La scelta della Damigella d’onore

Dalla tradizione anglosassone ecco un'importante figura che sta accanto alla Sposa in tutte le fasi di organizzazione del Matrimonio, dal momento della proposta fino al giorno delle nozze.

la sposa e le sue damigelle
la sposa e le sue damigelle
  • la sposa e le sue damigelle
  • la damigella può aiutare la sposa ad indossare il velo
  • il fiorista ha realizzato per le damigelle d'onore dei braccialetti
  • la borsetta della sposa con tutto il kit necessario per il grande giorno
  • Damigelle d'onore con abito uguale tra loro
  • la sposa e le damigelle possono avere un dettaglio uguale
  • braccialetto damigella realizzato con fiore di stoffa
  • la damigella aiuta la sposa a indossare l'abito nuziale
  • il braccialetto di fiori per la damigella
  • l'addio al nubilato in compagnia delle proprie damigelle
  • il wedding kit affidato ad una Damigella

Nell’antico Egitto si pensava che gli spiriti maligni tramassero contro le future Spose e per questo motivo alle Amiche della Sposa, oggi chiamate Damigelle, era affidato il compito di proteggerle a costo della propria vita, confondendo gli spiriti e nascondendo così l’oggetto dei loro desideri. Il “look” delle damigelle infatti richiamava lo stile del Matrimonio con abiti e dettagli simili a quello della promessa sposa.

Questa tradizione è più o meno stata tramandata negli anni, basti pensare all’outfit delle Amiche della Spose: nuance vicine al tema del Matrimonio, braccialetti realizzati con i fiori del bouquet nuziale…

Il ruolo della Damigella

In Italia non è ancora molto diffusa la figura della Damigella “adulta”: solitamente si pensa ai paggetti che con il cuscinetto fedi e la pochette di petali precedono l’ingresso della sposa. Il ruolo della Damigella d’onore è invece molto più complesso.

A grandi linee le cose più importanti sono:

– organizzare l’addio al nubilato;

– aiutare la sposa nella scelta dell’abito nuziale;

– partecipare attivamente all’organizzare del Matrimonio

-ricevono gli invitati in Chiesa prima che arrivino gli sposi

-distribuire i libretti cerimonia

-consegnare i conetti riso all’uscita dalla chiesa per il lancio beneaugurale

– sistemare velo e strascico della sposa durante la cerimonia

– gestire gli eventuali paggetti

-avere a portata di mano la pochette della sposa contenente il kit di emergenza: calze, rossetto etc

Il Corteo nuziale e il numero perfetto

Se si decide di avere un Corteo nuziale è bene saperlo organizzare. È importante che prima del giorno delle nozze si facciano alcune prove per capire le entrate e le uscite, la disposizione e soprattutto i tempi. Bisognerebbe farlo con il fotografo che in previsione studia gli scatti e le distanze.

Il numero massimo previsto dal galateo è otto anche se l’ideale sarebbe non superare le quattro damigelle.

Solitamente le amiche della sposa aprono il corteo con un mini bouquet che richiama lo stile delle nozze. Non deve essere necessariamente uguale a quello nuziale, l’importante che sia in stile.

Se il numero di damigelle è pari allora cammineranno a coppie; se invece si tratta di una sola damigella o di tre l’ingresso sarà singolo, con passo lento, cadenzato dalla Musica. Ultima possibilità se sono 5 o sette; in questo caso una sola aprirà il corteo e le altre seguiranno in coppia.

Prima di decidere di volere un corteo con damigelle e paggetti cercate di capire a chi potreste affidare questi incarichi… è fondamentale che il giorno delle vostre nozze sia tutto assolutamente perfetto!


Vedi altri articoli su: Ricevimento matrimonio |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *