Serena Rossi, la rivelazione: non l’ha visto per più di 100 giorni

Serena Rossi, la rivelazione: non l’ha visto per più di 100 giorni
17/06/2022

Conciliare gli impegni di lavoro con le esigenze della famiglia non è sempre semplice, e a confermarlo è stata l’attrice e conduttrice Serena Rossi. Reduce dalle riprese per la seconda stagione della serie di successo di Rai 1 “Mina Settembre”, l’attrice ha rivelato che per più di 100 giorni non ha potuto vedere… 

Dopo il successo della prima stagione, Rai 1 ha voluto dare un seguito alla fortunata serie di “Mina Settembre”, che vede Serena Rossi come assoluta protagonista. L’attrice e conduttrice televisiva, proprio in questo periodo, è stata impegnata con le riprese delle puntate (che presto il pubblico potrà vedere in prima serata) a Napoli.

Serena Rossi ha rivelato che, proprio per girare la serie, ha dovuto lasciare Roma e di conseguenza anche la sua famiglia: il compagno Davide Devenuto, con cui presto convolerà a nozze, e il figlio Diego, nato nel 2016. Per l’attrice non è stato facile rinunciare a fare la mamma per gli impegni di lavoro e ha raccontato, con grande sincerità, le sensazioni provate durante il lungo periodo di lontananza da Roma.


Leggi anche: Michael Schumacher uscito dal coma e dimesso

Serena Rossi: la lontananza dal figlio

Serena_Rossi

Serena Rossi ha raccontato di essere rimasta a Napoli, e quindi lontana dalla sua famiglia, per ben 135 giorni: un periodo lunghissimo, tanto che suo figlio Diego, ora che la mamma è tornata a casa, non smettere di ripetere che “non partirà più“. L’esperienza è servita comunque a tutta la famiglia.

Nonostante la mancanza, che inevitabilmente si è fatta sentire, Serena Rossi ha voluto vedere anche un aspetto positivo di questa situazione in cui è dovuta rimanere lontana, soprattutto da suo figlio Diego:

Diego e il papà sono rimasti a Roma, e hanno portato avanti meravigliosamente la scuola e la quotidianità, sono molto affiatati. Diego è rimasto sereno, è stato più difficile per me fare su e giù nel weekend […]. La cosa più importante per stare via così tanto è che abbiamo insegnato a Diego a tirare fuori le emozioni senza sentirsi ridicolizzato.