Paura del buio: come affrontarla?

Superare la paura del buio è possibile. Come? Leggendo ai più piccoli delle fiabe o raccontandogli delle storie "mirate".

paura del buio
Ne soffrono i bambini di 2 anni, ma anche quelli più grandi. E' importante non drammatizzare i loro timori, ma neppure sottovalutarli

E’ molto diffusa nei bambini… di tutte le età. La paura del buio può manifestarsi nei piccoli, a partire generalmente dai 18-24 mesi, ma anche nei bambini più grandi e addirittura negli adulti.

Staccarsi dalla realtà è un timore che molti bambini manifestano nel momento in cui mamma e papà spengono la luce della loro camera per metterli a nanna. Non si tratta dunque solo di incapacità di lasciarsi andare al sonno in un ambiente buio ma, più profondamente, di una paura a staccarsi dalle certezze e dagli affetti. I bambini che vivono questo timore chiedono, quando hanno l’età per farlo, alla mamma di restare con loro nella cameretta e di non spegnere mai la luce. Spiegare a loro che è arrivato il momento di dormire e che è “naturale” addormentarsi in un ambiente buio spesso non è il modo migliore per aiutarli ad affrontare le loro paure.

Accompagnarli a superare le loro paure

Come possono, mamme e papà, aiutare il piccolo a non avere più paura del buio? Interagendo con lui, ma non solo. Le parole a volte non bastano. Decisamente più efficace, a detta di psicologi ed educatori dell’infanzia, è stargli accanto, sedendosi con lui nel letto e leggendogli una fiaba. In questo modo il bambino riuscirà ad accettare la notte che lo spaventa, senza più viverla come una separazione dolorosa. Piano piano, passo dopo passo, sperimenterà la capacità di riconoscere e affrontare le sue paure, senza più sentirsi abbandonato e solo. Se dunque è vero che molte paure con lo sviluppo scompaiano spontaneamente, è altrettanto vero che i genitori hanno il dovere di non drammatizzare ma nemmeno sottovalutare troppo la situazione. Altrettanto fondamentale è prevenire il disagio più profondo, evitando che le paure arrivino alla soglia per cui potrebbero bloccare o rallentare lo sviluppo del bambino. La paura, insomma, non dovrebbe mai trasformarsi in fobia. E per evitare che ciò accada i genitori devono impegnarsi a stare accanto al loro piccolo nel momento in cui il timore viene a galla. Come? Con quali strumenti? Senza dubbio raccontargli o leggergli una fiaba può aiutare.

Le fiabe e i racconti più indicati per affrontare il timore del buio

Leggere ad alta voce ai bambini fa molto bene. Aiuta il loro sviluppo cognitivo e addirittura il loro linguaggio. Quello che forse non tutte le mamme sanno è che il libro può essere anche un valido strumento per aiutarli ad affrontare i loro timori: del buio, ma anche dell’orco cattivo, e dell’abbandono. Ecco dunque alcune storie che è possibile leggere ai nostri bambini per aiutarli a vincere le loro paure: tra quelli suggeriti dagli esperti c’è Oscar & Co: Arriva il Signor Buio di Roberto Pavanello che esorcizza una delle paure tipiche dei bambini, il buio appunto e tutto ciò che si può celare dentro di esso. Anche Tante coccole di Fulvia Innocenti è perfetto per preparare i più piccoli alla notte e al momento del distacco da mamma e papà. Per i bambini di 3 anni e su un buon libro per aiutarli ad affrontare i loro timori “notturni” è infine Chi ha paura del buio? Un libro pop up di Antje von Stemm.

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *