Consigli per mamme

Guida all’acquisto per i neo genitori

Ecco una mini guida per poter gestire al meglio gli acquisti

Partiamo dal presupposto che quando arriva un bambino non è detto che i neo genitori debbano spendere cifre esorbitanti per poter acquistare il necessario.

In caso di primo figlio spesso i genitori sono colti impreparati e la pubblicità manda messaggi persuasivi indicando loro prodotti da acquistare sottolineandone spesso troppa importanza a fronte di una effettiva utilità.
In realtà il bambino appena nato ha bisogno davvero di pochissime cose l’unica cosa di cui non può fare a meno sono l’affetto e le coccole di mamma e papà che non hanno prezzo ma che sono le cose più importanti per una crescita equilibrata e serena.

Nel caso di “secondo figlio” il processo del riciclo ha il sopravvento! Infatti moltissime cose (tutine per i primi mesi, calzettini, lettini, lenzuoline, bavaglini, trio e fasciatoio) sono riutilizzabili soprattutto perché, essendo usati per poco tempo, sono pressoché nuovi. Le cose da acquistare in tal caso sono davvero pochissime (biberon, tettarelle, pannolini, prodotti per l’igiene) e il risparmio è sicuramente elevato.

Una piccola guida può essere utile ai neo genitori che devono, anche prima della nascita del bambino, acquistare dei prodotti necessari. Vediamo quali sono.

Acquistare l’indispensabile prima della nascita

I primi accessori che si acquistano uno/due mesi prima della nascita sono sicuramente il trio (carrozzina, passeggino ed ovetto usato nei primi mesi anche in auto), la culla, il fasciatoio, il corredino (tutine, copri fasce, body intimi, calze, lenzuolini e coperte per la culla e la carrozzina, bavaglini, ciucci e biberon), l’occorrente per l’igiene personale di cui è bene premunirai anticipo (pulizia nasino,orecchie, disinfezione cordone ombelicale, pannolini…) e tutto il necessaire il bagnetto del piccolo (detergenti, creme per l’idratazione della cute delicata, asciugamani ed accappatoio).
Spesso presi dalla frenesia di acquistare di tutto e di più, per non farsi mancare nulla e per non arrivare impreparati all’arrivo del bambino, i neo genitori si lanciano in uno shopping compulsivo – talvolta inutile, se si pensa che soprattutto i vestitini sono qualcosa che il bambino indosserà per poche settimane, dato che crescerà a vista d’occhio!
Il consiglio che diamo è quello di acquistare poche tutine da indossare il primo mese (di sceglierle fatte in tessuti naturali e morbidi, di cotone fresco per l’estate, e ciniglia per i mesi freddi) ma di fare scorta di ghettine/copri fasce e magliette (sempre in tessuti naturali) che possono essere versatili, abbinabili tra loro ed in caso di rigurgiti si possono sostituire cambiando solo la parte sporca lasciando addosso al piccolo quella pulita.
Anche i body ed i copri fasce sono molto utili soprattutto nei primi mesi di vita del neonato, per tanto occorre che la mamma si preoccupi di averne una scorta sempre pronta per il cambio.
Per i pannolini con un po’ di anticipo e scaltrezza si può ottenere un buon risparmio se si approfitta delle offerte che permettono di acquistare una scorta (di diverse misure) da utilizzare nel tempo.

Dopo la nascita

Molti accessori abbinabili alla culla, invece, come paracolpi, lenzuola, copri materasso e cuscino anti-soffoco, possono essere acquistati con calma alla nascita avvenuta, infatti il bambino i primi mesi (almeno fino al 3 mese) dorme nella carrozzina dove è più contenuto e sicuro. Ricordate che anche nella carrozzina il neonato ha bisogno di un cuscino piccolo anti soffoco, di un materasso idoneo antisoffoco e di lenzuola a misura.

Per i genitori che non possono farsi carico di tutte le spese per il neonato l’ideale è aprire una lista in un negozio specializzato in puericultura in cui, chi desidera fra amici e parenti, si può recare ed acquistare tutto il necessario per il bambino senza correre, tra l’altro, il rischio di acquistare doppioni di abitini e giocattoli (doppioni di detergenti e prodotti per l’igiene del piccolo, per quanto costosi siano, sono sempre molto graditi ed un doppione non è un problema ma un bel guadagno!).
I neo genitori non sapendo se il bambino sarà allattato naturalmente per tutti i mesi o se passerà alla modalità di allattamento artificiale possono pensare di acquistare anche più di un biberon se necessario e di optare per l’acquisto di un tiralatte e di uno scalda biberon, accessori indispensabili per la mamma che non può allattare per svariati motivi.

Per la sterilizzazione degli accessori del piccolo (tettarelle, ciucci, biberon…) alcuni neo genitori preferiscono acquistare apparecchi elettrici in grado di igienizzare con il potere del vapore, in alcuni casi però, seguendo una metodo delle nonne, basterebbe sterilizzare tutto in acqua bollente per qualche minuto ottenendo lo stesso effetto!
Per la mamma alle prime armi potrebbe essere comodo nella fase di allattamento un cuscino anatomico da posizionare sotto il bebè per farlo star più comodo (un cuscino utilizzabile anche per contenere il piccolo nel lettino perché “simula” l’effetto di un abbraccio che trasmette tranquillità).

Nei primi mesi di vita del bambino gli acquisti si dovrebbero davvero limitare “all’indispensabile” evitando spese folli con oggetti ed accessori inutili o che magari, almeno all’inizio, non sono necessari, come il seggiolone (che il bambino usa dal sesto mese in poi), il girello, il box o i giocattoli che possono essere un utile svago dai 4 mesi in poi.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Bambina in campagna
Consigli per mamme

Crescere circondati dalla natura migliora lo sviluppo del cervello

Consigli per mamme

Leggere storie ai bambini fa bene: 5 motivi per farlo

Mamma single
Consigli per mamme

Mamme single: agevolazioni e diritti

Piedino
Consigli per mamme

Perché i bambini dovrebbero camminare scalzi

Divertirsi e imparare.
Consigli per mamme

Campi estivi per ragazzi: i servizi offerti

7 idee di business redditizio a casa per le mamme
Consigli per mamme

7 idee di business redditizio a casa per le mamme

Cresima: sì all'eleganza.
Consigli per mamme

Come vestire una bambina per la cresima

Pannolini per bebè
Consigli per mamme

Torta di pannolini: come realizzarla

Insegnare ai bambini
Consigli per mamme

Come spiegare il 25 aprile ai bambini

Il 25 aprile è una ricorrenza davvero preziosa per la storia d’Italia. Proprio per il suo valore è importante che le nuove generazioni ne conoscano l’origine.

Leggi di più