Vacanze: nella scelta comandano le donne!

Lo afferma, se ce n’era bisogno, una ricerca promossa dal portale web Sky Scanner condotta su un migliaio di viaggiatori internazionali appartenenti ai cinque continenti

booking

E lo chiamano il sesso debole. Non so se qualcuno di voi possa avere avuto qualche dubbio in merito, ma le decisioni “strategiche” all’interno della coppia sono assai spesso appannaggio della donna. E fra queste scelte non può mancare quella fondamentale delle vacanze: quello che è un sentiment diffuso viene confermato dai dati di una interessante ricerca condotta da Sky Scanner, portale web leader mondiale nella ricerca di viaggi che offre ai suoi visitatori un servizio di comparazione online di milioni di voli, hotel e noleggi autovetture. La sintesi dei risultati è piuttosto eloquente: quasi tre quarti delle donne intervistate afferma di occuparsi di persona della ricerca e della scelta delle vacanze e solo il 9% lascia fare tutto a “lui”. Se non è un risultato schiacciante questo…

Vacanza è donna…

SkyScanner, la cui sede centrale è ad Edimburgo, si posiziona al terzo posto nel mondo fra i siti del suo settore ed è il numero uno in Europa con una media di cinquanta milioni di visite al mese da parte di utenti di quaranta paesi che possono utilizzare trenta lingue diverse. Si tratta quindi senza alcun dubbio di un punto di osservazione privilegiato in merito al meccanismo con cui vacanze, voli e viaggi vengono ricercati, scelti e prenotati, maneggiando in tal senso un volume di informazioni immenso. Ecco perché la ricerca riveste un interesse assai particolare ed una autorevolezza indiscutibile. Il dato è quindi certo: vacanza è donna! E’ quasi sempre lei, infatti, che fa proposte e ipotizza soluzioni per le vacanze, che si mette a cercare e valutare le diverse proposte e, di solito, è spesso lei che decide, portando i partner sulle sue posizioni. E l’aspetto ancora più interessante della vicenda è che agli uomini la cosa sembra stare benone, se è vero che il 97% di essi afferma di essere soddisfatto della “ripartizione dei compiti” attuale in tema di scelta delle vacanze, dichiarando che esiste in tal senso una assoluta armonia.

…avevate qualche dubbio?

Che sia perché signore e signorine sono – come era prevedibile! – assai più efficaci nella ricerca, nella comparazione e nella valutazione di offerte e sconti trovando sempre soluzioni migliori – come afferma oltre un terzo degli uomini – o che sia semplicemente per pigrizia – 10% del campione maschile – il fatto è che lo status quo è del tutto evidente. E solo il 24% delle donne ha dichiarato che lascerebbe senza alcuna remora al proprio “lui” la scelta delle vacanze. Beh, personalmente avevo pochi dubbi in merito: che le donne (noi) siano più scaltre e sveglie nel cogliere al volo le occasioni è cosa risaputa e le vacanze non derogano certo a questa regola. Ed è anche abbastanza scontato che le donne (noi) riescano con le buone o con le cattive a mettere d’accordo il marito/fidanzato/amante/partner sulle proprie scelte. E non sorprende che quindi quasi totalità degli intervistati, sia maschi che femmine, affermino che sulla scelta delle vacanze l’accordo sia pressoché totale. Uno solo il tasto “dolente” sul quale una coppia su dieci discute: il budget che, come era prevedibile, gli uomini concepiscono sempre più piccolo del necessario. Chissà perché…


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *