Quali sono i carboidrati sani? Ecco quali mangiare e quali eliminare

Quali sono i carboidrati sani? Ecco quali mangiare e quali eliminare

Scopriamo quali cibi contengono i carboidrati sani e quali eliminare dalla nostra alimentazione.

14/05/2022

Oggi parleremo dei famosi carboidrati, li assumiamo regolarmente nella nostra dieta ma ricordiamoci che non sono tutti uguali. Vediamo insieme i carboidrati sani: quali sono quelli da mangiare e quali da eliminare.

I carboidrati forniscono sicuramente la maggiore fonte delle energie per il nostro organismo. Conosciuti anche come “glucidi”, sono delle sostanze contenute prevalentemente negli alimenti di origine vegetale. I carboidrati sono dei macronutrienti ed insieme a grassi e proteine compongono la nostra alimentazione.

Spesso c’è la convinzione che, per mettersi a dieta, bisogna assolutamente eliminare tutti i carboidrati, ma non esiste idea più sbagliata. Infatti dobbiamo riconoscere che esistono diversi tipi di carboidrati, alcuni sono sani ed altri dannosi. Quindi togliere interamente ogni tipo di carboidrato dalla nostra alimentazione non è una scelta sana ma, anzi, può rivelarsi dannosa.

I carboidrati semplici e complessi

I carboidrati semplici sono quelli che si trasformano velocemente in zucchero e forniscono energia immediata al corpo, mentre quelli complessi vengono assimilati in molto più tempo. Questi ultimi sono consigliati per una dieta più sana e sono presenti in alimenti come legumi, riso, pane e pasta. Mentre i carboidrati semplici sono presenti nei latticini, dolci e frutta. Non dobbiamo eliminare tutti i carboidrati semplici, ma dobbiamo limitarne il consumo, soprattutto se vogliamo perdere peso.

La dieta Mediterranea, lo sappiamo, è ricca di carboidrati. Pasta, pizza e pane sono fra i nostri cavalli di battaglia ma questo non rende la nostra alimentazione malsana. I carboidrati che derivano da prodotti meno raffinati, come la farina integrale, sono ottimi per la nostra digestione e vengono consigliati in moltissime diete per perdere peso e non solo. Mentre i prodotti come i dolci che derivano da prodotti super raffinati, invece, sono quelli da evitare.


Leggi anche: Dieta in gravidanza senza carboidrati

I carboidrati sani da mangiare sono quelli che possono sembrare più “noiosi” ma che in realtà hanno un gusto ricco e possiamo trovare moltissime ricette divertenti ed adatte a pranzi e cene per tutti i giorni. Non condanniamoci eliminando completamente ogni tipo di “comfort food”, possiamo sempre ordinare la pizza con impasto integrale ed evitare i condimenti troppo salati o grassi.

Pasta, Pane

Come regolare i carboidrati?

Come dicevamo i carboidrati si trasformano in zuccheri e vengono utilizzati dal nostro corpo come fonte di energie. Alcuni sono più semplici da assimilare e non ci fanno sentire sazi per molto tempo, mentre altri vengono digeriti in modo lento e danno quella sensazione di sazietà che ci permette di regolarci con il cibo. Il consiglio per un’alimentazione equilibrata, è quello di ridurre i carboidrati dannosi al minimo consumo e di sostituirli con i carboidrati sani.

Sappiamo tutti che mettersi a dieta solitamente è sinonimo di perdita di peso, ma non è questo l’unico scopo. Oltre ai problemi che possono derivare dall’obesità, dobbiamo considerare i livelli di zucchero nel sangue e del glucosio. Infatti, se mangiamo troppi carboidrati possiamo incorrere nella ipoglicemia, che porta a stanchezza, affaticamento e stimolo della fame.

Questo non significa che dobbiamo eliminare tutti gli alimenti che contengono i glucidi, ma doppiamo saper regolarne l’assunzione. Se riusciamo ad assumere prevalentemente alimenti a medio-basso indice glicemico (non in quantità industriali), manterremo l’insulina stabile e non ingrasseremo. Fra questi cibi riportiamo sicuramente la verdura e le farine integrali, il riso e l’orzo.


Potrebbe interessarti: Testimone di nozze: compiti e oneri

Quali carboidrati sani mangiare

Compilare una lista dei carboidrati sani da mangiare è molto complesso. Possiamo dire che in generale dobbiamo dire sì a tutti quei prodotti che derivano da farine raffinate come pasta, riso e pane integrali. Inoltre consigliamo tutti quegli alimenti che sono naturalmente ricchi di carboidrati sani come frutta, verdura, legumi, cereali e frutta secca. Questo genere di prodotti, inoltre, sono spesso fonte di fibre e vitamine che aiutano la digestione ed aumentano il senso di pienezza.

Sono da evitare, invece, quegli alimenti che derivano da farine non raffinate, come i prodotti confezionati. Parliamo ad esempio di merendine, snack, pane sotto vuoto e dolci. Questi alimenti vengono spesso accompagnati da ingredienti come burro, strutto o conservanti che possono nuocere ad una sana alimentazione. Non significa che dobbiamo completamente eliminare questo tipo di prodotti ma cercare di minimizzarne il consumo.

Un altro tipo di carboidrato da evitare è anche quello presente nei vari conservanti, che possono essere ricchi di glucosio senza che noi ce ne accorgiamo. Un esempio eclatante è quello dei legumi in scatola, così semplici e veloci da cucinare ma ricchi di carboidrati dannosi. Per questo motivo consigliamo di sciacquare questo tipo di alimenti, per eliminare la maggior parte di queste sostanze.

Risotti

I carboidrati da eliminare

I cibi ricchi di carboidrati dannosi, se mangiati in grandi quantità, possono portare ad un aumento del peso e a problemi di ipoglicemia. Se vogliamo evitare queste conseguenze, è sicuramente meglio eliminare certi alimenti dalla nostra dieta quotidiana. Iniziamo dagli snack e le merendine, tipici “comfort food” che ci possono fregare alla grande.

Pensiamo ai pacchetti di patatine, noccioline salate e girelle al cioccolato. Ci fanno sentire bene sul momento, ma producono moltissimo glucosio ed aumentano il livello di zuccheri nel sangue. In questi prodotti si nascondono i carboidrati non sani, quelli che derivano da farine non raffinate ed i conservanti. Mi raccomando state attenti alle etichette, molti cibi che non sospetteremmo mai, nascondono zuccheri e carboidrati “inaspettati”.

Il consiglio è quello di leggere sempre gli ingredienti contenuti in ciò che comprate, ricordatevi che mantenere un’alimentazione sana non significa eliminare completamente i carboidrati. Anzi, mangiamo i carboidrati sani ed eliminiamo quelli dannosi. Evitiamo i prodotti confezionati e pieni di conservanti, prediligiamo gli alimenti freschi, fatti in casa e formati da farine raffinate.

In sostanza diciamo sì ai carboidrati sani giusti ed eliminiamo i carboidrati dannosi se vogliamo vivere una vita equilibrata e, perché no, anche perdere qualche kilo di troppo!