Che cos'è l'omeopatia.

Omeopatia: come approcciarsi

L’omeopatia è considerata una pseudo-scienza, perché non è stata dimostrata la sua efficacia a livello medico.

L’omeopatia sta prendendo piede sempre di più a discapito della medicina tradizionale, nonostante non esista alcuna dimostrazione scientifica sulla sua efficacia a livello clinico.

Ma di cosa si tratta e quando si è diffusa? L’omeopatia nasce a partire dal XIX secolo per opera del medico di origine tedesca Samuel Hahnemann. Inoltre, questa pseudo-scienza si  fonda sul principio della similitudine del farmaco.

Quindi, il rimedio per una malattia secondo l’omeopatia sarebbe la sostanza che in un individuo sano causa i sintomi della malattia stessa, una volta individuata questa sostanza, definita come “principio omeopatico”, viene somministrata al malato.

Come approcciarsi all’omeopatia

Trattandosi di un rimedio non medico, come bisogna approcciarsi e avvicinarsi all’omeopatia?

La prima cosa da sapere è che secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) l’omeopatia non è da considerarsi come una scienza medica, perché non apporta alcun beneficio e non è in grado di guarire da malattie e problemi di salute.

Quindi, secondo la medicina tradizionale la cura omeopatica avrebbe soltanto un effetto placebo. Di conseguenza, a differenza della prima questa pseudo-scienza ha un approccio olistico, in quanto considera il corpo e la mente come un’unica e sola entità.

L’omeopatia stimola l’energia vitale di ogni singolo individuo e crede nel principio dell’autoguarigione del corpo, considerata come forza molto potente che tutti gli uomini possiedono.

Ovviamente, secondo i principi omeopatici questa forza entra in contrasto con qualsiasi tipologia di farmaco, ma anche stress.

I farmaci omeopatici

L’omeopatia si basa sull’uso dei farmaci omeopatici, i quali solitamente vengono somministrati per via orale, oppure, semplicemente diluiti in acqua.

Quelli in commercio sono testati sull’uomo, hanno la caratteristica di essere inodori e insapori e sono tutti prodotti usando sostanze vegetali, animali e minerali.

Inoltre, i farmaci sono economici e non hanno alcun effetto collaterale o possibilità di interferire con le normali attività quotidiane.

Ovviamente, il nostro consiglio prima di intraprendere qualsiasi tipologia di cura omeopatica è sempre di rivolgersi prima al proprio medico di base, che saprà indicarvi la soluzione migliore e quali sono le eventuali cure da dover intraprendere.



cibi che fanno bene al cervello e alla memoria
Vivere bene

10 cibi che fanno bene al cervello e alla memoria

Come sgonfiare la pancia
Vivere bene

Come sgonfiare la pancia: dieta, esercizi e metodi naturali

Addominali obliqui
Vivere bene

Addominali obliqui: esercizi da fare da terra

Body balance cos'è e quali esercizi fare
Vivere bene

Body balance: cos’è e quali esercizi fare per yoga e pilates

Carboidrati sani
Vivere bene

Carboidrati sani: quali sono quelli da mangiare e quali da eliminare

Uova di pidocchi
Vivere bene

Uova di pidocchi: riconoscerli ed eliminarli

ashtanga yoga
Vivere bene

Ashtanga yoga: sequenza corretta delle serie

Oli da cucina
Vivere bene

Oli da cucina: quali sono i 5 migliori per cucinare e come usarli