Scaldabiberon da viaggio: come funziona

Lo scaldabiberon semplifica la gestione dei pasti a casa come in viaggio. Ecco alcune indicazioni su marche e funzionamento.

Lo scaldabiberon da viaggio.
Lo scaldabiberon da viaggio.

Viaggiare al giorno d’oggi è diventato molto semplice. In giro per il mondo ci sono tante famiglie armate di passeggini, marsupio e thermos pronte a godersi le vacanze senza rinunciare a niente.

Nei primi di mesi di vita uscire con il neonato è più semplice di quello che sembra. Dopo le primissime settimane di vita vi renderete conto che allattare al seno semplifica molto la gestione del bebè.

Il latte materno è un cibo ready to use servito in quantità e alla giusta temperatura soddisfa pienamente le aspettative del vostro piccolo. Se al posto del latte di mamma il vostro bambino si alimenta con latte artificiale non dovete preoccuparvi.

Ad oggi potete disporre di dosatori per il latte in polvere, di semplici thermos per mantenere l’acqua calda o ancora meglio di un comodissimo scaldabiberon.

Dove si acquista uno scaldabiberon?

Lo scaldabiberon è molto facile da reperire: vi potete rivolgere ad un negozio di piccoli elettrodomestici oppure se volete andare sul sicuro potete entrare in un negozio di articoli per l’infanzia.

Vi troverete sicuramente di fronte a varie marche da Avent Philips a Chicco, non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. Sono tutti brand affidabili che da anni operano nel settore dedicato ai più piccoli.

Un’idea potrebbe essere di selezionare questo prodotto per inserirlo all’interno della vostra lista nascita se ancora siete in attesa altrimenti potete acquistarlo in qualsiasi momento. Lo scaldabiberon ha quasi sempre doppia funzione: serve sia per tenere caldo il latte che per scaldare le prime pappe.

Come funziona?

Lo scaldabiberon della Avent Philips mantiene calda l’acqua bollita all’interno del contenitore termico per circa sei ore e assicura che il biberon si scaldi in pochissimi minuti. Generalmente è di piccole dimensioni e quindi facilmente trasportabile all’interno della borsa del bebè.

È dotato di un coperchio di sicurezza per evitare la fuoriuscita di liquido e per mantenere lontana da agenti esterni la tettarella del biberon. All’interno della confezione ha una guida di riscaldamento che specifica in base al biberon e alla temperatura del latte il tempo di riscaldamento adeguato.

A differenza di Avent il cui scaldabiberon può essere usato solo con biberon e contenitori dello stesso marchio, Chicco propone uno scaldabiberon compatibile con molti dei biberon e contenitori in commercio.

Concepito per scaldare il latte in modo graduale mantiene la pappa e il latte caldi per un’ora e grazie al comodo spinotto può essere usato anche fuori casa.


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *