La confessione di Adele: “Mi dicevano che diventare madre è un suicidio professionale”

14/12/2023

Nel ritirare lo Sherry Lansing Leadership Award durante l’annuale Women in Entertainment Gala organizzato a Los Angeles da The Hollywood Reporter, Adele ha parlato senza filtri di maternità. “Mentre tutti i miei amici stanno cercando di avere un bambino – ha detto – mi sono resa conto che, nonostante quello che tutti pensano, in realtà non è così facile diventare genitori“.

La rivelazione di Adele

Ma la cantante non si è fermata a questa dichiarazione, ma ha raccontato un episodio della propria vita che l’ha segnata. Quando all’apice del successo è diventata mamma, tutti la facevano sentire in colpa dicendole che “diventare madre è un suicidio professionale“. All’epoca, quando nel 2012 rimase incinta, in moltissimi le dissero che stava sbagliando, poiché era nel momento più importante della sua carriera e rischiava di mettere a rischio il successo faticosamente conquistato.

Cambio di vedute

Adele ha spiegato che è stato proprio in quel momento che ha scelto di rifiutare l’idea che “devi essere costantemente sul pezzo per sfondare“. Ha aggiunto che, invece, secondo lei poteva esistere la possibilità di avere successo sia sul palco, che sotto il palco, e che quindi l’avere un figlio non rappresentava un ostacolo.

Adele: “La fortuna di essere mamma”

La cantante ha anche spiegato di aver riflettuto molto sulla difficoltà di molte donne di diventare madri, ammettendo di sentirsi fortunata per esserci riuscita. Durante un’intervista con The Hollywood Reporter, Adele ha raccontato di aver addirittura inviato un messaggio al medico che fece nascere suo figlio per ringraziarlo. La star ha ammesso di aver capito solo oggi la grandezza del fatto che il medico non solo l’avesse aiutata a mettere al mondo suo figlio sano e salvo, ma che l’avesse anche tenuta al sicuro durante il parto. Questo pensiero l’ha fatta piangere, poiché è stato un momento molto emozionante.

Il desiderio di un secondo figlio

Adele adesso vorrebbe un secondo bambino e ha chiesto al suo medico di aiutarla. “Ho bisogno di un bambino”, gli ha detto.

(Foto copertina: credit agenzia Fotogramma)