy le culotte in pizzo, con i reggiseni a fascia, se l’abito scopre le spalle. Anche una guêpière morbida, trasparente e con inserti lavorati, dal sapore vintage, potrebbe essere una scelta.

Lingerie sagomata

Molti brand di lingerie, da quelli di largo consumo a quelli di lusso, propongono bellissima lingerie in modello sagomato: il tessuto è liscio e avvolge teneramente le curve femminili. In questo modo anche con un abito a sirena potrete indossare uno splendido corpetto che potrà anche essere utilizzato su un bel paio di jeans e tacco 12.

Colore

Il colore per eccellenza della Lingerie per la Sposa è il bianco che può declinare anche sull’avorio.

Nel caso abbiate un abito bo-ho chic, dai colori pastello, anche la lingerie potrà essere scelta in questi colori.

In ogni caso va fatto in modo che il colore dell’intimo sposa non si intraveda da sotto il vestito. Quindi, se indosserete un abito colorato, potreste scegliere una lingerie dello stesso colore.

Cambio lingerie come il cambio d’abito

Ovviamente nulla vieta il cambio lingerie per la prima notte di nozze… potrete divertirvi con scelte più audaci. L’attesa renderà certamente molto più desiderato e misterioso il vostro incontro.

Il consiglio è comunque di indossare lingerie di lusso anche sotto l’abito da sposa: cosa fa sentire più sexy di un bellissimo completo intimo che solo voi sapete di indossare?

Commenti