Lavoretti art attack coi rotoli di carta igienica

Con le idee di UnaDonna potete utilizzare tutto: anche i rotoli di carta igienica!

Ci sono alcune giornate che sembrano interminabili o in cui il sole ha deciso di scomparire, lasciando spazio al freddo o alla pioggia. Solitamente in quei giorni anche la fantasia dei nostri bimbi sembra essere in stand by e li vediamo vagare per casa senza una meta precisa… Ci vuole un’ancora di salvataggio, quindi.. spazio ai lavoretti art attack!

Molti di voi penseranno che per questo tipo di attività sia necessaria qualche particolare dote creativa, o materiali reperibili solo in fornitissimi negozi di hobbystica… vi assicuro che non è così. Affinché un gioco o un’attività funzioni si può utilizzare quello che si ha in casa. E per le doti creative? Chi ne ha si può sbizzarrire, mentre chi non ne ha si può servire di uno strumento grande come il mondo: il web.

Eccovi allora alcune idee per lasciarvi ispirare! Vi accorgerete che per la maggior parte delle nostre proposte avrete bisogno solo di bottiglie di plastica, rotoli di carta igienica, pezzi di tessuto o di carta, colla vinilica… Insomma nulla che non si possa reperire in casa.

Iniziamo dai rotoli di carta igienica o simili. Prima di gettarli, provate a usarli come diversivo creativo dandogli nuova vita, sicuramente arriveranno alla loro destinazione finale (la pattumiera) con maggior entusiasmo (i più fortunati magari non ci arriveranno proprio!).

Prima di tutto, affinché il lavoro sia più facile potreste organizzare i materiali per i lavoretti art attack in un funzionale organizer.

Prendete una scatola, utilizzando la colla vinilica ricoprite i lati con una bella carta (o con del cartoncino) e riempitela di rotoli di carta (non è necessario che siano incollati).

Portapenne con rotoli di Carta igienica

Utilizzate i rotoli come scompartimenti per i vari materiali, supporti, accessori (pennarelli, matite, penne, pennelli…)

Organizzati i materiali, è giunto il momento di offrire ai vostri bimbi varie divertenti alternative.

I bimbi più grandi potrebbero sbizzarrirsi e “travestire” i rotoli da mostriciattoli, gufi o personaggi di fantasia.

Il gufo luminoso

Piegate i lati superiori del rotolo per creare le orecchie, disegnate i dettagli (occhi, becco, ali) ritagliate gli occhi e coprite i fori (incollandoli dall’interno) con della carta velina.


Colorate il gufo a piacere e inserite all’interno una lucina.

I mostri

(ottima idea come art attack di compleanno)

Dipingete i rotoli con colori brillanti; con carta, feltro o pasta di sale potete creare i dettagli da incollare (occhi, capelli, cappellini, denti…) per personalizzare i piccoli rotoli mostruosi.

Marionette per ricreare storie

Se i vostri figli hanno delle storie a cui sono particolarmente affezionati, o dei personaggi preferiti, provate a ricrearli in modo tale da offrire loro la possibilità di recitare la storia muovendo le “marionette”.

Noi abbiamo ricreato the Boy, protagonista del libro “Lost and found”, disegnando la sua forma sul rotolo (ritagliando i bordi del cappello) e lo abbiamo poi colorato facendogli indossare la sua inconfondibile maglia a righe.

Eccolo qui, di fianco al suo inseparabile amico pinguino.

A questo punto non potevamo dimenticarci di Max e dei mostri fantastici di “Where the Wild Things are” (seguendo i passaggi utilizzati per il gufo).

E i bimbi più piccoli che ancora non sono in grado di maneggiare pennarelli, colla o pennelli?

Provate e “modellare” i rotoli creando delle forme. Vi accorgerete che possono diventare dei perfetti stampini adatti alle manine dei piccoli.

E se gli stampatori in erba vi fanno capire che l’idea non è niente male proponetegli una valida alternativa con il fondo delle bottiglie di plastica.

Vi consiglio di usare le bottigliette in modo tale da offrire una misura adatta alla loro presa.

A questo punto avrete dato alla vostra fantasia un input tale che qualsiasi contenitore, oggetto, materiale che fino ad un secondo fa avreste buttato nel cestino si trasformerà nella vostra mente in qualcos’altro. Ecco allora che gli scatoloni diventano caselle delle posta e semplici fogli di cartone diventano silhouette per un’improvvisata sfilata di moda.

La casella della posta

Prendete uno scatolone, incollate i lembi superiori e tagliate un lato, prendete un foglio di cartone e ricurvatelo, inseritelo poi nello spazio lasciato dal lato ritagliato. Create un foro orizzontale per l’inserimento della posta e ritagliate uno sportellino sul fondo in modo tale da ritirare ciò che viene inserito. Con un pezzo di cartone e un ferma-campione potete fissare lo sportellino così che non si apra.

 

il Gira la Moda cartonato

Intagliate una silhouette a piacere in un foglio di cartone, disegnate i dettagli (viso, braccia, mani..), incollate un altro foglio di cartone sul retro (basta un po’ di scotch sul lato superiore) e con ritagli di carta o di stoffa lasciate che la piccola stilista di casa si sbizzarrisca con outfit all’ultima moda.

E se invece tempere, colla, carta non sono proprio il vostro forte affidatevi a lavoretti art attack da stampare. Avrete estrema soddisfazione e i vostri bimbi non rimarranno delusi – del resto chi lo sarebbe avendo a disposizione fogli di carta che possono diventare il meraviglioso paesaggio regalato da Mr Printable?  O la città di carta di Made by Joel ricca di personaggi e dettagli?

 Che ne dite? Siete abbastanza ispirati?

E allora happy Art Attack!

Credits:  Faccio e Disfo, Faccio e Disfo


Vedi altri articoli su: Giochi per bambini | Riciclo creativo |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *