Pannelli sensoriali Montessori, cosa sono e a cosa servono
Giochi per bambini

Pannelli sensoriali Montessori, cosa sono e a cosa servono

I pannelli sensoriali Montessori sono dei giochi di semplice realizzazione che permettono al bambino di acquisire manualità e concentrazione.

I pannelli sensoriali Montessori sono un gioco estremamente stimolante per i bambini che entrano nella fase dell’esplorazione di ciò che sta loro intorno. Tra i 12 e i 24 mesi i piccoli iniziano infatti ad essere estremamente curiosi, soprattutto riguardo agli oggetti di uso comune e alla loro composizione. Si tratta di una fase che viene definita di gioco euristico, dove il bambino sembra unicamente afferrare gli oggetti e gettarli sul pavimento. Il bimbo sta invece esplorando e manipolando tutto ciò che gli sta intorno! Questo tipo di gioco permette al piccolo esploratore di scoprire moltissimo, affinando le sua capacità psicomotorie in modo autonomo: allena i sensi e la concentrazione e contribuisce ad aumentare il linguaggio. Tra i giochi Montessori, i pannelli sensoriali sono i più stimolanti.

Il gioco euristico come esplorazione

I bambini utilizzano il gioco euristico per esplorare il mondo che li circonda. Ecco perché i bimbi vanno lasciati manipolare gli oggetti a loro piacimento, naturalmente sotto sorveglianza di un adulto per scongiurare eventuali pericoli. Gli adulti non devono però mai intervenire sulle sue azioni o interferire in alcun modo, definendo un’azione corretta. Non lasceremo naturalmente giocare il bimbo con oggetti potenzialmente pericolosi. Gli permetteremo però di toccare, scuotere, mettere in bocca o accatastare a suo piacimento le cose.

I bambini passano molto tempo con questo tipo di attività: basta pensare a quanto tempo trascorrono travasando elementi nei contenitori! Il pannello sensoriale Montessori si ispira proprio a questo tipo di gioco.

Non esiste inoltre un’attività corretta o sbagliata. Il bambino osserva l’oggetto e lo maneggia, e qualunque azione decida di compiere è giusta. Solo l’oggetto stesso può definire un eventuale fallimento: se per esempio il bambino prova ad infilare due scatole uguali una dentro l’altra scoprirà che questo non è possibile. Un gioco classico, ad esempio un puzzle, obbliga invece ad una serie di azioni prestabilite.

I pannelli Montessori, tavole sensoriali da toccare

I pannelli sensoriali Montessori sono delle tavole con degli oggetti tutti da scoprire e manipolare, in linea con il gioco euristico. Destano immediatamente la curiosità dei bambini, poiché presentano diverse attività in grado di mantenere alto il loro interesse. I pannelli presentano oggetti che il bambino adora toccare e manipolare. Possono essere acquistati online o costruiti in modo piuttosto semplice.

Uno degli scopi principali dei pannelli Montessori è quello di sviluppare la manualità, ma anche altre abilità utili nella vita quotidiana, come la coordinazione e la concentrazione. I pannelli multi attività permettono infatti al bambino di sviluppare la manualità in mansioni di uso comune, sviluppando in particolare la cooordinazione mano- occhio. Sono inoltre un primo passo verso l’autonomia di scelta. Sarà infatti sempre il bambino a decidere in piena libertà cosa utilizzare, poiché gli oggetti non sono in nessun modo concatenati tra loro.

I pannelli Montessori possono essere proposti a partire dai 12 mesi circa, con semplici attività sensoriali. Ai più piccoli vengono inizialmente presentati dei pannelli che stimolano l’esplorazione attraverso il tatto. Via via che il bimbo cresce si possono proporre attività sempre più complesse.

Le attività proposte possono essere moltissime: allacciare e slacciare un nastro, aprire e chiudere una serratura, ruotare, tirare, far scorrere. Tra gli oggetti presenti troviamo spesso lucchetti, interruttori, lacci, finestre, bottoni e cerniere. I pannelli possono naturalmente essere acquistati, ma è possibile anche realizzarli in casa in modo relativamente semplice con un po’ di riciclo creativo.

Come realizzare un pannello sensoriale Montessori

Per realizzare un pannello sensoriale Montessori occorre anzitutto una tavola di compensato della grandezza desiderata e tanti oggetti quanti ne suggerisce la fantasia, degli adulti o dei bambini. Scegliete tutti gli oggetti che possono attirare la curiosità del bimbo. Elastici, bottoni di diverse misure, cerniere, pezzi di stoffa di diversa texture sono solo alcuni esempi di oggetti diversi tra loro per forma, colore e consistenza.

Ricordate che i bimbi sono attratti dagli oggetti che possono trovare nel mondo reale, perché cercano di imitare gli adulti. Apprezzeranno quindi le serrature, i chiavistelli, le porticine da aprire con un anello, le rotelline di varie dimensioni. Gli oggetti saranno naturalmente da scegliere in base all’età. Se per i bimbi più piccoli bastano elementi di differente consistenza tattile per quelli più grandicelli invece sono più interessanti dei piccoli strumenti.

Gli oggetti andranno applicati al pannello con colla a caldo, nel caso siano leggeri, o con dei chiodi o viti qualora più pesanti. Se il pannello così realizzato fosse troppo pesante si potrà appoggiarlo a terra anziché appenderlo.



Giochi per bambini da costruire in casa
Giochi per bambini

Giochi per bambini da costruire in casa

Come organizzare la caccia alle uova di Pasqua in casa
Giochi per bambini

Come organizzare la caccia alle uova di Pasqua in casa

Festa della donna, lavoretti fai da te per bambini
Giochi per bambini

Festa della donna, lavoretti fai da te per bambini

Giochi Montessori fai da te
Giochi per bambini

Giochi Montessori fai da te, quali scegliere e perché  

Festa dei morti, attività e giochi per bambini
Giochi per bambini

Festa dei morti, attività e giochi per bambini   

Lavoretti da fare in estate con i bambini
Giochi per bambini

Lavoretti da fare in estate con i bambini

I migliori giochi da spiaggia per bambini
Giochi per bambini

I migliori giochi da spiaggia per bambini

Videogiochi per bambini i più belli da scegliere
Giochi per bambini

Videogiochi per bambini: i più belli da scegliere

Insegnare ai bambini a mangiare da soli
Consigli per mamme

Insegnare ai bambini a mangiare da soli, come fare?

Intorno ai 12 mesi i bambini possono iniziare a mangiare da soli, dapprima con le mani e poi con le posate. Un grande passo verso l’autonomia

Leggi di più