Vite rossa: rimedio contro piedi freddi e scarsa circolazione

Ecco come porre rimedio a questi diffusissimi disturbi con questa pianta della salute.

Quando la circolazione non è ottimale si accumulano “rifiuti” all’interno dell’organismo, limitando il trasporto del sangue a gambe, braccia e cuore.

Il problema dei piedi freddi che, soprattutto in inverno, colpisce moltissime persone è spesso un disturbo innocuo, ma può essere causato proprio da una scarsa circolazione.

Una cattiva circolazione del sangue, infatti, impedisce a questo di giungere fino alle estremità del corpo, generandone pertanto il raffreddamento.

I problemi circolatori possono essere causati anche da fattori quali fumo (ecco come smettere), obesità e scorretta alimentazione.

Ecco un rimedio naturale per facilitare il ritorno venoso, proteggendo i capillari e prevenendo gli edemi.

La storia della Vite rossa

Originaria dell’Europa meridionale e dell’Asia occidentale, è ora diffusa in tutte le zone dal clima temperato.

La Vitis Vinifera, questo è il nome scientifico della vite rossa, è un rampicante appartenente alla famiglia delle Vitaceae caratterizzato da foglie dentate e bacche violacee (gli acini). Questi acini costituiscono poi il classico grappolo d’uva. La vite rossa è il frutto predisposto alla preparazione del vino.

Famosa come “Erba della vita”, già ai tempi dei Sumeri, la vite rossa era considerata simbolo di immortalità ed eterna giovinezza. I Sumeri la associavano anche a una divinità: la Dea Vite o Madre Vite. Nell’antica Grecia, invece, era associata alla figura del dio Dioniso, e pertanto ritenuta un dono divino.

Proprietà e utilizzo della vitis vinifera

Potente antinfiammatorio e antiossidante,  la vite rossa è molto indicata per agire a livello venoso. I disturbi circolatori e legati alla micro-circolazione, trovano infatti rimedio in semi, buccia e foglie della vite rossa. Gli acini della vite rossa sono, inoltre, ricchi di flavonoidi e vitamina P.

Le preparazioni più diffuse, come rimedi per i piedi freddi e la circolazione sono il decotto, l’assunzione tramite infuso o tintura madre (40 gocce di tintura madre in poca acqua sono indicate da sorseggiare 2-3 volte al dì, lontano dai pasti).

Lontano dai pasti va bevuto anche l’infuso, che si può preparare immergendo in acqua bollente un cucchiaio di foglie di vite rossa. Questo preparato è un vero toccasana per migliorare la circolazione.

Infine, per godersi un pediluvio rigenerante e risolvere il problema dei piedi freddi, è indicato preparare un decotto, facendo bollire 2 cucchiai di foglie di vite rossa in circa 300 ml d’acqua.

Controindicazioni

Un consumo eccessivo, ovvero più di un grappolo al giorno, potrebbe avere effetti lassativi. Raramente si riscontrano effetti indesiderati come nausea, prurito o cefalea. Qualora comparissero questi sintomi è bene chiedere un consulto medico.

Infine, la vite rossa è sconsigliata durante la gestazione e nel periodo di allattamento.



cibi ad alto contenuto proteico
Vivere bene

5 cibi ad alto contenuto proteico (altro che uova)

Alimenti antiossidanti naturali
Vivere bene

Alimenti antiossidanti naturali, quali sono e i benefici

Fare jogging con il cane
Vivere bene

Fare jogging con il cane: consigli su come fare e dove andare

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti
Vivere bene

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

5 tips per mangiare in modo più sano
Vivere bene

5 tips per mangiare in modo più sano

prova costume
Vivere bene

Perché ci siamo stufate di sentire ancora parlare della “prova costume”

esercizi di stretching
Vivere bene

10 esercizi di stretching per iniziare la giornata

Vivere bene

Rimedi naturali per prevenire le doppie punte