Materiale scolastico: ecco come risparmiare

Qualche utile indicazione per risparmiare, strategie e luoghi fisici e online verso cui orientare le scelte di acquisto!

Acquisti per la scuola, come risparmiare?
Acquisti per la scuola, come risparmiare?

Conoscete qualche strategia di risparmio per affrontare l’inizio della scuola con il sorriso?

Se i prezzi del materiale scolastico sono aumentati, stando all’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, ecco qualche consiglio per risparmiare.

Le mode passano

zaino scuola
Zaino per la scuola, non inseguite troppo le mode.
Tra i consigli impartiti da Codacons, l’associazione a sostegno dei consumatori, rinunciare ai marchi può essere una strategia utile.

I nostri figli si innamorano di personaggi dei cartoni animati ed altri nei quali un po’ si identificano ma si tratta di semplici “infatuazioni” che non reggeranno certamente ai 5 anni di scuola elementare e che, presto, diventeranno desueti e poco appropriati (i bambini ad un certo punto vi diranno di essere cresciuti e che l’orsetto di turno non è più per grandi!).

Per questo, e in virtù di questo cambio di vedute, sarà il caso di non assecondare troppo le mode o di farlo moderatamente. Quel che è importante è che lo zaino che sceglierete rispetti lo standard CE, che abbia spallacci imbottiti ed, eventualmente, le cerniere espandibili.

Supermercato mon amour

Comprare al supermercato il materiale scolastico, quaderni, astuccio e zaino, è una mossa molto intelligente. Sapete qual è l’indice di risparmio? Fino al 30%!

Da un’indagine condotta da Federconsumatori “Caro Scuola” del 3 agosto del 2017, sembrerebbe che acquistare online o al supermercato permetta un risparmio sul bilancio familiare del 24,24% – 30%. La cartolibreria sarebbe la scelta meno vantaggiosa.

Quali sono, a questo punto, i supermercati e i centri commerciali consigliati per risparmiare? Auchan, LIDL, Ipercoop ed Esselunga.

Acquisti online e offerte da cogliere al volo!

Il “Back to school” è diventato un evento, quasi della stessa entità e fama del Black Friday.
I genitori direttamente chiamati a spendere, terranno d’occhio le offerte e faranno così spese intelligenti. I più “navigati” hanno già un’idea chiara dei siti da osservare, per chi fosse alla prima esperienza o non avesse pratico il mondo degli acquisti online, ecco qualche utile consiglio:

Ebay: tutti gli anni, in occasione del “Back to School”, il più grande sito di compravendita online apre una sezione dedicata all’acquisto di materiale scolatisco;

Eprice: avviate una ricerca “astucci e zaini” e troverete un’ampia selezione di offerte online;

Amazon sconti per il ritorno a scuola: esiste un negozio dedicato anche su Amazon, ed è aperto di norma fino a ottobre, qui troverete un’ampia gamma di prodotti per la scuola con la possibilità di filtrare la ricerca per ciclo di studio (scuola elementare, media e superiore) e per categorie specifiche di prodotti.

Un’altra bella iniziativa firmata Amazon è l’operazione “Amazon 15 e Lode”: potete effettuare l’ordine per tutti i libri richiesti dai docenti delle classi frequentate dai vostri figli e riceverli a casa con lo sconto del 15% (che è la percentuale di sconto massima prevista dalla legge);

Altre offerte online: “Il libraccio” diventato un punto di riferimento per gli studenti e le famiglie, vi si possono trovare libri di testo usati e in perfette condizioni;  IBS, ossia la più grande libreria italiana sul web, anche qui troverete tante proposte e promozioni su libri e articoli di cartoleria.

Se non riuscite ad anticipare, allora posticipate!

L’acquisto anticipato, nel periodo dei saldi, può aiutarvi a risparmiare. Ma se per questioni di tempo non foste riusciti ad approfittarne, tra lavoro e viaggi programmati, aspettate!

Acquistate solo il necessario, suggerisce Codacons, e posticipate le scorte di penne e quaderni ad un altro periodo che non sia quello delle “corse agli acquisti”.

In più è molto utile attendere che i vostri figli inizino le attività scolastiche, perché magari le maestre avranno precise richieste che potrebbero vanificare la vostra accorta spesa anticipata.
Detto questo, a diluire le spese nel tempo non si sbaglia mai!


Vedi altri articoli su: Asilo e Scuola | Consigli per mamme |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *