Le Spose di Giò, la collezione di abiti da sposa 2013

Per uno stile impeccabile e di grande eleganza, ecco la collezione di Le Spose di Giò 2013

Abiti di Le Spose di Giò
Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abito di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò in rosa cipria
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abito di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abito di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
  • Abito di Le Spose di Giò
  • Abiti di Le Spose di Giò
Per chi fosse ancora indecisa sull’abito giusto e non abbia voglia o tempo di aspettare la collezione della prossima stagione, ecco a voi le proposte di Le Spose di Giò. Lo stile della Maison monzese (si trova proprio a Monza l’headquarter della nota casa di moda) è decisamente inconfondibile.

Le linee sono sempre pulite, eleganti ed estremamente raffinate.

Si prediligono tessuti impalpabili come la seta, l’organza e il tulle, con cui l’atelier confeziona gonne ampie e vaporose, dal sapore discretamente romantico.

Il leit-motiv della collezione, come di tutta la filosofia della griffe, è l’assoluta leggerezza che viene interpretata dalle sapienti mani del laboratorio sartoriale; sì perché le Spose di Giò confeziona tutto assolutamente su misura. Le proposte che vi verranno presentate in atelier saranno la scelta adeguata a seconda delle vostre forme, dei vostri gusti e del tipo di nozze che state organizzando.

Tessuti scivolati e leggeri per matrimoni sulla spiaggia, oppure tagli principeschi e ricami per nozze importanti. Da notare la costante della maison che ogni anno reinventa il gioco delle trasparenze disegnando spalle accarezzate da veli di tulle o lievemente coperte da anelli di seta e bolerini essenziali.

La sposa “di Giò” è riconoscibile per l’eleganza, per l’aura sofisticata ed eterea che crea con l’abito curato fin nei minimi particolari.

I materiali

Filosofia della maison è di non usare nessun tessuto sintetico; le sete, gli chiffon, i tulle sono tutti naturali, così come i colori che ne derivano. Si passa da un bianco panna (ma mai un bianco ottico e accecante che si otterrebbe invece con lavorazioni di tessuti sintetici) alle tonalità dei crema e dei bianco avorio per arrivare fino ai rosa cipria, scelta decisamente chic per un abito giovane e fresco.

I complementi per degli abiti così dovranno essere chic e scelti con cura: qui non c’è spazio per piume, paillettes o swarovski luccicanti, ogni collezione così come ogni abito o accessorio, è studiato per raggiungere il più alto livello di stile e linearità.

Proposte 2013

Le proposte 2013 raffigurano una sposa sobria e di classe; si moltiplicano le sovrapposizioni di tessuti più rigidi per creare varietà nelle forme, preludio tra l’altro della tendenza delle collezioni di abiti 2014 di molte maison. Una coda ampia e scenografica nasconde così una gonna a sirena che si svela nella parte frontale dell’abito.

Le spalle, abbracciate da scolli a “V” diventano un po’ ammiccanti e si scoprono per il ricevimento, ma si vestono con coprispalle sobri ed essenziali per enfatizzare il momento serio e solenne della cerimonia.

Che sia un abito con strascico o corto l’immagine che si vuole dare è sempre e comunque quella di una sposa raffinata e bon ton.

Un po’ Jacqueline Kennedy e un po’ Audrey Hepburn insomma: eternamente superbe e dall’eleganza e dalla bellezza senza tempo. Proprio come vorremmo rivederci noi spose riguardando l’album di nozze tra trent’anni.


Vedi altri articoli su: Abiti da sposa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *