5 trucchi per dormire bene

5 buone abitudini prima di dormire per addormentarsi meglio

Pochi ma preziosi consigli per addormentarci in fretta e profondamente. Prima cosa: stabilire una routine.

Quante volte ci capita di arrivare la sera davvero stanche, non vediamo l’ora di indossare il pigiama, d’infilarci sotto le coperte e piombare immediatamente tra le braccia di Morfeo. E invece quando finalmente riusciamo a metterci a letto, nella testa iniziano a frullare mille pensieri, cominciamo a rigirarci da un altro all’altro del materasso e il riposo tanto atteso e desiderato, ahimè, tarda ad arrivare.

Vediamo insieme alcune sane abitudini da adottare ogni sera proprio per addormentarci bene, subito e fino alla mattina dopo. Quella che gli inglesi chiamano sleep hygiene, l’igiene del sonno appunto.

1) Stabilire una routine

Potrà sembrare strano, ma anche da grandi dovremmo mantenere la buona abitudine che cerchiamo d’insegnare ai nostri bambini, ovvero stabilire un orario costante per andare a letto e poi per alzarsi. Il ritmo del nostro sonno deve essere il più regolare possibile senza subire grossi scossoni perché in questo modo la qualità del nostro dormire sarà decisamente migliore.

2) Evitare eccitanti

Anche la seconda buona abitudine potrebbe sembrare banale e sentita chissà già quante volte, ma è la verità: se di sera consumiamo nicotina e caffeina, che sono degli eccitanti, quasi certamente impiegheremo più tempo per prendere sonno, anche se ci sentiamo stanchi. Inoltre, anche quando finalmente riusciamo ad addormentarci, gli eccitanti che ancora non abbiamo smaltiti renderanno il sonno agitato e affatto profondo. Per questo meglio bandire sigarette e caffè da 4 a 6 ore prima che intendiamo andare a letto. Idem per l’alcool e anche per la cena che non dev’essere particolarmente calorica.

3) Creare un ambiente piacevole

Anche l‘ambiente dove dormiamo gioca un ruolo importante nella pratica del sonno. La camera dev’essere soft, tranquilla, silenziosa e buia. Anche il materasso è essenziale, dobbiamo sentirlo davvero adatto a noi e cambiarlo almeno ogni cinque anni. Se amiamo le essenze profumate, alcune sono ideali per conciliare il sonno, per esempio l’olio essenziale di rosa che favorisce la calma interiore, di eucalipto per respirare meglio, di lavanda per l’armonia, di fiori d’arancio.

4) Seguire un rituale

Che sia la musica, la lettura di un libro o un bagno rilassante, è una buona abitudine seguire una sorta di ritualità ogni sera che ci accompagni dolcemente verso il sonno. Evitare, invece, di guardare la televisione a letto, lavorare al pc e consultare smartphone o tablet: la tecnologia non è affatto una buona amica del sonno.

5) Non guardare l’orologio

Non portiamo l’orologio in camera, né consultiamo continuamente la sveglia se non riusciamo ad addormentarci, vedere che il tempo non trascorre mai non farà altro che innervosirci e renderci più difficoltoso il sonno.



cibi ad alto contenuto proteico
Vivere bene

5 cibi ad alto contenuto proteico (altro che uova)

Alimenti antiossidanti naturali
Vivere bene

Alimenti antiossidanti naturali, quali sono e i benefici

Fare jogging con il cane
Vivere bene

Fare jogging con il cane: consigli su come fare e dove andare

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti
Vivere bene

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

5 tips per mangiare in modo più sano
Vivere bene

5 tips per mangiare in modo più sano

prova costume
Vivere bene

Perché ci siamo stufate di sentire ancora parlare della “prova costume”

esercizi di stretching
Vivere bene

10 esercizi di stretching per iniziare la giornata

Vivere bene

Rimedi naturali per prevenire le doppie punte