Frutta secca

Frutta secca in gravidanza, quale preferire?

È importante consumare frutta secca in gravidanza. Qui per voi tutto quello che c’è da sapere su questa ottima fonte di energia!

La frutta secca è un alimento ricco di tante vitamine e sali minerali. Come è noto, molti studi scientifici negli anni hanno dimostrato e stanno dimostrando le innumerevoli qualità e proprietà contenute nella frutta secca.

È ideale come merenda per fornire energia se vi sentite con le pile particolarmente scariche. Il quantitativo di frutta da consumare varia in base alla routine giornaliera. In gravidanza la frutta secca è un alimento consigliato da tenere a portata di mano quando vi sentite giù di tono e avete bisogno di ripartire. Dato che è molto calorica è bene che il consumo sia adeguato allo stile di vita della futura mamma. Oltre ad essere un’ottima fonte di energia, la frutta secca fornisce alla madre l’apporto necessario di vitamine e sali minerali utili a supportare la crescita del feto nel grembo materno.

Vitamine e sali minerali

All’interno della categoria frutta secca si fa rientrare non solo la frutta essiccata ma anche noci, pistacchi, noccioline, arachidi e altre squisite leccornie. La frutta secca contiene molte sostanze benefiche per lo sviluppo e la crescita del feto. Nella lista ci sono il fosforo, prezioso per l’assorbimento del calcio e per generare energia; il magnesio, ottimo aiutante del sistema nervoso; il potassio, ideale per combattere fastidiosi crampi; tanti altri sali minerali e vitamine indispensabili per il buon andamento della gravidanza. Gran parte della frutta secca contiene gli Omega-3 fondamentali come protezione contro malattie cardiache e importanti avversari di patologie di tipo infiammatorio. Questi acidi grassi sono definiti essenziali perché non vengono prodotti dal corpo umano e perciò devono essere assunti attraverso gli alimenti.


Noci, noccioline e mandorle

Le noci sono importanti contenitori di Omega- 3 e contribuiscono con le loro proprietà a supportare il buon funzionamento del sistema immunitario. Le noccioline come altri tipi di frutta secca, sono eccellenti antiossidanti e proteggono dall’invecchiamento cellulare. Nonostante siano estremamente accattivanti nel loro formato ready to use, le noccioline salate non fanno bene all’organismo di una donna in dolce attesa data l’importanza di mantenere per tutti i nove mesi la pressione sotto controllo. Oltre a contenere proprietà comuni anche al resto della frutta secca, le mandorle aiutano a mantenere sotto controllo i trigliceridi ed il colesterolo grazie all’acido linoleico.

Piccoli accorgimenti

Una donna incinta può consumare buona parte della frutta secca, nonostante le dovute cautele per non eccedere con le calorie. Quello che è importante ricordare è scegliere frutta con l’involucro completo come le noci o le noccioline. Lo spauracchio della toxoplasmosi è sempre dietro l’angolo durante la gestazione e anche per la scelta della frutta secca è importante non perdere di vista questo rischio. Per essere più tranquille è bene che laviate la frutta secca con abbondante acqua e poi rimuoviate con cura il guscio.

Ti potrebbe interessare anche

Gravidanza

Procreazione assistita in Italia

Gravidanza

Il cuscino per la gravidanza: nove mesi all’insegna del comfort

Gravidanza

Rimanere incinta a 40 anni, i consigli

Fecondazione eterologa cos'è
Gravidanza

Fecondazione eterologa cos’è

Non riesco a rimanere incinta del secondo figlio
Gravidanza

Non riesco a rimanere incinta del secondo figlio

Procreazione assistita: che cos'è e quali sono le tecniche
Gravidanza

Procreazione assistita: che cos’è e quali sono le tecniche

I 5 falsi miti sulla gravidanza
Gravidanza

I 5 falsi miti sulla gravidanza

Gravidanza

Perdite in gravidanza, quando c’è da preoccuparsi?

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto
Consigli per mamme

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto

Non sottovalutate il riposo dei vostri piccoli! Lo sviluppo cognitivo dei bambini e la loro capacità di affrontare la giornata dipendono anche dal sonno.

Leggi di più